Nella stessa categoria ...

Categorie Blog

Archivio Blog

Ultimi Blog Commentati

Ultimi Commenti Inseriti

Add to Technorati Favorites

TUTTI ALLA FESTA DELLA SOLIDARIETA A SARDARA

09 Agosto 2012 - Categoria Festa della solidarietà
Autore Sergio M.

SI SVOLGERA' DOMENICA 23 SETTEMBRE 2012 L'11^ FESTA DELLA SOLIDARIETA', ORGANIZZATA DALL'AUSER SARDEGNA IN COLLABORAZIONE CON IL CSV SARDEGNA SOLIDALE.

La manifestazione avrà luogo nel centro del Comune di SARDARA, nel vasto polmone del Parco Comunale.

Una festa all'insegna dei Valori Auser dedicata all'ANNO EUROPEO DELL'INVECCHIAMENTO ATTIVO E DELLA SOLIDARIETÀ TRA LE GENERAZIONI . Trattasi di un messaggio che mira a sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importante ruolo che gli anziani possono ricoprire nella società e le Istituzioni e sulla necessità di azioni idonee a consentire di "invecchiare restando attivi" e "potenziare la solidarietà tra le generazioni".

Una  giornata per incontrarsi, discutere, mettere a confronto le varie realtà Auser della Sardegna, confrontare le diverse esperienze e conoscere la realtà sociale del Territorio che ci ospita, con lo spirito allegro e partecipativo dei Volontari Auser.

http://www.sardegnadigitallibrary.it/index.php?xsl=626&s=17&v=9&c=4460&id=205664

Il comune di Sardara sorge arroccato su uno sperone marnoso al centro della fertile pianura del Campidano. È situato nella Bassa Marmilla a un altitudine di 163 m slm e, con i suoi 4300 abitanti, è uno dei più importanti degli oltre venti paesi della nuova provincia del Medio Campidano. La sua posizione, sul limite di confine della provincia di Cagliari con la provincia di Oristano, ha da sempre avuto un'importanza strategica che ne ha favorito lo sviluppo.
Storicamente appartenente alla curatoria di Bonorzuli, si caratterizza per la presenza del castello di Monreale, sulla collina omonima, per lo stabilimento di acque termali sulle antiche thermae  romane, per il complesso nuragico-fenicio-punico di S. Anastasia nel centro dell'abitato. Sardara è certamente nata paese rurale ed agricolo per le sue belle campagne, per la pianura che si apre da Sanluri ad Uras, insinuandosi fino a Pabillonis e San Gavino, e per il suo sistema collinare che, oltre al suo Monreale, si sviluppa fino ai confini di Mogoro, Collinas e Villanova.

Il centro abitato, che si trova ai piedi della collina di su Sibizziri, nella parte più antica, si sviluppa con un susseguirsi di costruzioni, offrendo dal poggio antistante un panorama, gradevole e luminoso. Il centro storico, ricco di fascino ed estremamente evocativo, ci riporta indietro nel tempo; qui si ritrovano alcune delle architetture tipiche del Campidano meglio conservate e valorizzate in assoluto, spesso realizzate con alti muri in trachite inframmezzati da inserti in mattoni in argilla di colore rossastro " ladiri". Le case a corte fanno bella mostra di se con i loro portali padronali, curati ed impreziositi con orgoglio dai proprietari. Molti, conservano ancora inciso sull'architrave il simbolo d'appartenenza corporativa come fabbri, sellai vignaioli. Le strade, linde ed ordinate, acciottolate o lastricate, ci restituiscono atmosfere d'altri tempi.
Interessanti dal punto di vista geologico le discariche di due miniere situate in una zona poco distante dal centro abitato; attive fino a pochi decenni fa, presentano una serie di filoni di barite e fluorite incassati negli scisti di origine paleozoica.

