Nella stessa categoria ...

Categorie Blog

Archivio Blog

Ultimi Blog Commentati

Ultimi Commenti Inseriti

Add to Technorati Favorites

Ridi che ti passa! -Anno1 N.1

04 Agosto 2008 - Categoria Svago
Autore Paola Careddu

Ecco qua!!!  "Pubblico" questo nuovo blog ma faccio come fanno certe redazioni di giornali "intellettual-culturali"...

Assegno il numero "zero" (numero che, quando è dedicato a riviste  "di classe"  impone una custodia gelosa) al precedente mentre a questo il numero "uno".

Adesso non mi resta che aspettare che i commenti"corrano"e lo facciano (come diceva un biglietto di auguri acquistato tanto tempo fa) inseguiti dalla felicità!

 

216 Commenti per "Ridi che ti passa! -Anno1 N.1"
Hanno commentato : Ernesto (61) | paola (37) | Giuseppe (26) | rinalba (25) | Capitano di lungo corso (8) | Lupus in fabula (5) | anna P (5) | Sergio M. (4) | Maria (3) | roberto (2) | Silvia (2) | MARTA (2) | Francesco P. (2) | Angelo (2) | gavino (1) | La volpe (per modo di dire) (1) | la curiosona (1) | Martino (1) | calasetta (1) | u siculu (1) | franzischina (1) | Fotografo sedi auser (1) | Capitano di lungo corso doc (1) | Scrutatrice attenta (1) | Maria Teresa Pinna nuova presidente Auser Sassari (1) | Per il mio Capitano (1) | la maestra (1) | Il gigante (1) | Il marito (1) | Fotografo degli umori Auser (1) | Capitano (1) | pubblicità Agenzia Matrimoniale (1) | harem di Sassari del presidente Auser Regione Sard (1) | lucio orru (1) | vittoria (1) | alisa (1) | Il computer (1) | Il parroco (1) | Sergio M (1) | Franca S. (1) | Gavina D. (1) | Antonio Chessa (1) | Gianni (1) | la pace interiore (1) | il 40% (1) | Anna (1) |
Anna ha detto:
10 Novembre 2018 alle ore 09:57:32

ISTITUZIONE FINANZIARIA PER AIUTARE (rapide.finance95@gmail.com)

Email : rapide.finance95@gmail.com


Accessibile Prestito a tutti 24 ore
Sono uno associare in molte banche e possiedo molti capitali nelle sue banche. Avevate bisogno di prestiti tra privati per affrontare le difficoltà finanziarie infine per uscire dal vicolo cieco che causano le banche, con il rifiuto delle vostre cartelle di domanda di crediti, noi siamo un gruppo di esperti finanziari in grado di farvi un prestito all'importo di cui avete bisogno e con condizioni che vi faciliteranno la vita.
Facciamo prestiti che vanno di 1 mese a 30 anni e noi prestiamo di 2000€ a 10.000.000€.
Il nostro tasso d'interesse è pari al 2% l'anno, ecco i domini nei quali possiamo aiutarli:
* Finanziere
* Prestito immobiliare
* Prestito all'investimento
* Prestito automobile
* Debito di consolidamento
* Riacquisto di credito
* Prestito personale
* Siete schedati
* divieti bancari e non avete il favore delle banche o meglio avete un progetto e necessità di **** prendete contatto con me ed io aiuterete.

Email : rapide.finance95@gmail.com

Anna (160 commenti inseriti)
paola ha detto:
11 Marzo 2009 alle ore 08:16:34

Pensieri di un emigrato

Ero ancora un bambino quando sono sbarcato in America dalla nave degli emigranti...

Quest’anno i miei nipoti, che sono nati tutti qui, a Little Italy, mi hanno regalato una vacanza in Italia, per rivedere la mia patria!

Che delusione... Era tutto cambiato... Niente era più come lo ricordavo!

Anche il duce... mi è sembrato così RIMPICCIOLITO...

paola (722 commenti inseriti)
paola ha detto:
11 Marzo 2009 alle ore 08:14:35

Ciao Rosy. Anche io in questi giorni ho avuto solo il tempo di leggere perché anche a me ogni tanto capita di essere più impegnata del solito… Le piantine stanno bene e iniziano a fiorire e ad annunciare l’arrivo della primavera. Un abbraccio grande a tutto il CdA di Assemini.

paola (722 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
10 Marzo 2009 alle ore 15:49:15

Da Silvia

Un'anziana coppia acquista una casetta in un paesino nel Sud della Francia per trascorrere gli ultimi anni.
Dopo qualche mese il marito incontra il sindaco del villaggio che gli chiede:
Come va? Non vi annoiate troppo, spero. Come trascorrete le vostre giornate?"
L'anziano risponde:
"Alle 7 sveglia: attività sessuale.
Colazione, ri-attività sessuale, doccia.
Andiamo al mercato, alle 11 ritorno, attività sessuale, preparazione del pranzo.
Aperitivo, pasto, attività sessuale al dessert.
Alle 3 piccola passeggiata con la signora.
Alle 6 ritorno: attività sessuale per non perdere l'abitudine.
Alle 7 cena leggera, una minestra, un pezzo di formaggio e un po' di attività sessuale.
Alle 8 e 30 circa ri-attività sessuale mentre laviamo i piatti.
Alle 9 andiamo a letto perché siamo stanchi."
Il sindaco stupefatto domanda:
"Ma quanti anni avete?"
"Io 84 e Margherita 78"
"Complimenti!" dice il sindaco
"Ma, esattamente, cosa intende per "attività sessuale"?"
"Mi rompe ... i coglioni!" (scusate, ma è intraducibile!....)

Giuseppe (704 commenti inseriti)
paola ha detto:
10 Marzo 2009 alle ore 15:22:17

(chiedo perdono in anticipo per quelli un po' così)

QUESITI ESISTENZIALI

Ma se il mio capo si droga, io sono un tossico-dipendente?

Ma se lavorare fa bene, perché non lo facciamo fare agli ammalati?

Per diventare necrofili ci vuole inclinazione o bisogna farsi le ossa?
Se Garibaldi è partito da Quarto, chi erano i tre partiti prima di lui?

Le tende da sole... soffrono di solitudine?

Perché se Dio è immortale, ha lasciato ben due Testamenti?

Vecchioni da ragazzo si chiamava Jovanotti?

Se offendi un partigiano reggiano, ti trovi una grana?

Nelle riunioni di gabinetto i ministri fanno gli stronzi?

Perché si chiama sala-parto se ha solo nuovi arrivi?

Se la museruola si mette sul muso…….dove si mette la cazzuola?

Lo stitico quando muore và in purgatorio?

Sono le pecore di Murano che producono la lana di vetro?

Nei film porno il protagonista e il montatore sono la stessa persona?

Gestante è participio presente o preservativo imperfetto?

Il formaggio con le pere è femmina? O si droga?

Visto veloce del suono, sarà per questo che molte persone appaiono brillanti finché non le senti parlare?

Quelli che attaccano i cartelli “Chi tocca muore” muoiono tutti?

Se la Fabbrica Italiana Automobili Torino si chiama FIAT perchè la Federazione Italiana Consorzi Agrari si chiama Federconsorzi?

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
05 Marzo 2009 alle ore 19:25:24

Due amici sardi si rincontrano dopo tanto tempo. Dopo essersi scambiati i saluti iniziali, entrambi cominciano a parlare delle loro famiglie e ad un certo punto uno dei due esclama: "Sai che missono compratto un maiale ?". E il secondo: "Eddove lottieni ?". "Accasa connoi vivve il maialle. Lo abbiammo addestratto ed e' bravvo come un cane. Fa la guardia, porta il giornale ed e' anche molto affettuoso". "Ma davvero tienni un maialle nel tuo appartamento ? Si vabbene, ma per lappuzza come fate ?". "Ehhhhh, si abbitua, si abbitua".

