Nella stessa categoria ...

Categorie Blog

Archivio Blog

Ultimi Blog Commentati

Ultimi Commenti Inseriti

Add to Technorati Favorites

Per ricordare Enrico Berlinguer

11 Giugno 2009 - Categoria Società
Autore Giuseppe

Sono trascorsi 25 anni dalla scomparsa di Enrico Berlinguer: 11 giugno 1984 - 11 giugno 2009. L'Auser lo vuole ricordare con questo filmato:

                                     

Se vuoi, puoi visionare questi altri filmati:

L’ultimo comizio di E. Berlinguer

Berlinguer e Benigni

Una frase significativa di E. Berlinguer

13 Commenti per "Per ricordare Enrico Berlinguer"
Hanno commentato : Giuseppe (3) | paola (3) | rinalba (2) | Giuseppe Porcu (2) | rosanna (1) | anna p. (1) | Mimma (1) |
Giuseppe ha detto:
20 Giugno 2009 alle ore 16:50:41

La modestia di Giuseppe Porcu è proverbiale. Io che lo conosco molto bene, posso diirvi che ha spalle larghe a sufficienza per sostenere pesi notevoli. Naturalmente non lo lasceremo solo e lo sosterremo in questa sua fatica.

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Giuseppe Porcu ha detto:
20 Giugno 2009 alle ore 08:58:36

Cara campionessa Paola,trovo molto interessante la tua
proposta e ti ringrazio per il pensiero di aver chiesto la mia collaborazione,ma anche metendomi di "buzzo buono",la mia sgangherata carrozzeria non è in grado di sostenere un simile sforzo.Per un tema così importante penso occorra qualcuno con le spalle molto più solide delle mie.
Mi fa piacere che abbiate gradito le due poesie per la morte di Berlinguer e vi ringrazio.Continuerò ad inviarvi qualche mio modesto componimento e o di altri quando e se potrò.
Vi saluto caramente tutti Giuseppe Porcu

Giuseppe Porcu (42 commenti inseriti)
paola ha detto:
17 Giugno 2009 alle ore 06:01:07

Per Giuseppe Porcu: le poesie dedicate ad Enrico Berlinguer sono molto belle. Il mio rammarico è che queste cose restano circoscritte nei paesi dove si fanno perciò ti prego di metterti di “buzzo buono” e trascriverne altre. Sai cosa faccio? Propongo alla “Redazione” di aprire un blog “dedicato” alla poesia locale (che non deve essere necessariamente “in limba sarda”), così avremo la possibilità di leggerle più spesso, senza che siano “correlate” a qualche evento speciale. Cosa ne pensi? Saresti disponibile a curarlo?

paola (722 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
16 Giugno 2009 alle ore 22:29:26

A Giuseppe Porcu bisogna fare anche un complimento particolare. Spero di non infrangere una regola della privacy se vi dico, cari visitatori del sito www.auser.sardegna.it , che oggi per la prima volta Giuseppe Porcu ha inserito direttamente e senza interposta persona i suoi commenti ai Blog.
COMPLIMENTI, CARO GIUSEPPE! E' la dimostrazione che si può, anche se gradatamente, impossessarsi senza grandi difficoltà della conoscenza e dell'uso di strumenti di comunicazioni, come questo.
Può essere un invito ed un incoraggiamento a tanti altri che ci guardano, che ci leggono e che ancora non hanno il coraggio di cimentarsi!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
16 Giugno 2009 alle ore 13:49:49

Grazie a GIUSEPPE PORCU per le due poesie "storiche" che ha condiviso con tutti noi.
Saremo più capaci di tanto "amore?"

rinalba (417 commenti inseriti)
Giuseppe Porcu ha detto:
16 Giugno 2009 alle ore 09:00:30

Per la morte di Berlinguer i Sardisti di Lula mandarono ai comunisti locali questa poesia di Tziu Chircheddu Corrias.
Pro custu valorosu izu sardu
s'est inchinatu s'universu interu
ideas mannas cant'a un imperu
de Sardigna unu nobile istendardu.
Est partitu e non paret veru
pecatu chi noest partitu a tardu.
pro tottu cantu su chi nos at fattu
no at a esser mai irmenticatu

Il PCI.rispose con Nenneddu Zizzi

Pro sa ostra gentile cortesia
unu sinceru ringraziamentu
in su crudu e terribile mamentu
chi mancata nos est sa nostra ghia.
Senne galu pienu de enrgia
est rutt'in campu de cumbattimentu.
Ma lassatu nos at in testamentu
de prosighire in sa matessi via.
Su izu de su rusticu nurache
chi a nissune est istatu sicunnu
in sas ideas e in s'onestate,
at preicatu fratellantzia e pache
in tott'as chimbe partes de su munnu
e morinne at gridatu:''lavorate''.

Giuseppe Porcu (42 commenti inseriti)
paola ha detto:
13 Giugno 2009 alle ore 04:39:52

Per Rosy e CdA Assemini: VI VOGLIO UN MONDO DI BENE e vi abbraccio forte.

Rosy, penso a voi (ma anche ad Andrea Curcas) ogni volta che vado in cortile...
Ci "sentiamo" su "i nostri hobbies" la prossima settimana, cosa dici?