Sicuramente, il punto di forza di Sardara è l'incredibile patrimonio archeologico, riassunto nel museo Villa Abbas, uno dei più belli della Sardegna, meta assolutamente imperdibile.
Le chiese, alcune piccoli gioielli d'architettura, arricchiscono l'interesse della cittadina, quella di San Gregorio del 1300, la chiesa intitolata alla Beata Vergine Assunta, la più importante, e ancora, fuori del paese, la chiesetta di Santa Maria Acquas, piccolo santuario, da secoli meta di pellegrinaggi e sede di un'i mportante festa.
Sardara è famosa per la presenza nel suo territorio delle Terme di Santa Maria Acquas. Le terme, immerse in un bosco di eucalipti che dista appena 2 chilometri dal centro abitato, sfruttano fin da tempi antichi, alcune sorgenti di acque mineralcarbonato-alcaline che sgorgano a temperature vicine ai 60, 70 gradi centigradi.
A pochi chilometri dal paese sono le Terme di Sardara, moderno complesso curativo, non lontano dal quale rimangono le testimonianze della presenza dell'uomo sin da epoca eneolitica, come il nuraghe Arigau o i resti delle terme romane.
Sotto l'egida del consorzio Sa Corona Arrubia, il paese ha aderito ad un progetto di sviluppo turistico e si afferma sul mercato anno dopo anno, grazie al mix  dato appunto dal turismo termale e quello archeologico culturale.
Nel luglio 2005, insieme ad Aggius, Laconi e Gavoi, ha ricevuto la prestigiosa bandiera arancione del Touring Club, destinata alle piccole località dell'entroterra che si distinguono per un'offerta di eccellenza e un'accoglienza di qualità.

40 Commenti per "TUTTI ALLA FESTA DELLA SOLIDARIETA A SARDARA"
Hanno commentato : Giuseppe (7) | andreac (6) | Sergio M. (5) | Babbai (3) | Sardus Pater (2) | gabriele88 (2) | paola (2) | madre teresa (1) | Giuseppe Porcu (1) | rinalba (1) | elsa (1) | Sergio.M (1) | pinoc (1) | lucio (1) | Giuseppe Garau (1) | aandreac (1) | Carla (1) | Salvatore Mameli, Auser Sedilo (1) | assistente Coopas (1) | Rosanna (1) |
Sergio M. ha detto:
24 Settembre 2012 alle ore 21:31:26

Nel primo pomeriggio di domenica 23 settembre, nel parco comunale di Sardara, sono stati smarriti da parte della sezione Auser di Sinnai, due cestini tradizionali. Si tratta di contenitori artigianali di giunco e fieno fatti a mano, dei manufatti eccezionali di grande valore, soprattutto affettivo. Si vuole fare un appello chi ha notizie a riguardo può mettersi in contatto con la presidente dell’Auser di Sinnai Maria Luisa Corvetto o con Sergio Madeddu tel. 3282892309. Grazie!!!

Sergio M. (39 commenti inseriti)
Sergio.M ha detto:
24 Settembre 2012 alle ore 14:12:52

Elenco dei biglietti della lotteria della Festa della Solidarietà
News del 24.09.2012.
Nella sezione documenti del sito dell'Auser Sardegna è stato pubblicato l'elenco dei biglietti della lotteria della Festa della Solidarietà, estratti a Sardara

Sergio.M (1 commenti inseriti)
Sergio M. ha detto:
21 Settembre 2012 alle ore 22:38:02

Ecco l'elenco dei ristoranti e di altri locali utili per l'ospitalità a Sardara per la giornata del 23 settembre:
RISTORANTI
- Ristorante " Hotel Monreale" - Ex SS 131, Km. 53,889 - Tel 0709387139
- Ristorante " Sardara Hotel" - Via Cedrino, 1 - Tel 0709385848
- Ristorante " Su Mallacioi" di Marino Vincenzo - Via Lombardia, 25 - Tel 338 9004401
- Ristorante" Al Redentore" - S.S. 131 Km. 56,00 - Tel 0709385072
- Ristorante " Antica Casa Diana" - Piazza E. Lussu, 11 - Tel. 3461809925 / 0709386617

PI
ZZERIE
- Pizzeria " Sporting " - Via Oristano, 71 - tel. 070 9387621
- Pizzeria " Los Amigos " - Via Cagliari, 83 - tel. 070 9387666
- Pizzeria " Red Store " - Via Oristano, 9 - tel. 3485182566
- Pizzeria " Sardara Hotel " - Via Cedrino, 5 - tel.070 9385848
- Pizzeria " Al Redentore " - S.S. 131, Km. 56,00 - tel. 070 9385072

GELATERIE ARTIGIANALI
- Gelateria " La Deliziosa " di Ibba & C. - Via Cagliari, 34 - tel. 070 9387331
- Gelateria " Sporting " - Via Oristano, 71 - tel. 070 9387621