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
04 Marzo 2009 alle ore 19:52:19

Il Comm. Ambrogio Brambilla lascia la natia Milano per un periodo
di vacanza in Costa Smeralda. Dopo aver sentito i vicini di ombrellone
raccontarsi storie di caccia decide di non essere da meno e, presa la
sua Mercedes 500 SL, si inerpica per i monti della Barbagia Ollolai.
Ad un certo punto vede un pastore armato di doppietta, si accosta e
gli chiede: "Uela, dove l'e' che si puo' andare a caccia? Me lo
affitta il fucile?". Il pastore lo guarda bene, capisce il tipo che e'
e gli risponde: "Qui dappertutto puoi andare. Il fuccille ti posso
prestare. Ma le peccore non devi ammazzare" e gli indica il gregge di
pecore. Allora il milanese, ben attento a non sparare alle pecore, si
apposta in mezzo ai cespugli, sente un fruscio e... pum! Fa secca una
capra. Visto che non era una pecora torna dal pastore e gli dice: "Ue,
te, che bestia l'e' che l'ho preso? Ci ha le tette molle, la barba e
puzza da matti". "Maddonna, a mia moglie hai sparato!"

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
04 Marzo 2009 alle ore 18:32:41

Una lumaca scala una montagna. Dopo un anno di cammino, quando finalmente arriva in cima, inciampa e ruzzola giù. Rialzatasi esclama: accidenti a sa pressi!!

Ernesto (278 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
04 Marzo 2009 alle ore 14:48:15

Beh, a proposito, Silvia, perchè le chicche così belle non le scrivi direttamente tu nel blog?

Giuseppe (704 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
02 Febbraio 2009 alle ore 21:14:55

Alcune barzellette sui genovesi/tabarchini

Chi ha inventato il puzzle?
Un genovese quando gli sono cadute 1000 lire nel frullatore.

Come si capisce che una " guzzetta"( leggi gussetta) è di un pescatore tabarchino?
Non la seguono i gabbiani!!

Riflessione tabarchina:" I soldi non danno felicità, ma mettono di buon umore"!!!!!!

Che tipo di olio usa la tipica massaia genovese?
Quello della vicina!!

Ciao con amicizia a tutti.

rinalba (417 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
01 Febbraio 2009 alle ore 08:47:46

A proposito di turismo:
Una coppia decide di passare le ferie in una spiaggia dei Caraibi, nello stesso hotel dove passarono la luna di miele 20 anni prima.
Però per problemi di lavoro, la moglie non può accompagnare subito il marito: l'avrebbe raggiunto alcuni giorni dopo.
Quando l'uomo arriva, entra nella camera dell'hotel e vede che c'è un computer con l'accesso ad internet.
Decide allora di inviare una e-mail a sua moglie, ma sbaglia una lettera dell'indirizzo e, senza accorgersene, la manda ad un altro indirizzo.
La e-mail viene ricevuta da una vedova che stava rientrando dal funerale di suo marito e al suo rientro a casa decide di vedere i messaggi ricevuti.
Suo figlio, entrando in casa poco dopo, vede sua madre svenuta davanti al computer e sul video vede la e-mail che lei stava leggendo:
Cara sposa, sono arrivato. Tutto bene. Probabilmente ti sorprenderai di ricevere mie notizie per e-mail, ma adesso anche quì hanno il computer ed è possibile inviare messaggi alle persone care. Appena arrivato mi sono assicurato che fosse tutto a posto anche per te quando arriverai lunedì prossimo...... Ho molto desiderio di rivederti e spero che il tuo viaggio sia tranquillo, come lo è stato il mio.
N.B. Non portare molti vestiti, perchè quì fa un caldo infernale!!!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
paola ha detto:
01 Febbraio 2009 alle ore 05:45:48

Dopo la social-card arriva la wc-card! E questa ci mancava proprio: in occasione del Carnevale il Comune di Venezia sta distribuendo le wc-card... sì, w.c. inteso proprio come gabinetto e card intesa proprio come carta di credito... Per fare la pipì. Non è uno scherzo anticipato, giuro: nella città lagunare il Comune ha approvato una delibera proposta dal vicesindaco Michele Vianello (sarà colpa del cognome fare siffatte proposte? Ah ah ah!) stabilendo che per evitare il turismo mordi e fuggi si cominciano a tassare i bisogni fisiologici dal 1° di febbraio. I visitatori potranno acquistare la card a 7 € per due (e non più di due) “plinplin” al giorno per una settimana. Se si acquista on-line c'è uno sconto di 2 €... Gli ultrasessantenni saranno notevolmente agevolati: la loro card avrà un costo di 3 € con validità quadriennale (?). Se non sono in possesso della carta o trattengono o pagano per ogni pipì...I residenti non sono esenti dal "caro-plinplin", anche se avranno pure loro delle agevolazioni: per gli "indigeni" la card avrà un costo di 3 € e 0,25 centesimi sarà il prezzo di ogni minzione. Certo, si può ovviare all'inconveniente andando al bar con la scusa di un caffè, ma con i prezzi che ci sono a Venezia, mettendo una media di tre plinplin per "escursione" (c'è freddo...) e quindi tre consumazioni al bar forse conviene proprio la wc-card.
Un consiglio: se andate a Venezia controllate l'etichetta della vostra minerale (è meglio che abbia un'alta percentuale di sodio) altrimenti altro che card...dovrete accendere un mutuo!

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
23 Gennaio 2009 alle ore 22:03:13

Caro amico,
seccato dalle perpetue esortazioni al lavoro, dalle incessanti campagne per una politica di impiegno e produttività, ho creduto necessario esaminare la questione.
Ma in fin dei conti, chi deve lavorare?
Da statistiche ufficiali relative al 2008 ho potuto rilevare quanto segue:
Popolazione della Repubblica Italiana 56.228.085
Abitanti oltre i 60 anni 17.500.000
Restano per lavorare 36.728.085
Abitanti minori di 14 anni 23.000.000
Restano per lavorare 15.728.085
Funzionari statali e parastatali 1.500.000
Restano per lavorare 14.228.085
Militari o Militanti 7.000.000
Restano per lavorare 7.228.085
Ospedalizzati; frequentatori di case da gioco;
campi di corse e simili; alienati; studenti;
vagabondi; preti; monache ed affini 4.000.000
Restano per lavorare 3.228.085
Agenti delle aziende municipalizzate 2.000.000
Restano per lavorare 1.228.085
Fannulloni; detenuti; deputati; ministri;
sottosegretari; sindacalisti; magnacci;
prostitute ed affini 1.228.083
Restano per lavorare 2
Chi sono questi due?
Tu ed io per la miseria!
Questo per noi deve essere un risveglio di allarme, una lezione di virilità e un risveglio di nuove energie per la continuazione del lavoro.
Noi dobbiamo lavorare di più, ma soprattutto Tu perché io non me la sento di lavorare per tanta gente che vive alle spalle mie per mandare avanti la pur sempre gloriosa:
Repubblica Italiana
( fondata sul lavoro. Sigh! )
Si desume che:
Il modello di sviluppo auspica un corretto rapporto fra strutture e sovrastrutture, attraverso i meccanismi della partecipazione, non sottacendo ma anzi puntualizzando, nel contesto di un sistema integrato, la ridefinizione di una nuova figura professionale.
Cordiali saluti.


Ernesto (278 commenti inseriti)
Lupus in fabula ha detto:
14 Gennaio 2009 alle ore 14:49:12

Per sorridere ancora!!!... Due passerotte si incontrano su un ramo di un albero e una dice all'altra : ciao carissima ho saputo che ti sei sposata! Dai raccontami, come va la vita matrimoniale? E quella sposata risponde: dai dai lasciami in pace che QUELLO non fa altro che mettermi il becco tra le cosce.... E l'amica nubile tutta entusiasta: e cosa vuoi di più dalla vita? E la sposata: un TUCANO!!!

