Nella stessa categoria ...

Categorie Blog

Archivio Blog

Ultimi Blog Commentati

Ultimi Commenti Inseriti

Add to Technorati Favorites

Diario di viaggio 2: I monaci buddisti

17 Luglio 2009 - Categoria Società
Autore Giuseppe

 Religiosità in Birmania.
In Birmania si vive il buddismo  con semplicita'. Le donne al mattino dispongono fuori dalla porta di casa fumanti zuppiere di riso e salsa. Attendono il passaggio quotidiano dei monaci che passano per la questua. I monaci li  puoi vedere incedere fieri a due a due, vestiti con il loro tradizionale saio color mattone,   con la ciottola destinata a contenere le offerte di cibo."Se incontri qualcuno senza un sorriso regalagliene uno dei tuoi" e' una massima che si vede spesso scritta in Birmania. Ed in realtà puoi verificare in ogni occasione la grande disponibilità del popolo birmano. Ti sorridono e ti vogliono dimostrare la loro amicizia.IL MONASTERO MAHAGANDAYON. A Mandalay  sorge il monastero Mahagandayon, un importante centro di meditazione trasformatosi in pochi anni in una vera e propria attrazione turistica. Qui infatti, all'ora del pranzo, è possibile osservare centinaia di monaci spuntare da ogni dove per dirigersi in fila ed in rigoroso silenzio verso il refettorio dove, tutti insieme, consumeranno il loro ultimo pasto quotidiano, in quanto ai monaci è proibito mangiare dopo le 12.
In realtà questo è anche un centro educativo per bambini svantaggiati che non hanno i mezzi per studiare e che vengono seguiti dai monaci più anziani. Il loro stile di vita è rigido e si rifà ai dieci precetti del monaco:
- avere un animo generoso
- seguire la disciplina monastica
- mantenersi in buona salute
- essere pulito
- vestirsi degnamente
- comportarsi in modo intelligente
- camminare pacatamente
- parlare con buon senso
- obbedire alle regole       

 

Per noi  è stato possibile conoscere solo questo volto dei monaci della Birmania. Ma se vuoi avere una conoscenza più approfondita del ruolo da loro svolto contro la tirannia di quel governo ed a favore della democrazia visita questa pagina.

10 Commenti per "Diario di viaggio 2: I monaci buddisti"
Hanno commentato : Andrea (2) | rinalba (2) | Giuseppe (2) | margherita .c (1) | massimo (1) | anna.p (1) | Mimma (1) |
Mimma ha detto:
07 Settembre 2010 alle ore 22:42:55

Ciao Massimo, questa frase l'ho rubata da Diario di viaggio n.2 pubblicato da Giuseppe nel lontano agosto del 2009: "Se incontri qualcuno senza un sorriso regalagliene uno dei tuoi" e tu, da quello che hai scritto, ne hai veramente bisogno. Noi volontari dell'Auser ne abbiamo a volontà, ma non solo sorrisi anche tanta, tanta solidarietà. Però voglio rendermi utile già da adesso; ti regalo un sorriso e un forte abbraccio con affetto a te e tuo figlio.
Ciao, Mimma

Mimma (207 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
07 Settembre 2010 alle ore 19:11:26

Ciao Massimo, grazie per la fiducia che mi concedi. Manco ormai da oltre 1 anno dalla Birmania (Myanmar), dove esistono moltissimi monasteri buddisti. Ho verificato nel mio viaggio che erano presenti anche alcuni parenti di giovani monaci. Ma ho fatto ora anche una ricerca su Google ed ho verificato che esistno molte possibilità di soggiorno spirituale. Ti assicuro che all'interno di quei monasteri si respira davvero una atmosfera coinvolgente e rasserenante.

Giuseppe (704 commenti inseriti)
massimo ha detto:
07 Settembre 2010 alle ore 16:48:38

ciao giuseppe vorrei fare un viaggio spirituale verso i monaci buddisti è possibile stare con loro per un mese e raggiungere la spiritualita interiore e svuotare la mente dopo aver passato un periodo bruttissimo per salute di mio figlio che ha avuto un tumore al testicolo a soli anni 22 ed io sono rimasto un po troppo sconvolto.dopo un anno di croce di mio figlio grazie aspetto tue notizie

massimo (6 commenti inseriti)
Andrea ha detto:
21 Luglio 2009 alle ore 22:26:25

cara Rinalba
devo dire di averci pensato, promesso la prossima volta che vengo dalle tue parti , vengo a trovarvi
per farmi perdonare, ho inviato una foto di calasetta...
oltre alle altre che presto vedrai
salutoni Andrea......

Andrea (62 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
19 Luglio 2009 alle ore 22:10:35

Andrea non posso credere che tu sia stato diversi giorni a calasetta e non ci abbia degnato della tua compagnia...
Tutti sanno chi sono e dove abito ....avremmo veramente gradito incontrarti.. ci devi un incontro !!!!

Adesso aspettiamo un tuo servizio fotografico.
Ciao carissimo e a presto

rinalba (417 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
19 Luglio 2009 alle ore 22:06:13

Giuseppe, ancora una volta ci stupisci con i paesaggi e le situazioni umane di cui ci fai partecipi...tutto molto bello e coinvolgente.
Grazie e ben tornato Rinalba

rinalba (417 commenti inseriti)
Andrea ha detto:
19 Luglio 2009 alle ore 11:03:12

ciao a tutti....
la pausa è finità, il mare in questi giorni era stupendo ,
gli scoglietti di Calasetta e le sue spiagge mi hanno
tenuto compagnia per qualche giorno.....
ma adesso torniamo a lavoro .
Presto avrete qualche foto da vedere,
da noi è stata inaugurata una splendida casa padronale
che la nostra amm.ne ha acquistato e ristruturato.....
il G Sott8 ci ha dato modo di farla visitare a tante
persone,insieme alle nostre tradizioni.....
il tutto coronato con il concerto di Piero Marras
......tanta gente come vedrete dalle foto , a gradito .....
anche lo spuntino....

Andrea (62 commenti inseriti)
anna.p ha detto:
18 Luglio 2009 alle ore 09:28:47

ciao Giuseppe ben tornato, carico come sempre di belle esperienze, ma visto il filmato bellissimo, monaci e monacini mi son sembrati un po' tristi, o forse non era un giusto momento per sorridere, a piedi nudi molto bello e comodo grazie ancora.

anna.p (33 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
17 Luglio 2009 alle ore 20:32:09

Sì, carissima Margherita, lì in Birmania è regola ferrea camminare scalzi, anche senza le calze, in tutti i luoghi sacri: monasteri (anche all'aperto), pagode, templi, luoghi sacri in genere.
E noi, ovviamente, ben volentieri abbiamo rispettato le loro regole!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
margherita .c ha detto:
17 Luglio 2009 alle ore 19:47:20

Ciao Giuseppe,con una leggera invidia e completamente rapita dalle immagini e dal filmato,ho notato che pur essendo all'aperto durante il pranzo dei monaci, eri privo dei calzari ( iscurzu).Puoi spiegarmi il significato? Grazie e un'affettuosissimo bentornato!

margherita .c (1 commenti inseriti)
Lascia il tuo Commento
Attenzione : tutti i campi contrassegnati con il simbolo (*) sono obbligatori.
Nome (*)
Email

Commento (*)

Anteprima del commento