Sergio M. (39 commenti inseriti)
andreac ha detto:
21 Settembre 2012 alle ore 09:27:55

11^ FESTA DELLA SOLIDARIETA' AUSER
23 SETTEMBRE 2012 SARDARA

- 2 :::::::: siamo pronti ad incontrarci ?
- 2 :::::::: siamo pronti a visitare Sardara!!!!
- 2 :::::::: siamo pronti a far festa con i volontari Auser
di tutta la Sardegna , insieme ai cittadini di Sardara...
- 2 :::::::: siamo pronti a ringraziare i Sardaresi per l'ospitalità e per la collaborazione --------

andreac (8 commenti inseriti)
Sergio M. ha detto:
20 Settembre 2012 alle ore 22:55:24

Inoltre, tutti i partecipanti alla manifestazione potranno visitare gratuitamente il Museo “Villa Abbas” , l’area archeologica di Sant’Anastasia e la chiesa di San Gregorio.

Sergio M. (39 commenti inseriti)
Sergio M. ha detto:
20 Settembre 2012 alle ore 22:33:32

Per domenica 23 settembre, in occasione della Festa della Solidarietà AUSER, alcune case tipiche campidanesi nel vicinato della chiesa di San Gregorio a Sardara apriranno i loro cortili dalle ore 10.00 alle 12.00.
Si ringrazia il Comitato di San Gregorio per l'accoglienza dei nostri ospiti.

Sergio M. (39 commenti inseriti)
andreac ha detto:
20 Settembre 2012 alle ore 21:49:50

- 3 :::: 11^ Festa della Solidarietà AUSER 2012
con la mente siamo già lì :::::
fisicamente ::: siamo in strada per raggiungere la meta .
ci vediamo Domenica a SARDARA .

andreac (8 commenti inseriti)
pinoc ha detto:
19 Settembre 2012 alle ore 21:18:31

Evviva la solidarietà!!!
Meno male che esiste l'Auser
L'associazione in tutte le occasioni dimostra con i fatti e le parole il valore della solidarietà e della collaborazione.
Evviva l'Auser

pinoc (1 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
19 Settembre 2012 alle ore 20:39:31

Sì, cara Rosanna e cara Irene, la vostra iniziativa è davvero una testimonianza di Invecchiamento attivo, sia per i volontari dell'Auser di Oristano che con la loro azione la consentono, sia per gli anziani che vi participano, non rinunciando ad essere "vivi" ed attivi. Io ho avuto la fortuna qualche anno fa di osservare direttamente quella esperienza ed ho visto quanta felicità e serenità traspariva negli sguardi dei Volontari e degli anziani.
Grazie Auser di Oristano per quello che fate!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
andreac ha detto:
19 Settembre 2012 alle ore 16:50:35

ciao Rosanna ciao Irene, :
un saluto a tutti voi ed ai vostri volontari impegnati nell'attività
dell'estate serena , vi aspettiamo a Sardara , anche sapendo del vostro impegno ::::::
IERI ho saputo che avete avuto la visita dell'AUSER di LECCO , il gruppo si trova in Sardegna per una vacanza ,peccato che non possano esserci per la nostra festa a Sardara ....
Grazie agli amici di Lecco per la visita e un grande in bocca
al lupo a voi per la vostra attività.....

andreac (8 commenti inseriti)
andreac ha detto:
19 Settembre 2012 alle ore 16:38:55

- 4 All' 11^ Festa della Solidarietà 2012
ciao auserini della sardegna .....
cominciamo a contarci :
Villamassargia ci sarà con un pulman di volontari e soci
+ altri volontari che anno deciso per il viaggio in proprio.
Sardara stiamo ARRIVANDOOOOOOO.

andreac (8 commenti inseriti)
Rosanna ha detto:
18 Settembre 2012 alle ore 22:14:40