Lupus in fabula (32 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
13 Gennaio 2009 alle ore 15:26:24

Per sorridere!!! ...
Un finanziere, un poliziotto e un carabiniere si ritrovano in servizio in una zona disagiata, costretti a mangiare alla meglio, appoggiati ai cofani delle auto, giubbotto antiproiettile sempre indossato, inevitabile pranzo al sacco.
Il finanziere guarda nella sua busta preparata dalla moglie e fa: 'Panino col prosciutto... e voi?' Il poliziotto controlla la sua busta 'Panino col prosciutto pure io' Il carabiniere li imita 'Panino con prosciutto come voi'
I tre mangiano mugugnando un po'.
Trascorrono i giorni e i militi continuano a trovare per pranzo un panino con il prosciutto ciascuno.
Un giorno d'estate, esasperato dalla monotonia, il finanziere esclama 'Basta cazzo! Se anche stavolta mia moglie ha preparato un panino al prosciutto giuro che prendo la pistola e mi sparo!'
Nella busta c'è infatti il solito panino e prima che gli altri due possano reagire, il finanziere estrae la pistola d'ordinanza e si spara un colpo in testa.
Il poliziotto esclama febbrile 'Giusto! Il collega ha dimostrato di avere palle d'acciaio e noi poliziotti ce le abbiamo toste come quelle dei finanzieri. Adesso, se anche stavolta trovo il panino al prosciutto per pranzo, giuro che mi sparo anch'io!' Il poliziotto trova il solito panino, emette un grido furibondo, con gesto solenne estrae l'arma d'ordinanza e si spara in testa.
Il carabiniere si guarda attorno frastornato.
E' rimasto solo con due cadaveri 'Che colleghi coraggiosi! L'arma però non può essere da meno. Se anche io trovo il solito panino col prosciutto mi sparo un colpo in testa!'
Inutile dire che anche il carabiniere trova l'immancabile panino e, in pochi secondi, si suicida con un colpo in mezzo agli occhi.
Il giorno dei funerali, le vedove camminano affrante al fianco delle tre bare che si avviano al cimitero.
La moglie del finanziere non smette di piangere e disperarsi 'Ma perché lo hai fatto? Non ti piaceva il panino al prosciutto che ti preparavo? Potevi dirmelo, te lo avrei fatto al formaggio, alla mortadella, alle melanzane, perchè ti sei sparato, perchè?'
La moglie del poliziotto avanza lenta, fra un singhiozzo e l'altro 'Ma perchè lo hai fatto? Non ti piaceva il panino al prosciutto che ti preparavo? Potevi dirmelo, ti avrei cucinato il pollo ai peperoni, la frittata di verdure, il timballo di maccheroni, ti avrei cucinato tutto quello che volevi, perchè ti sei sparato, perchè?'
La moglie del carabiniere chiude il mesto corteo. Cammina tranquilla, in nero come le altre, ma quasi rassegnata "Ma perchè lo hai fatto? Capisco il finanziere, capisco anche il poliziotto, ma tu........ tu il panino te lo preparavi da solo......"

Giuseppe (704 commenti inseriti)
paola ha detto:
13 Gennaio 2009 alle ore 05:37:05

DUE AMICI SICILIANI SI RITROVANO.

SALVATORE: «CIAO PASQUA‘
......ALLOOOORA....
CUMM'È L‘AMMERICA? »

PASQUALE: «AH, SALVATO‘ ....E' MAGNIFICA......PERÒ, CI
SONO ALCUNE COSE CHE NON HO CAPITO »

SALVATORE: «DICCI PASQUA' DICCI....... »

PASQUALE: «PRENDI LE STTRADE: LUJUUNGHE ....... LAAAAGGHE.......QUATTTTTRO COSSIE DI MACCIA.... E LE CHIAMANO STRITTTT!!!.......
I PUMMMMAN...........ALTI, A DDUE PIANI ………… E LI CHIAMANO BBBASSSS!!!!!!!!!!!
E FEMMMINE.......ALTE, BIONDE, OCCHI AZZURRI, CU I ZINNE TANTE.........E LE CHIAMANO UOMMENE!!!!!!!!!
MA UNA COSA PROPRIO NON C'ARRIVO A CCAPPIRE:
AGLI STOP, U CATTTTELLLO: «ONEWAY»
…..MA CHE MINNNCCHIA TE NE FOTTE A TIA
ONNE VADO IO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!"

p.s.: qualcuno ha bisogno di un dentista?

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
06 Gennaio 2009 alle ore 12:10:34

Un leone e un toro mangiano in un ristorante. Al leone squilla il cellulare, è la moglie che gli dice di tornare a casa senz'indugio. Il leone si alza per andare via. Il toro lo deride: ma come, ti lasci comandare dalla moglie, la mia non se lo permette mai...
Il leone risponde:
- Amico, non confondere le cose: tua moglie è vacca, mentre la mia è leonessa!

Ernesto (278 commenti inseriti)
paola ha detto:
02 Gennaio 2009 alle ore 05:30:24

Anna P. io sono infestata di pulci perchè sono estremamente "molesta"...

L'altro giorno ne ho sentito tre che chiacchieravano...

La prima diceva: "Io me ne sto sempre sulle tette e vi posso assicurare che godo di uno splendido panorama ". La seconda le rispondeva: "Io preferisco stare tra le chiappette. C'è un bel calduccio anche se non c'è una gran vista. L'unica cosa negativa e' che ogni tanto ci sono dei brutti odori". La terza inserendosi nella conversazione aggiungeva: "Dove sto io c'è una gran confusione... C'è sempre uno che in continuazione entra, esce, entra, esce ... Non si riesce a stare in pace". Le prime due: "Evabbè, ma tu non gli hai detto niente?" - "Certo che ho protestato ma l'unica cosa che ho ottenuto è stato uno sputo in faccia..."

Ancora auguri di buon anno!

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
31 Dicembre 2008 alle ore 19:33:09

Barzelletta inizio d'anno
"Pierino...happu nau mille volte, smettila di fare la pipì in piscina!!" "O babbo, ma se la fanno tutti!! " "Eia croccoriga, ma non dal trampollino!! "

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
30 Dicembre 2008 alle ore 22:17:34

Barzelletta di fine d'anno
Un giorno un tipo con l'aria rozza entra in un bar. Si avvicina al banco e con un accento sicuro dice: "Un cognac". Il barista gli serve il cognac e lui, prima di bere, dice: "Quelli alla mia destra sono tutti corrurus e quelli alla mia sinistra tottus fillus de bagassa".
Beve e va via.
Il giorno seguente entra ancora nello stesso bar e di nuovo: "Un cognac".
Il barista lo serve e lui prima di bere: "Quelli a manu deretta, pitticcus puru is corrurus!... Cussus a manu manca tottus fillus de bagassa".
Improvvisamente uno degli ospiti alto 2 metri, brutto, rozzo e molto grosso, si alza e con voce brusca fa: "Vedi che io non sono cornuto ah".
Il tipo si gira lo guarda e risponde: " E allora, stitta pippius, depisi passai a manu manca, impari a is fillus de bagassa".

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
28 Dicembre 2008 alle ore 21:53:19

Carissimo Computer, a proposito di periferiche varie e altri marchingegni elettronici, i produttori hanno risolto il problema madando le istruzioni in francese, tedesco, spagnolo, inglese e giapponese, così non ci capisci nulla in cinque lingue.

Ernesto (278 commenti inseriti)
Il computer ha detto:
28 Dicembre 2008 alle ore 20:11:58

Queste brevi note sono destinate ai soci Auser che frequentano i corsi di informatica.