Buon Sabato e buona Domenica a tutti.

paola (722 commenti inseriti)
Mimma ha detto:
12 Giugno 2009 alle ore 19:54:54

Enrico Berlinguer - Biografia in breve di Luca Molinari
Enrico Berlinguer nacque a Sassari nel 1922 in una famiglia agiata della media borghesia ( aristocratica ma antifascista)
La cultura democratica ed antifascista portarono il giovane Enrico ad assumere atteggiamenti contestatari e ad aderire ( a 14 anni ), in forma segreta e clandestina, al Partito Comunista Italiano di cui diventa uno dei massimi dirigenti.
Il trampolino di lancio fu un incontro con Palmiro Togliatti procuratogli proprio dal padre Mario.
La carriera di Berlinguer è quella del perfetto togliattiano, inizia con cariche a livello locale, entra in Parlamento, diventa dirigente del Partito ed infine fa una veloce carriera politica.
Durante gli ultimi anni della segreteria Longo, quando il vecchio si era ammalato, assumerà la guida effettiva del PCI di cui sarà nominato ufficialmente segretario nel 1972.
Berlinguer morì nel 1984 ed ai suoi funerali parteciparono volontariamente e spontaneamente oltre un milione di cittadini che volevano esprimere il proprio affetto per un grande uomo politico, anzi meglio, per un grande uomo che Idro Montanelli aveva definito " un uomo introverso e malinconico, di immacolata onestà e sempre alle prese con una coscienza esigente, solitario, di abitudini spontanee, più turbato che allietato dalla prospettiva del potere,e in perfetta buona fede" di cui ci restò un programma sociale, politico, economico, etico e morale non scritto basilare per il futuro democratico del nostro Paese

Mimma (207 commenti inseriti)
rosanna ha detto:
12 Giugno 2009 alle ore 17:29:55

ciao PAOLA ti ricordi ancora do me?...mi ha comosso la

poesia che hai scritto a ENRICO BERLINGUER se si trovasse

mio padre ,,era un suo grande fan,,,,, al centro non abbiamo

ancora .il computer .lo stanno riparando

come sta il tuo giardino?tutte sentiamo la mancanza delle

righe dedicate a noi ti auguro un buon fine settimana

saluti affettuosi anche da parte di MARTA PAOLA MARY

UN BAICIO ROSANNA

rosanna (35 commenti inseriti)
paola ha detto:
12 Giugno 2009 alle ore 08:03:27

Inserendo questo indirizzo nella stringa di ricerca è possibile ascoltare la canzone di Antonello Venditti di cui vi riporto il testo e vedere il video correlato

http://video.libero.it/app/play?id=8412356fa5920ab1c7405a92d97a1848


Dolce Enrico

Enrico se tu ci fossi ancora
ci basterebbe un sorriso
per un abbraccio di un'ora
il mondo cambia
ha scelto la bandiera
l'unica cosa che resta
e' un'ingiustizia piu' vera
qui tutti gridano
qui tutti noi siamo diversi
ma se li senti parlare
sono da sempre gli stessi
quante bugie
quanti segreti in fondo al mare
pensi davvero che un giorno
noi li vedremo affiorare
oh no non dirmi no
dimmi che quel giorno ci saro'
chiudo gli occhi e penso a te
dolce enrico
nel mio cuore accanto a me
tu sei vivo
chiudo gli occhi e tu ci sei
dolce enrico
tu sorridi accanto a me
a san giovanni stanotte
la piazza e' tutta vuota
ma quanta gente che c'e'
sotto la grande bandiera
e quante bugie
quanti segreti in fondo al mare
pensi davvero che un giorno
noi li vedremo affiorare
oh no non dirmi no
dimmi che quel giorno ci saro'
chiudo gli occhi e penso a te
dolce enrico
nel mio cuore accanto a me
tu sei vivo
chiudo gli occhi e tu ci sei
dolce enrico
tu sorridi accanto a me


Forse reputerete la reazione molto emotiva, ma riguardando il video dei funerali mi sono commossa... Sono sicura che se fosse ancora tra di noi, molte cose non sarebbero avvenute.

Ne approfitto per segnalarvi che ho inserito tra i documenti utili una lettera di Don Farinella al Presidente della Cei, il Cardinale Angelo Bagnasco, segnalatami da un amico.

paola (722 commenti inseriti)
anna p. ha detto:
11 Giugno 2009 alle ore 23:16:26

non esistono più politici come lui era unico

anna p. (52 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
11 Giugno 2009 alle ore 17:18:53

La tristezza di "ieri" è ancor più grande oggi!!
Riascoltare le sue parole, vedere con quanta tenacia ,nonostante la sofferenza evidente,avesse voluto andare avanti per parlare di pace , di diritti dei lavoratori, mi ha fatto rivivere la sofferenza di quei giorni e la commozione ha avuto nuovamente il sopravvento sulla razionalità.....
Il suo carisma, la sua signorilità, la sua passione mai scomposta,la sua lungimiranza ,la sua dirittura morale fanno ancor oggi impallidire i nostri politici che pur datati,non hanno imparato cosa voglia dire far politica o meglio sembra s'impegnino molto per farlo dimenticare a tutti.
Sono passati 25 anni , facciamo in modo che non siano passati invano e rifacciamo nostri i suoi insegnamenti soprattutto in questi giorni nei quali nubi nere si addensano all'orizzonte nazionale e internazionale.
Grazie al blog AUSER SARDEGNA per averci regalato, ancora una volta una occasione per ricoradre e riflettere.

rinalba (417 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
11 Giugno 2009 alle ore 14:30:26

Io c'ero!
Lo dico con molto orgoglio!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Lascia il tuo Commento
Attenzione : tutti i campi contrassegnati con il simbolo (*) sono obbligatori.
Nome (*)
Email

Commento (*)

Anteprima del commento