"Vacanze Serene" è buon esempio di invecchiamento attivo.
Il 1 settembre ha avuto inizio il progetto VACANZE SERENE presso la villa Baldino, messa a disposizione dal Comune di Oristano, nella marina di Torre Grande. Il progetto articolato su tre turni di dieci giorni ciascuno dà la possibilità a circa 130 nonnini di trascorrere dieci giorni di vacanza al mare. Con l'utilizzo di due pulmini a nove posti, di primo mattino, si trasportano gli anziani dalla città alla marina dove vengono accolti con una buona colazione. La passeggiata o un bel bagno o una lunga conversazione è per loro importante e d'obbligo e si arriva così alle 12,30 quando viene servito loro il pranzo, preparato dai volontari. Dopo una breve siesta e un pò di animazione alle 17,00 si offre una fetta di torta con una bibita. Alle 18,00 si torna a casa . E così per tutto il mese di settembre una quindicina di volontari, dalle 7,30 del mattino fino alle 19,30 della sera, si rendono pienamente disponibili a far trascorrere dieci giorni in allegria e soprattutto fuori casa a tanti anziani che proprio a motivo dell'età e delle malattie non hanno alcuna possibilità di uscire. C'è un grande lavoro e impegno da parte dell'associazione ma l'amore e l'affetto che loro ci dimostrano ci arricchiscono tanto e ci caricano di energie da non farci mai sentire alcuna stanchezza.

Rosanna (35 commenti inseriti)
Babbai ha detto:
18 Settembre 2012 alle ore 15:27:24

Io .... ci ...... sarò!.............

Babbai (22 commenti inseriti)
SARDUS PATER ha detto:
18 Settembre 2012 alle ore 15:26:16

Che bello! .... Le notizie di Andrea e di Sergio mi confortano. A Sardara ci sarà la Sarrdegna migliore! ... Io non voglio perdermi questa occasione straordinaria!

SARDUS PATER (59 commenti inseriti)
aandreac ha detto:
18 Settembre 2012 alle ore 11:32:55

- 5 SARDARA STIAMO ARRIVANDO !!!!!!!!
invasione pacifica delle Auser della Sardegna.....

Parco Comunale 23 Settembre 2012

aandreac (1 commenti inseriti)
Sergio M. ha detto:
17 Settembre 2012 alle ore 23:23:28

Per Sardara si prepara una bellissima e ricca giornata, con grande partecipazione di tanti volontari. La sensibilizzazione della rete Auser sta dando i suoi proficui frutti. Molte sedi Auser in queste ore stanno organizzando dei pullman, anche con il sostegno organizzativo dello Spi-Cgil. Ho notizie che da Sassari ci saranno 2 pullman, 1 da Tempio, 2 da Siniscola, 1 da Budoni, 1 da Sinnai, 1 da Villasor, 1 da Guspini, 1 da Arbus, 1 da Villamassargia, 1 da San Giovanni Suergiu, 1 da Masainas, 1 da Sant’Antioco, 2 da Portoscuso. 16 Autobus censiti fino a questo momento, ma altre centinaia e centinaia di persone raggiungeranno Sardara con i propri mezzi, il giorno 23 settembre, sarà una giornata come quella bellissima di Oliena in occasione del ventesimo anniversario della fondazione dell’Auser Sardegna.

Sergio M. (39 commenti inseriti)
Andreac ha detto:
17 Settembre 2012 alle ore 08:58:46

- 6 A TUTTI GLI AUSERINI DELLA SARDEGNA .........
NON DIMENTICATE IL 23 SETTEMBRE
11^ FESTA DELLA SOLIDARIETA' AUSER.....
SARDARA E I SARDARESI CI ASPETTANO IN TANTI...

Andreac (8 commenti inseriti)
elsa ha detto:
09 Settembre 2012 alle ore 16:43:50

Per invecchiare bene occorre mantenere una buona identità.
Ogni persona di solito, invecchia sulla base di un percorso di vita scelto nell’età adulta; c’è una continuità, ma ci può essere qualche elemento di discontinuità. Si riscoprono ruoli nuovi in famiglia (pensate se non ci fossero i nonni, lo Stato Sociale come farebbe a creare asili per almeno il 33% dei bambini sotto i 3 anni? E come farebbero i genitori che lavorano a prendere i figli a scuola? O ad accudirli quando sono ammalati?). C’È UNA QUOTA RILEVANTE DI WELFARE FAMILIARE prodotta e mantenuta dalle persone che si trovano soprattutto nella fascia tra i 65-75 anni, una fascia di grandissime potenzialità sociali.
E si può poi riscoprire di poter essere utili alla propria Comunità; dare una parte del proprio tempo a migliorare la qualità di vita collettiva. Chi fa qualcosa per gli altri lo fa in primo luogo per sé. Il processo “oblativo” di dare qualcosa di sé è una essenziale modalità per star bene e per invecchiare attivamente.
Questo del volontariato degli anziani è un terreno sconfinato. E, e non ingessato in forme rigide, potrà essere parte di quel “welfare di prossimità”, cioè della persona che si prende cura del proprio vicino, destinato a crescere sempre più sulla crisi del Welfare State.