I componenti di un computer
Hardware: le parti di un computer che si possono prendere a calci.
2) Software: le parti di un computer che non funzionano.
3) Hard Disk: la parte di un computer che si scassa nel peggior momento possibile.
4) Periferiche: le parti che sono incompatibili con il tuo computer.
5) Stampante: la parte del computer che si blocca quando non stai guardando.
6) Cavo: la parte del computer che e' troppo corta.
7) Backup: un' operazione che non viene mai eseguita in tempo.
8) Restore: una procedura che funziona perfettamente finchè non ne hai bisogno.
9) Memoria: la parte di un computer che è insufficiente.
10) Error Message: una richiesta di approvare la cancellazione dei tuoi stessi dati.
11) File: la parte di un computer che non si trova.
12) Processore: la parte di un computer che è obsoleta.
13) Manuale: la parte del tuo computer che non si capisce.

Il computer (1 commenti inseriti)
Il gigante ha detto:
28 Dicembre 2008 alle ore 15:25:17

I nani meno famosi
il nano cuoco: -mestolo
il nano calzolaio: -sandalo
il nano falegname: -truciolo
il nano dei nani: -mignolo
il nano veneziano: -gondolo
il nano celibe: -scapolo
il nano biricchino a letto: -cigolo
il nano asiatico: -mongolo
il nano malato: -embolo
il nano in fin di vita: -rantolo
il nano camorrista: -cutolo
il nano lanaio: -gomitolo
il nano bambino: -pargolo
il nano sempre raffreddato: -moccolo
il nano orologiaio: -pendolo
il nano orafo: -ciondolo
il nano verduriere: -broccolo
il nano barocco: -fronzolo
il nano piu' dotato: -merolo
il nano tenerone: -coccolo
il nano con alito fresco: -mentolo
il nano fastidioso: -spigolo
il nano olandese: -zoccolo .....e sua sorella un po' particolare: zoccola
il nano sempre confuso: -brancolo
il cugino finlandese del nano: -gnomo
il nano letterato: -pascolo
il nano teenager: -brufolo
il nano violinista: -tremolo
il nano comunista: -avantipopolo
il nano maiale: -truogolo
il nano nascosto: -cercalo
il nano caseario: -provolo
il nano ingegnoso: -dedalo
il nano andreotti: -gobbolo
il nano centometrista: -prendilo
il nano gay: -dammelo

E PER ULTIMO MA NON MENO IMPORTANTE ... IL NANO PREMIER: SILVIOLO!

Il gigante (1 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
28 Dicembre 2008 alle ore 14:35:52

A Napulitane!
Salvatore, un napoletano immigrato a Torino, disperato, entra in una chiesa e inizia a pregare rivolgendosi a San Gennaro:
"San Gennà, aiutami tu, sugnu disperato, nun tengo na lira, nun tengo nu lavoro, mia moglie m'ha lasciato e m'ha portato via pure e creature. Tengo pure 'o sfratto, San Gennà mio, che 'aspita debbo fà?"
All'improvviso una luce divina entra dalla finestra e in un alone di fumo compare la figura del Santo che si rivolge al meridionale e gli dice:
"Caro Salvatore, ho ascoltato le tue preghiere e sono qui per esaudirle, però ho bisogno di una prova assoluta della tua fede.
Vai sulla punta della Mole e buttati giù!!"

Impaurito, Salvatore risponde che così facendo morirà, ma il Santo replica che si tratta solo di una prova di fede e che se la sua è forte non gli accadrà nulla.
Allora Salvatore sale sulla Mole, rivolge lo sguardo al cielo e urlando "San gennà, 'o faccio pe tia'" E si butta giù.
Naturalmente muore ... , arriva alle porte del Paradiso e trova San Pietro che gli dice:
"Tu sei un suicida, come mai sei arrivato quassù?"
Risponde Salvatore: "Ma io non volevo uccidermi, è stato San Gennaro che mi ha chiesto la prova di fede ed io ho ubbidito!"
San Pietro sconsolato gli risponde "Ho capito", poi lo prende per mano, lo porta nella stanza dei Santi e gli dice: "Indicami qual' è San Gennaro!"
Salvatore lo cerca e appena lo vede lo indica col dito.
Allora San Pietro si avvicina al Santo e gli dice:
"DUN BOSC, GIUDA FAUS D'UN DESGRASIA'....T'LAS FINI' D' FE AMASE' STI NAPULI ???"

traduzione:
Don Bosco, Giuda Falso (tipica imprecazione torinese) di un disgraziato...hai finito di fare ammazzare questi napoletani?

Giuseppe (704 commenti inseriti)
u siculu ha detto:
28 Dicembre 2008 alle ore 12:13:15

AMERICANS
DIMENTICA LA PRONUNCIA INGLESE E PROVA A LEGGERLA :
DUE AMICI SICILIANI.
SALVATORE: «CIAO PASQUA‘
......ALLOOOORA....
CUMM'È L‘AMMERICA? »

PASQUALE: «AH, SALVATO‘ ....E' MAGNIFICA......PERÒ, CI
SONO ALCUNE COSE CHE NON HO CAPITO »
SALVATORE: «DICCI PASQUA' DICCI....... »

PASQUALE: «PRENDI LE STTRADE: LUNGHE ....... LAGGHE.......QUATTTTTRO COSSIE DI MACCIA.... E LE CHIAMANO STRITTTT!!!....... »
I PUMMMMAN.......................
ALTI, A DDUE PIANI ………………………….E LI CHIAMANO
BBBASSSS!!!!!!!!!!!
E FIMMMINE...............ALTE, BIONDE, OCCHI AZZURRI,
CU I ZINNE TANTE...........
E LE CHIAMANO UOMMENE!!!!!!!!!
MA UNA COSA PROPRIO NON C'ARRIVO A CCAPPIRE:
AGLI STOP, U CATTTTELLLO:
«ONEWAY»
…..MA CHE MINNNCCHIA TE NE FOTTE A TIA
ONNE VADO IO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!"

u siculu (1 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
28 Dicembre 2008 alle ore 07:07:38

Due vampiri si incontrano. Salve cugino conte Cornelius, e il bambino sta crescendo? Ho saputo che stava poco bene e mi sono preoccupato, sai quanto gli voglio bene a mio figlioccio, esti tottu su pardinu!! “Eeeh…tempi brutti, devo dargli sangue di farmacia” E quella comitiva di turisti che soggiornano vicino al tuo castello? Ceehee…già erano pochi…almeno cinquanta e a conti fatti circa 250 litri di sangue. “E cittirì, era una gita della terza età, per carità…una era anemica; a un’altra le ho beccato la vena umoristica e ho dovuto andar via di fretta prima che con le sue risate allertasse le altre!!!” Ieri tua moglie mi ha raccontato che sei rientrato a casa con tutta la faccia bagnata di sangue…ti è andata bene eh! “No ricordarmelo…sempre quelle della terza età, trovo un gruppetto isolato... tutte ben vestite e pure acculturate…sembravano contesse! Ohhh, la ca m’hant deppiu cugurrai, ciavevano il sangue blu, il bambino ne ha vomitato tutto, non gli va!! Dottor Jekil nostro zio mi ha detto che ha un sangue incompatibile, no ddappu cumprendiu, boh!! Comunque mancava un’ ora al canto del gallo e cosa combino, ci riprovo. Sembravano pienotte… ndi cassu una a sa traittora…dda mussiu…cosa volevi sentire…a sabori de piricciolu, solo vino e nemmeno una goccia di sangue, ohhh…mi ha mezzo ubriacato, per carità!! ” Rivolto ancora al cugino Boboi dice: " Ormai era tardi e avevo fretta… ecco cugino caro, dd’has bisi cussa matta manna de occalitu?" E Boboi risponde subito: "Si', certo, ohhh… la ca no seu inciurpu!". "Ecco qua, io, ancora ubriaco non l’ho vista e per poco non mi spezzavo l’osso del collo! ho perso quel po di sangue ricuperato per il bambino, ma ciò che invece mi preoccupa sono i canini, devono essere ancora cravati nella pianta, poi con questa crisi…aressi cosa de andai dal dentista, però se mi presti qualcosa!! Il bambino poi come mi ha visto mi ha detto: “Ceehee… bravo babbo, oggi alla grande, raccontami tutto, che voglio imparare a succhiare” ”Ehh…già hiat’essi ora, gringhilloni tontu, a s’edadi tua… però ero stanco, volevo andare a dormire e allora ci dd’happu ammollau una zugata. Oh, no si cittiara prusu…per calmarci si è alzata dal letto tua cugina, hat postu una pingiaredda de acqua a buddì e cià cravato mezzo kilo di riso, sai com’è…il riso fa buon sangue.” Nah, o Cornelius, a propositu de dentista, fai na cosa, la prossima volta, le vittime…incorraddas direttamenti e versa il sangue in un pentolino!