elsa (9 commenti inseriti)
paola ha detto:
04 Settembre 2012 alle ore 15:31:18

Per combattere lo stereotipo secondo il quale l’anziano è percepito come un peso e un costo per la società è necessario ribaltare questa condizione offrendo l’immagine dell’anziano come risorsa per la società.
Le associazioni di volontariato dovrebbero sostenere gli anziani con percorsi di educazione lungo tutta la vita.
La formazione permanente è garanzia di promozione e scambio fra culture e generazioni diverse; favorisce la trasmissione dei saperi; riduce il digital divide (divario nella conoscenza delle nuove tecnologie); diffonde i temi dell’impegno civile e della cittadinanza attiva; promuove stili di vita e di consumo consapevoli; facilita la comprensione della modernità.
Perché la formazione permanente sia efficace è necessario:
• conoscere il territorio e valorizzare i luoghi di socializzazione come luoghi di scambio delle competenze che l’anziano porta con sé
• raccogliere le proposte che giungono dai portatori di interessi dei territori e dagli altri ambiti di socializzazione (circoli, parrocchie, amministrazioni)
• far emergere le competenze “sommerse” come i mestieri perduti di cui gli anziani sono depositari
• fare tesoro dei cambiamenti avvenuti negli ultimi anni nella popolazione anziana, oggi più consapevole e motivata.

paola (722 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
03 Settembre 2012 alle ore 14:01:13

Ma certo, caro Gabriele88 !!!!!.... L'iniziativa è rivolta ai volontari dell'Auser, ma soprattutto agli altri, a tutti quelli che hanno a cuore i temi della solidarietà, della difesa dei più deboli, dell'invecchiamento attivo, del Volontariato. Tu sarai, quindi, il benvenuto! E saranno benvenuti tutti coloro che vorranno partecipare ... Tutti coloro, cioè, che vorranno venire da ogni angolo della Sardegna, del Continente, e, xchè no? (non mettiamo limiti), da tutto il mondo!...

Giuseppe (704 commenti inseriti)
gabriele88 ha detto:
02 Settembre 2012 alle ore 13:33:01

Posso partecipare al vostro incontro di Sardara anche se non sono Auser? Mi potete scrivere cosa devo fare per far parte della associazione Auser?
P.s. abito a Portotorres

gabriele88 (2 commenti inseriti)
Babbai ha detto:
01 Settembre 2012 alle ore 19:52:50

E' vero! Avviene spesso che gli anziani vengano parcheggiati nelle Case di Riposo e poi dimenticati.
Lodevole è l'attività svolta dai Volontari dell'Auser che animano la vita di queste strutture, donando attimi di felicità agli anziani che vi abitano.

Babbai (22 commenti inseriti)
assistente Coopas ha detto:
01 Settembre 2012 alle ore 16:55:41

Caro Gabriele88 secondo il mio modesto parere è giusto che le persone anziane vengano amate, ascoltate e rispettate in famiglia. Ma esistono molti anziani che vengono abbandonati nelle case di riposo e lasciati morire. Bisogna far qualcosa anche per loro.

assistente Coopas (1 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
31 Agosto 2012 alle ore 22:39:12

Bravo, Gabriele e grazie per il ricco contributo!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
gabriele88 ha detto:
31 Agosto 2012 alle ore 08:43:31