Ernesto (278 commenti inseriti)
paola ha detto:
27 Dicembre 2008 alle ore 08:34:18

ULTIME NOTIZIE DAGLI STATES (DA LIBERO NEWS PERCIO' NON E' UNA BARZELLETTA - OPPURE SI ?-):

VIAGRA: ARMA SEGRETA DEGLI USA PER CONVINCERE AFGHANI A COLLABORARE:


Gli agenti segreti americani per dissuadere la riluttante popolazione afghana a schierarsi contro i talebanI hanno trovato un'arma segreta: la pillola blu. Con quattro pastiglie un uomo dell'intelligence ha ottenendo preziose informazioni sui movimenti e la logistica degli insorti integralisti islamici.

DELLA SERIE :FATE L'AMORE NON FATTE LA GUERRA

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
26 Dicembre 2008 alle ore 19:43:56

Le barzellette sono vecchie quanto il mondo, tuttavia credo possono far sempre sorridere se le proponiamo con novità. Dunque, Carissime Paola, Marta, Vittoria, Giuseppe, Lucio e Sergio, aspetto i vostri complimenti che Rinalba, più veloce della luce e come sempre molto attenta, ha già fatto. Besitos a todos e ancora speciali auguri e buon 2009.
Esta es para vosotros...
Dopo aver passato quasi tutte le birrerie della cittadina, due amici decidono di andare a casa di uno di loro a bere un'ultima birra.
Davanti alla porta dice uno: "ssssssssssssssst! Silenzio! Mulleri mia esti giai dromia de siguru!"
In silenzio entrano nell'appartamento, uno va in cucina e l'altro da un'occhiata in camera da letto.
Ritornando in cucina tutto eccitato dice all'altro:"c'è un'altro a letto con tua moglie !"
L'altro: "e cittirì! Che ciò solo due birre e no si bastanta!"

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
26 Dicembre 2008 alle ore 19:28:49

Ciao Rinalba, affettuosi auguri. Che il 2009 porti a te e famiglia quanto desiderate. Mi fa piacere poter salutare e inviare uno speciale augurio al tuo nipotino per un brillante avvenire. Hai ricevuto veramente un bel donno di Natale, infatti i nipotini sono i giocattoli dei nonni, sempre pronti a viziarli e mai a stressarli con le nostre aspettative. Dunque puoi cominciare a farlo sorridere a “scraccallus”, per fare anche fiato, con questa barzelletta. Vediamo…
Un tipo mezzo ubriaco entra in un bar e piombandosi al bancone ordina alla cameriera un mega drink infarcito di ogni tipo di alcol possibile....... la cameriera allibita lo guarda un po' male e lui: "O arrana streccara scorantata!!! Se non mi prepari il mio boccale in pressi fazzu una strage!!..." "Si no mi donnas da bere t’arrogu tottu, capito mi hai!!!" "ohhh, la che non te lo ripetto, se non mi ghettas da bere una cositedda starvanara nci ammollo un rutto e zacco tutte le tasse e ti abruxio pure il locale" ...(dopo mezz'ora) "Se...... " E la cameriera... :" ..E.. se iniziassi a berlo questo drink, bruttu scraffaioni!?

Ernesto (278 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
26 Dicembre 2008 alle ore 16:36:29

bentornato Ernesto; ho saputo che non stavi troppo bene:
Adesso tocca a me; babbo Natale mi ha regalato l'influenza e la compagnia di un nipotino meraviglioso che non sta zitto un minuto , con la sua famiglia e altri parenti; e meno male perchè altrimenti sarebbe stata veramente grigia...
Vedo che chi più chi meno siamo in ferie ( o in malattia) .
Ernesto sei uno schianto quanto racconti le tue storielle!!!
A tutti buon proseguimento ma da da Lunedì si ritorna al lavoro.....
Ciao a tutii Rinalba

ALISAAAAAA vedi di riprendere a scrivere!!!

rinalba (417 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
26 Dicembre 2008 alle ore 14:53:55

Per Alisa, con affettuosissimi auguri e sereno 2009.
Tanti po arrì... e circa de traballai prus pagu, deu no nau..perou su Dominigu puru!

Una adolescente di quattordici anni... Va dalla sua mamma e le dice che già da alcuni mesi è in assenza di ciclo. Preoccupatissima, la mamma compra in farmacia un "kit" per il caso e la prova dimostra che la ragazzina è incinta. Grida, imprecazioni, lamenti, lacrime: chi è stato il porco, quella merdona, pitticcu puru su miserabili, la...non ndi portis a domi unu pistilloni, che non ti abbiamo sturiato pe nudda; voglio conoscerlo; Adesso se lo dici a tuo padre… cehee, comenti fazzu a si ddu nai!…cussu ci cravvara unu casinu...già lo sai com’è esso… ti scoxiara…ti scroxiara sa peddi…ti squartara a terra… ti ammolla dal balcone, una ventina ne escono de pipius… arrazza de famiglia!! Cummenza a nai is brebus… La Ragazza, una volta sola, effettua una chiamata con il telefonino. Dopo un’ora si ferma davanti alla sua casa una ferrari dalla quale esce un tipo maturo e distinto e impeccabilmente vestito. Entra in casa e si accomoda davanti al padre della ragazza alla presenza di madre e figlia. Buon giorno,dice con modi molto gentili: sua figlia mi ha informato del problema. Non posso sposarla perché già coniugato, tuttavia mi impegno a farmene carico nel seguente modo:
Se nasce una femmina possa lasciarle tre negozi, due appartamenti, una villa al mare e un conto personale di 500.000 euro.
Se invece nasce maschio il lascito è di un paio di fabbriche oltre 500.000 euro.
Se sono gemelli, una fabbrica e 250.000 euro a testa.
…Però se perde il bebè…
A questo punto il padre che era restato impallato tutto il tempo, si alza, stringe la mano al giovanotto e con l’espressione della circostanza gli dice:
“ E ita adessi mai! …TE LA CONSEGNO DI NUOVO!!!!!!!!!!!!!!!!!”

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
26 Dicembre 2008 alle ore 12:34:03

Espero que te sea útil y más que nada te haga reir un poco.
Besitos
Un hombre en un parque en Nueva York ve un perro rabioso atacar una niña de 7 años. Los curiosos muertos de miedo no hacían nada.
El hombre agarra al perro de la garganta y lo mata.
Un policía que vio le dice: Señor, Ud es un héroe. Mañana podrá leer en la primera página de los periodicos:"Un valiente Neoyorkino salva la vida de una niña".
El hombre responde: Yo no soy de Nueva York..
Entonces diran: "Un valiente americano salva lavida de una niña" .
No soy americano, soy Arabe.
Al otro día en los diarios faltó espacio para el titular que publicaron:
"Terrorista Arabe masacra de manera salvaje a un perro americano de pura raza, a plena luz del día y delante de una niña de 7 años que lloraba aterrorizada"

Ernesto (278 commenti inseriti)
il 40% ha detto:
26 Dicembre 2008 alle ore 10:37:37

auguri anche ai "culati-e" cioe quasi tutti-e!!!!

il 40% (1 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
25 Dicembre 2008 alle ore 22:41:28

Buon Natale da tutti i Santi sardi:
Sangioni, Sanguida, Santenna, Santicassau, Santiscallau, Santifrigau, Sant'arrestau, Sant'incendiu, Santigiogau.
Buon Natale da tutti i Frati:
Frastimau, Fragosu, Fradimiu, Fradirù, Francesu, Fracassau, Framentu, Frazioni, Fraci, Frastuono, Francamente, Frascu, Frapagu, Fradili, Fragumalu, Fragubonu, Fraghiggiu, Fragili, Frantumau, Frattura, Fragola, Fradicio, Fradiesorri.
Buon Natale da tutti i preti:
Donbario, Donperignon, Donamì, Donandeddu, Dondolo, Donato, Donnola, Donnaccia, Donazione, Dondindan, Donadìdefai, Donudedeus.
Buon Natale da tutti i Papa:
Papacocciula, Papanceddu, Papaeciti, Papascrocca, Papagonni, Papaulis, Pappagallu, Papareale, Pap'ingiu, Papapani, Papasuchicè, Papaunghedda, Papamucu, Papatottu, Papantiogu, Papadori, Paparrenegu.
Gioiose feste!

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
25 Dicembre 2008 alle ore 20:31:30

PIANO GOVERNATIVO
Affinché si possa realizzare il desiderato Deficit Zero, il Capo del Governo, dopo aver consultato i Ministri di Economia e gli Industriali, ha avviato il nuovo programma di Austerità denominato: Piano di Emergenza Nazionale Economico P.E.N.E. Il Pene sarà introdotto agli impiegati con il seguente messaggio: Impiegati Pubblici: Come conseguenza della attuale crisi e della automazione, il Governo Nazionale si vede obbligato a prendere serie misure per ridurre l’ organico statale. Per quanto sopradetto si è elaborato un piano per risolvere questa situazione nel modo migliore. Consiste nell’accelerare il pensionamento degli impiegati di maggior età, facilitando il trattenimento dei giovani nei quali il Governo affiderà il futuro dello Stato. Questo piano entrerà in vigore immediatamente e sarà denominato: Conferma Ufficiale Liberazione Anziani Tourn Over C.U.L.A.T.O. Il personale che va in Culato già incluso in questo programma, potrà chiedere di determinare la sua situazione lavorativa prima della pensione. Questo percorso si chiamerà Condizione Accelerata Con Anticipo C.A.C.A. L’impiegato che è stato debitamente in Culato e ha presentato la sua Caca, potrà sollecitare una revisione finale denominata: Costo Aziendale Lavoratori Con Incarichi Operativi C.A.L.C.I.O. Inoltre l’impiegato ha la possibilità di restare in azienda a costo zero, detto beneficio è denominato Costo Aziendale Zero C.A.Z. Di conseguenza, il Pene sarà introdotto in forma completa agli impiegati assieme al seguente messaggio: La politica del Programma Statale stabilisce che gli impiegati possono godere di un solo Calcio e stare nella Caca sino a due volte senza prendere un Caz. Col Caz, invece, potranno essere in Culati tutte le volte che il governo lo consideri necessario. Comunicate, divulgate e pubblicate.


Ernesto (278 commenti inseriti)
alisa ha detto:
21 Dicembre 2008 alle ore 23:01:44

No, purtroppo sono chiusa in casa oggi domenica a fare le pulizie,per fortuna oggi la CGIL non ha indetto nessun direttivo ma domani si ricomincia.Comprare regali? A parte il tempo ho pochi soldi da spendere e molte idee confuse con un contorno di tristezza pre Natalizia, tanto per non farmi mancare niente.............Comunque ci siete voi quindi come dici tu ,amici fatevi sentire.Sono gradite poesie ,storielle e barzellette

alisa

alisa (33 commenti inseriti)
paola ha detto:
21 Dicembre 2008 alle ore 08:32:50

Ragazziiiiii.... vabbè che le ultime barzellette sono davvero carine ma... sarete mica tutti "morti per le risate"?
Stavo evitando di "commentare" ma così finisce che mi fatte morire anche il sito.
Dove siete tutti... forse in giro a comprare regali?
Ajò, acciaradeboso (affacciatevi)!

paola (722 commenti inseriti)
la maestra ha detto:
19 Dicembre 2008 alle ore 19:48:20

La maestra a scuola, con l'avvicinarsi delle vacanze natalizie,pensa bene di parlare ai propri alunni del significato vero del Natale, cioè della nascita di Gesù Cristo:
- Allora bambini, sapete che il Natale non è quella festa consumistica a cui noi tutti siamo abituati.
Non è solo un giorno in cui si ricevono regali, ma rappresenta bensì la nascita di Nostro Signore Gesù.
Gesù nacque in quel giorno e durante la sua vita fece tante cose buone.
Poi infine morì sulla croce per tutti noi.
Secondo voi dove si trova ora Gesù?

Un bambino alza la mano e la maestra gli da la parola:
- Per me Gesù è in cielo!

Alza la mano una bambina e fa:
- Per me Gesù è nei nostri cuori!

Un bambino grida dal fondo dell'aula:
- Lo so io! Lo so iooo! Gesù è in bagno!!!

La maestra rimane sconcertata.
Chiedendosi il perché di quella risposta, invita il bambino a spiegarne il motivo:
- Dimmi Pierino perché pensi che Gesù sia in bagno?
- Perché ogni mattino, quando mi sveglio,
sento mio padre che prende a pugni la porta del bagno ed urla:
"Cristo, è mai possibile che sei ancora lì dentro?!?"

la maestra (1 commenti inseriti)
paola ha detto:
17 Dicembre 2008 alle ore 08:49:04

Per tutti, ma per Vittoria in particolare:

entrando nel sito di cui indico l'indirizzo sotto, è possibile firmare una petizione della Segreteria provinciale dei Medici Pediatri di Modena, che contestano la proposta della Lega di abolire il diitto alle cure mediche agli immigrati.

Ti chiedo di firmare e di far firmare i nostri amici che frequentano il Cepas. Grazie.

http://appelli.arcoiris.tv/salute/

paola (722 commenti inseriti)
paola ha detto:
17 Dicembre 2008 alle ore 08:43:56

Per la serie TRASFORMISMI:

Avete sentito le dichiarazioni dell'onorevole Gianfranco Fini?

E' arrivato ad essere critico nei confronti del Clero per non essersi schierato con maggiore enfasi contro le leggi antisemite e quindi contro lo sterminio degli ebrei, degli intellettuali di sinistra, dei rom, degli omossessuali e di quanti si opposero al nazismo con coraggiosa fermezza.

STRABILIANTE!!!

Se avete la possibilità di contattarlo personalmente proponetegli il tesseramento in un partito di centrosinistra perchè nel centrodestra non lo vorranno più!

A sinistra invece, seppur (considerato che, con evidente probabilità, si è dimenticato i suoi "trascorsi") colpiti dal morbo di Alzheimer , c'è bisogno di uomini "di carattere"!