Secondo il mio punto di vista gli anziani rappresentano il pilastro della nostra società, la colonna portante. Essi sono la radice di ciò che siamo, le nostre origini, l’albero da cui siamo germogliati. Ognuno di loro è come una perla rara, una sorta di diamante che porta con sé pezzi preziosi. Sicuramente sono molto importanti, essendo molto più vecchi di noi, sono molto saggi e maturi. Le persone anziane sono importanti, specialmente per i ragazzi. Attraverso gli anziani, noi giovani possiamo apprendere moltissime cose, moltissimi insegnamenti, proprio perché hanno già vissuto le nostre esperienze. Da queste persone, oltre a ricevere dei consigli, dei suggerimenti, possiamo scoprire anche la loro infanzia, molto diversa dalla nostra, dove i ragazzi si divertivano con niente ed avevano sempre il sorriso sulle labbra, mentre i ragazzi di oggi sono molte volte viziati dai genitori e vogliono sempre avere di più di quello che hanno. Gli anziani sono un pezzo di storia in quanto sono stati loro i protagonisti e non devono essere dimenticati e considerati uno scarto della vita. Da queste persone possiamo apprendere e capire i fatti avvenuti a quell’epoca. Per esempio gli avvenimenti della Seconda Guerra Mondiale si sono tramandati in generazione, in generazione grazie alle testimonianze delle persone di quel tempo, molti dei quali ora formano e rappresentano il gruppo degli anziani. Nella nostra società si può dire che gli anziani sono necessari per gli aiuti che danno ai loro familiari, per esempio sono i nonni che si occupano di curare i nipoti. La presenza di un anziano in una famiglia è come un pilastro di saggezza che può sempre trovare il consiglio e la parola giusta. Però queste persone, molte volte non vengono ascoltate dai giovani, venendo ritenute noiose ed inutili. Io non sono di questo parere, perché ai miei nonni dono affetto, amore ricevendo in cambio preziosi insegnamenti.

gabriele88 (2 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
30 Agosto 2012 alle ore 17:34:23

Mi ha sempre colpito il modo in cui la società si organizza: da bambini si gioca e si studia, da adulti si lavora (se il lavoro si trova) e da vecchi si viene rottamati. E' la logica perversa dell'usa e getta; come si fa per i piatti ed i bicchieri di plastica, i fazzoletti di carta, ecc... così si fa anche per le persone: vengono usate e spremute e poi considerate roba vecchia da eliminare. La logica dell'invecchiamento attivo rovescia completamente questa scelta sciagurata e gli anziani vengono ancora considerati "risorse", un patrimonio inestimabile da mettere al servizio della società. In questa direzione, come molto giustamente dice Paola, si muove l'Auser!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
paola ha detto:
30 Agosto 2012 alle ore 08:50:43

A PROPOSITO DI INVECCHIAMENTO ATTIVO E DI SOLIDARIETA’ INTERGENERAZIONALE

Il 2012 è l’anno europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà fra generazioni”. Sul tema tuttavia si è già scatenata l’abitudine alle chiacchiere, alle ricerche inutili ed alla convegnistica inconcludente.
Questa, invece, è materia davvero coinvolgente per l’AUSER poiché fra i suoi obbiettivi c’è sia quello di promuovere e stimolare il protagonismo sociale e la cittadinanza attiva degli anziani, sia quello di favorire e attivare il dialogo e la solidarietà fra le generazioni.
Infatti diversi gruppi di volontari AUSER cercano di operare nel concreto del quotidiano, sperimentando sul campo come sia possibile valorizzare la risorsa anziano (invecchiamento attivo) e metterla a disposizione di buone pratiche di solidarietà e di attenzione verso le nuove generazioni.
Oramai da tempo, l’Auser sta attivando azioni concrete di sostegno verso i minori, cercando di valorizzare tutte le sinergie che si riescono attivare sul territorio. A questo proposito ci sembrano particolarmente apprezzabili le esperienze di collaborazione che sta realizzando con Scuole, Enti gestori dei servizi sociali ed altri soggetti operanti nel sociale.
La pratica della solidarietà attiva aiuta chi la esercita consentendo un invecchiamento attivo ed un rallentamento dei processi senili, ed aiuta ancor più chi la riceve a superare o attutire almeno, il proprio disagio esistenziale a cui è purtroppo soggetta parte significativa delle nuove generazioni per molte ragioni, delle quali, noi “anziani” portiamo anche delle responsabilità significative.

paola (722 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
23 Agosto 2012 alle ore 11:55:28

Grazie, carissima Rinalba, per l'informazione,molto puntuale e necessaria. Si tratta, come è del tutto evidente, di una ottima iniziativa promossa dall'Auser di Calasetta e che si riferisce ad un tema molto importante ed attuale.
Ti ringrazio inoltre, cara Rinalba, perchè con il tuo commento stai seguendo pienamente le finalità di questo sito e di questo blog, quello cioè di informare sulle attività delle nostre sedi Auser e di offrire riflessioni ...