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
15 Dicembre 2008 alle ore 18:17:37

Perchè sono contrario all'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori.
Caro Direttore, due settimane fa ho compiuto 42 anni. La mattina del mio compleanno mi sono alzato ed ero un pò giù di morale. Sono andato a fare colazione sperando che mia moglie mi dicesse "Buon Compleanno!" e mi facesse una sorpresa dandomi un regalo. Invece mi ha detto solamente: "Buongiorno". I miei figli si sono seduti a tavola e l'unica cosa che mi hanno detto è stata: "Abbiamo bisogno di un aumento della paghetta!". Così sono andato a lavorare ancora più depresso. Appena entrato in ufficio, però, la mia segretaria (25enne e carina) mi è venuta incontro esclamando: "Buon Compleanno!". Mi sono sentito subito meglio: per lo meno qualcuno se ne era ricordato!
Ho lavorato normalmente fino a mezzogiorno quando la segretaria mi ha chiamato proponendomi di andare a mangiare insieme; ho accettato dicendole che era la proposta migliore che potesse farmi. Abbiamo scelto un ristorante molto accogliente, abbiamo mangiato con calma e poi siamo andati da un'altra parte a bere un drink. E' stato tutto molto bello e mentre tornavamo la mia segretaria mi ha detto: "Visto che oggi è un giorno speciale, perchè anzichè tornere subito al lavoro non andiamo a casa mia a rilassarci un pò?". Le ho risposto allibito che era un'ottima idea. Appena entrati nel suo appartamento, lei mi ha detto: "Se non le dispiace desidererei mettermi qualcosa di più comodo". Io le ho risposto che non c'era alcun problema... e così se ne è andata in camera sua. Dopo tre minuti è uscita... con una grande torta di compleanno, seguita da mia moglie, dai miei figli e dai miei amici con i quali cantava in coro: "Tanti auguri a te, tanti auguri a te!", mentre io ero in piedi in mezzo al salotto, nudo, con addosso solo un paio di calzini corti.
Adesso mi dica: Le sembra giusto che io non abbia la possibilità di licenziare quella t...... della mia segretaria?

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
05 Dicembre 2008 alle ore 19:20:45

Tra il dire e il fare c'è di mezzo...l'ascoltare.
Il giorno 11 dicembre dalle ore 15.30 alle ore 17.30 continua Il seminario che si propone di fornire agli operatori del "Filo d'Argento" strumenti di consapevolezza del loro ruolo all’interno del contesto sociale e politico: una coscienza civica in cui si riconosce l’importanza del diritto e dovere di dare e di darsi mettendosi in rete coi servizi presenti sul territorio.
Al centro dell’interesse sono, dunque, le capacità trasversali figlie di quell’intelligenza sociale che ci predispone al meglio nel relazionarci con gli altri. Temi della giornata: Empatia, Intelligenza sociale, Comunicazione. Le Auser del territorio interessate sono invitate a partecipare.

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
25 Novembre 2008 alle ore 08:34:26

Giovedì 27 novembre, dalle ore 15.00 alle 18.00, presso la sede Auser di Portoscuso in via G. Cesare 1/1, si terrà il primo incontro dei gruppi uniti dei centri d'ascolto e gli operatori delle Auser del territorio interessate al progetto.
- Apertura lavori e presentazione programma
- Compiti dell'Auser e dati congresso
- Il dialogo con le istituzioni: il medico di base (ASL) e l'assessore (Il Comune).Integrazione tra settore e Pubblica Amministrazione e tra sociale e sanitario.
- Politica e partecipazione
- Aspettative e richieste.
Verrà inoltre consegnato il calendario e il programma degli incontri successivi.

Ernesto (278 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
22 Novembre 2008 alle ore 17:20:08

Per tutti i navigatori del sito:

;-)
:-)
:-*
:-D

Giuseppe (704 commenti inseriti)
paola ha detto:
22 Novembre 2008 alle ore 05:55:08

... ma no presidente! lasciamola anche dopo il 6 Gennaio! E' l'immagine della donna pensionata "per eccellenza"! e chi meglio di Vittoria rappresenta questa fase della vita così come viene vista dalle donne pensionate di oggi?

paola (722 commenti inseriti)
paola ha detto:
22 Novembre 2008 alle ore 05:37:26

Per Marta ;-) :-* :-D

paola (722 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
21 Novembre 2008 alle ore 21:03:26

Sì, caro capitano, mi sembra che quella fotografia sia veramente riuscita bene e che riesca a dare una immagine reale e veritiera.
Pensiamo di lasciarla immutata almeno sino al 6 gennaio, giorno in cui potremo brindare insieme a lei, magari con un ... cappuccino, bevanda che lei predilige particolarmente !!!!
Dopo di che, però, sarà giusto offrire ai visitatori del sito una sua immagine aggiornata!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Capitano di lungo corso ha detto:
21 Novembre 2008 alle ore 20:35:05

Gentilissima signora Vittoria ho visto l' immagine che la ritrae che si trova in Chi siamo - Elementi del direttivo - a pagina 2.
Sono emozionato perchè è così vivida che sembra di averla difronte.

Capitano di lungo corso (31 commenti inseriti)
MARTA ha detto:
21 Novembre 2008 alle ore 14:09:42

:) eh brava la nostra Paola....e ora a voi auserini.... emozioniamoci!!! :D

MARTA (68 commenti inseriti)
paola ha detto:
20 Novembre 2008 alle ore 06:09:58

Recentemente Marta ha utilizzato nei suoi commenti questo simbolo :-D
Una persona che non ha ragazzi a casa, non è più giovanissima e che non manda messaggi con il cellulare, non sapendo che si tratta di simboli di comunicazione “abbreviata” definiti “emoticons” o “faccine”, ha pensato che fosse un errore di battitura.
So di farle gesto gradito, e forse anche ad altri, trascrivendo iquelli più utilizzati (ce ne sono però molti altri, alcuni simpatici e qualcuno volgare, che preferisco tralasciare…)
:-) sorridere
:-1 sorridere debolmente
:-D ridere (quindi Marta in quel momento rideva...)
;-) ammiccare; fare l'occhiolino
:-I fare gli indifferenti
:-( essere tristi o di cattivo umore
:-< essere molto tristi
:-p fare linguacce
:-Q essere nauseati
:-C essere increduli
:-o essere sorpresi
:-O essere molto sorpresi
8-| essere perplessi
:-| fissare, osservare; fare un sorriso provocatorio
:-> essere felici o sarcastici
:'-( piangere per tristezza
:-') piangere di gioia
:-* mandare grandi baci
(:-* mandare un bacino
:-(O) urlare
:-@ insultare
%} essere ubriachi
#-) avere folleggiato
:-|| essere arrabbiati
:-[ essere molto arrabbiati o depressi
:-s fare una smorfia di diffidenza, sorridere amaramente
:-] essere molto sarcastici
:-$ essere incerti
(:-i vergognarsi
:-d pensare; impegnarsi
>:-> essere diabolici
]:-/ essere scocciati o indiavolati
|-I essere stanchi o addormentati
:---) dichiarare di aver mentito; scoprire una bugia
|-O sbadigliare; russare
:-9 leccarsi le labbra

e adesso :-D che non "passava" più!
Buona giornata a tutti!

paola (722 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
17 Novembre 2008 alle ore 08:29:38

Dopo questi due interventi sfido chiunque a dire ,(con la sicurezza di essere poi sbugiardato) che nell'Auser manca la solidarietà.....Dobbiamo, secondo me, imparare ad aprirci gli uni agli altri e poi tutto viene spontaneo.
Grazie Assemini e grazie a Portoscuso e S.Giovanni; adesso le altre Ula che sentono il bisogno di aggiornamento in questo settore si facciano avanti........io non posso che plaudire a questa iniziativa.
Devo scappare ad aprire lo sportelloSpi.Buona giornata a tutti Rinalba.

rinalba (417 commenti inseriti)
MARTA ha detto:
16 Novembre 2008 alle ore 18:34:46

Caro Ernesto anche noi di Assemini siamo convinti che il volontariato non debba essere lasciato all' improvvisazione, così anche noi nel corso degli anni della nostra attività abbiamo organizzato dei corsi, li chiamiamo di "formazione e informazione" e sono dedicati sia a chi è impegnato nel nostro settore, e collabora attivamente, sia a chi crede nel nostro settore ma non può operare direttamente. Recentemente abbiamo organizzato un corso di formazione/inforrmazione mirato alle volontarie impegnate al Centro di Ascolto, abbiamo così cercato di approfondire delle tematiche più specifiche con la collaborazione di un medico. Quest' iniziativa è stata rivolta alle Auser del nostro territorio, come Villasor, Quartu S.Elena, Cagliari e Settimo. Saremo ben felici di collaborare con voi per una più ampia divulgazione.
Un caro saluto, Marta.