Giuseppe (704 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
22 Agosto 2012 alle ore 19:10:17

notizie da Calasetta

Nell'ambito dell'anno dell'invecchiamento attivo e della solidarietà fra le generazioni ,il 17 Agosto, a cura della sezione Auser "Agostino Cincottti" di Calasetta e del Comune si è svolto un mini convegno sulle figure dei nonni, del loro ruolo nella società ,nella famiglia e nella scuola.
L'argomento è stato trattato dal punto di vista sociale, economico, psicologico e legale e delle esperienze personali.
Un buon lavoro , seguito con attenzione dai presenti che hanno gradito anche l'impegno del presidente T.Cirronis di dare seguito a questo primo incontro con altri per approfondire i temi affrontati e il tema più generale dell'invecchiamento attivo.
Ha partecipato all'incontro Franca Cherchi ,presidente regionale AUSER che ha introdotto egregiamente i lavori.

alla prossima .Rinalba

rinalba (417 commenti inseriti)
Babbai ha detto:
19 Agosto 2012 alle ore 14:18:14

Ci saremo!!!!!

Babbai (22 commenti inseriti)
andreac ha detto:
18 Agosto 2012 alle ore 23:30:25

11^ edizione della Festa della Solidarietà ,
Sardara 23 Settembre 2012
ci stiamo preparando per incontrare tutti i volontari Auser della Sardegna ,in una giornata di festa all'insegna dei nostri valori .
Facciamo il possibile per essere numerosi in una invasione pacifica del paese di Sardara , per scoprire le bellezze storiche del luogo........

andreac (8 commenti inseriti)
Sardus Pater ha detto:
13 Agosto 2012 alle ore 23:11:19

Bravissimo, caro Giuseppe Porcu, con i tuoi versi in sardo riesci sempre ad esprimere in modo egregio il valore della SOLIDARIETA'...

Sardus Pater (59 commenti inseriti)
Giuseppe Porcu ha detto:
13 Agosto 2012 alle ore 08:54:17

Mai manchen sos volontarios

Sa macchina de s'AUSER est in motu
marciann'a s'annual'apuntamentu,
si sas Sedes partecipana totu
sicur es chi resessit in s'intentu,

pro chi siat su mare in abolotu
e facile non siat su mamentu
de custos annos at a renner notu
donzi Sede su suo isperimentu.

Chin coro mannu prenu e volontate
affrontat donzi die sa tempesta
pro dar'aiut'in sa nezessitate,

non chircat resa,ma si manifesta
semper'ativu in sa terza etate
e a perun'ostaculu s'arresta.
Giuseppe Porcu

Giuseppe Porcu (42 commenti inseriti)
Salvatore Mameli, Auser Sedilo ha detto:
10 Agosto 2012 alle ore 12:43:33

Bene! Di nuovo la Festa della Solidarietà con uno slogan invitante "invecchiamento attivo e solidarietà tra generazioni". Oggi quanto mai attuale con una popolazione che invecchia sempre di più e dove l'attività degli stessi anziani supplisce e sopperisce a gravi carenze da parte delle pubbliche istituzioni. Faremo la nostra parte, anzi, cercheremo di fare di più. Aspettiamo il programma della festa per organizzare al meglio la nostra presenza che, come sempre, non mancherà.
Un cordiale saluto.

Salvatore Mameli, Auser Sedilo (1 commenti inseriti)
Giuseppe Garau ha detto:
10 Agosto 2012 alle ore 12:25:49

Questa è Sardara: benvenuti!

http://www.facebook.com/BandierearancioniTCIufficiale/posts/507559182591624?ref=notif¬if_t=like#!/ABCSardaraAmbienteBenessereCultura

Giuseppe Garau (1 commenti inseriti)
Carla ha detto:
10 Agosto 2012 alle ore 11:45:52

Mi dispiace tanto non poter partecipare perché andrò via il 14 settembre dalla Sardegna; conosco bene le Vostre attività e sono in contatto con alcune Auser della Sardegna, i Loro presidenti e volontari. Ho sempre stimato il lavoro e la dedizione dei dirigenti e volontari per tutte le attività che portano avanti. Sardara farà da cornice a una festa che, sicuramente, sarà ben organizzata e sempre diretta alla valorizzazione dei diritti degli anziani e al confronto con le varie Auser della regione, ognuno con le proprie esperienze. Mai come in questi tempi, il volontariato e la solidarietà sono importanti...gli anziani hanno sempre più bisogno di aiuto, sono giovani nell'animo e dev'essere così! Quindi sì all'invecchiamento attivo ed alla partecipazione dei giovani a queste iniziative, che saranno "gli anziani attivi" (si spoera!!!) del futuro! A nome mio, che sono la segretaria responsabile dell'ufficio, e dell'Auser Verde Argento di Piombino, abbraccio tutti i volontari delle varie Auser della Sardegna...SEMPRE IN GAMBA e complimenti vivissimi per tutto quello che fate!!! Carla.

Carla (21 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
10 Agosto 2012 alle ore 10:30:33

A proposito di "INVECCHIAMENTO ATTIVO", mi viene da pensare a Josepha Idem. Sapete certamente chi è: si tratta di una atleta che ha partecipato alle Olimpiadi a Londra nella gara di Canoa all'età di 48 anni, dopo aver vissuto altre 7 olimpiadi.E' evidente che a 48 anni non si è vecchi, anzi... Ma come atleti certamente sì. Ebbene Josepha con la sua partecipazione ci ha dimostrato che non è mai troppo tardi per inseguire un sogno, un desiderio, una speranza. Così deve essere per la vita di ciascuno di noi: non è mai troppo tardi per vivere, per agire. Mi sembra il messaggio migliore che ci viene donato per richiamarci all'invecchiamento attivo, tema della nostra Festa della Solidarietà.

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
09 Agosto 2012 alle ore 20:28:15

Siamo ormai all'XI Festa della Solidarietà. Sono davvero tante ed ancora la Festa mantiene intatto il suo significato ed il suo valore. Il tema che la caratterizza quest'anno è davvero coinvolgente: "L'invecchiamento attivo e la solidarietà tra generazioni". Anche la località scelta, Sardara, può rappresentare uno scenario unico per l'incontro dei nostri volontari e delle nostre Sezioni Auser. Sardara potrà costituire una occasione importante per rilanciare in Sardegna i temi del Volontariato e della Solidarietà. Io ci sarò!...

Giuseppe (704 commenti inseriti)
madre teresa ha detto:
09 Agosto 2012 alle ore 19:52:57

Poesia dedicata ai volontari Auser

Dai il meglio di te...

L'uomo è irragionevole, illogico, egocentrico
NON IMPORTA, AMALO
Se fai il bene, ti attribuiranno secondi fini egoistici
NON IMPORTA, FA' IL BENE
Se realizzi i tuoi obiettivi, troverai falsi amici e veri nemici
NON IMPORTA, REALIZZALI
Il bene che fai verrà domani dimenticato
Dedicata a tutti i volontari Auser

NON IMPORTA, FA' IL BENE
L'onestà e la sincerità ti rendono vulnerabile
NON IMPORTA, SII FRANCO E ONESTO
Quello che per anni hai costruito può essere distrutto in un attimo
NON IMPORTA, COSTRUISCI
Se aiuti la gente, se ne risentirà
NON IMPORTA, AIUTALA
Da' al mondo il meglio di te, e ti prenderanno a calci
NON IMPORTA, DA' IL MEGLIO DI TE

madre teresa (1 commenti inseriti)
lucio ha detto:
09 Agosto 2012 alle ore 19:11:40

TUTTI, MA PROPRIO TUTTI, PARTECIPIAMO ALLA FESTA DELLA SOLIDARIETA' CHE SI TIENE A SARDARA. E' una occasione fantastica per tutta l'Auser , ma sopratutto per tutti i volontari della Regione Sardegna, essere presenti alla FESTA. Bisogna portare le testimonianze di tutta l' Isola , specie questo anno che è l' ANNO EUROPEO DELL'INVECCHIAMENTO ATTIVO. Organizziamoci e prepariamoci a partire per il 23 settembre a Sardara. CI DOBBIAMO ESSERE TUTTI!!!!

lucio (33 commenti inseriti)
Lascia il tuo Commento
Attenzione : tutti i campi contrassegnati con il simbolo (*) sono obbligatori.
Nome (*)
Email

Commento (*)

Anteprima del commento