MARTA (68 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
15 Novembre 2008 alle ore 18:09:58

Carissima Rinalba, avevamo già pensato di aprire l'iniziativa a tutte le auser del territorio che volessero partecipare. Martedì abbiamo un incontro per stabilire la data d'inizio e subito seguirà comunicazione. Gli interessati ci facciano sapere il numero dei partecipanti per meglio organizzarci.
Inoltre, con soddisfazione, vi porto a conoscenza che i soci che frequentano i corsi di lingua straniera e informatica hanno raggiunto il N° di 60 mentre i partecipanti al corso di ballo sono 80. Siamo quindi impegnati tutta la settimana compreso il sabato, ma questo ci fa felici. A presto

Ernesto (278 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
15 Novembre 2008 alle ore 17:25:08

Bellissima iniziativa dell'Auser di Portoscuso e S.Giovanni;
mi chiedevo se il sistema di solidarietà può essere usato anche in questo caso invitando le altre Ula a far partecipare al corso,qualche loro rappresentante, in attesa di far par partire una iniziativa simile anche nei loro territori e considerando che questo tipo di formazione della comunicazione, è ancor più necessaria per intervenire di persona nelle situazioni di disagio giornaliere .
Un abbraccio a tutti Rinalba

rinalba (417 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
15 Novembre 2008 alle ore 15:21:08

Gran bella iniziativa! Complimenti! ...

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
15 Novembre 2008 alle ore 15:07:14

L'auser di San Giovanni Suergiu e Portoscuso organizzano il 2°corso formativo e di aggiornamento destinato agli operatori del Filo d'Argento per imparare ad aiutare al telefono. Capire e ad ascoltare l'altro, gestire l'ansia di chi ci chiama, nel pieno rispetto della privacy, non può essere lasciato all'improvvisazione del volontario.

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
04 Novembre 2008 alle ore 12:23:09

Filo d’Argento: una sfida tecnologica non priva di benefici che va affrontata. Infatti, le nostre operatrici telefoniche, per nessun motivo abbandonano il centro d’ascolto e restano al telefono “per tenere la linea”. Sacrificio beneficio, il giusto "contrappeso". Hasta luego

Ernesto (278 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
29 Ottobre 2008 alle ore 15:34:24

Ernesto grazie per il premio ma tu non sei secondo a nessuno!!!!!
Scappo ad aprire lo "sportello" SPI
Ciao Rinalba

rinalba (417 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
29 Ottobre 2008 alle ore 11:23:47

Esto ano el galardon (il premio) por la mejor chiste creo que la mereces Rinalba. Pero a proposito de cerdo vamos a ver otra chiste...
Cosa fanno Berlusconi e un maiale seduti nel divano?
I porci comodi!!

Ernesto (278 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
28 Ottobre 2008 alle ore 16:18:20

arrivatami fresca fresca da un amico:

berlusconi e il suo autista al ritorno da una convention di forza italia, per abbreviare il percorso scelgono di tagliare passando un per una stradina di campagna.
all'improvviso esce dalla boscaglia una maiale, l'autista non fa in tempo ad evitarlo e lo investe uccidendolo sul colpo.
l'autista chiede al principale cosa fare, sulla strada non ci sono che loro ed è propenso a scappare lasciandolo li.
silvio da magnanimo qual'è gli dice di andare nella fattoria che si intravede perchè li ci saranno sicuramente i proprietari del povero animale.
l'autista si incammina ed entra nella fattoria.
silvio attende, 15 min, 30 min, 45 min, un ora e l'autista ancora non si vede. fa per scendere quando da lontano lo vede camminare con difficoltà e carico di prosciutti salami e ogni ben di dio...
notando il suo dipendente visibilmente ubriaco chiede perentorio:
ma cribbio cosa fà? dove và ubriaco e carico di tutta quella roba?
cavaliere io sono entrato -hic- e ho solo detto: salve sono l'autista personale di berlsuconi, l'ho ucciso io quel porco....

Cara Paola grazie per continuare caparbiamente a ricordarci che la vita deve continuare nonostante tutto!!!!

rinalba (417 commenti inseriti)
paola ha detto:
28 Ottobre 2008 alle ore 05:11:07

Di foto, nella Gallery, ne ho messo anche un'altra. Perchè nonostante tutto ho sempre voglia di trovare scuse per sorridere.

paola (722 commenti inseriti)
la pace interiore ha detto:
24 Ottobre 2008 alle ore 17:15:00

La pace interiore
Seguendo il semplice consiglio che ho letto in un articolo ho finalmente trovato la pace interiore.
L’articolo diceva:
“Il modo per raggiungere la pace interiore consiste nel portare a termine tutte le cose che abbiamo iniziato”.
Così mi sono guardato intorno, a casa, per vedere tutte le cose che avevo iniziato e lasciato a metà … prima di andare al lavoro, questa mattina, ho finito:
• una bottiglia di Morellino di Scansano,
• il Pampero
• una boccia di Grappa
• il Prozac
• quattro grammi di Pakistano,
• una striscia di coca ed una confezione di mozzarellina di bufala ….
Non avete idea di come mi sento bene adesso….

la pace interiore (1 commenti inseriti)
paola ha detto:
23 Ottobre 2008 alle ore 06:05:48

Un contadino mentre zappava nel suo terreno trova una lampada ad olio, la raccoglie e come inizia a strofinarla per ripulirla un po' viene fuori "il genio" parente di Aladino.
- mio signore posso esaudire tre tuoi desideri prima di rientrare nella lampada e scomparire per sempre.-
Il poveretto che aveva sognato per tutta la vita un'occasione simile, senza perdere tempo urla :- Soldi! voglio tanti soldi quanti ce ne sono nel Fondo monetario internazionale - e in un secondo si ritrova davanti una montagna enorme di denaro - E poi voglio... Donne, voglio tutte le donne più belle del mondo (questa storia ve la sto raccontando perchè ero nel gruppo ah ah ah!) - e in un attimo siamo tutte lì, davanti a lui (Monica Bellucci compresa) - E poi voglio... Voglio un uccello, il più grande di tutti, che stia sempre dritto e che sia vorace, insaziabile - ed ecco che.... in un attimo.... si ritrova davanti... Un enorme, immensa, AFFAMATA, aquila reale...

paola (722 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
22 Ottobre 2008 alle ore 16:42:50

Scritto da un uomo per le donne
Una fata propone ad una coppia di sposi:'Poichè siete una coppia inossidabile da 25 anni, vi accordo un desiderio ciascuno.'
La donna subito risponde :
'Vorrei fare il giro del mondo con mio marito adorato.'
La fata agita la bacchetta magica e, abracadabra, appaiono dei biglietti aerei nella mano della donna.
Ora tocca al marito:
'Beh... certo è molto romantico, ma un'opportunità come questa capita solo una volta nella vita, quindi, cara, mi dispiace, ma vorrei avere una donna di 30 anni più giovane di me'.
La donna è terribilmente delusa, ma un desiderio è un desiderio.
La fata fa un cerchio con la bacchetta magica.... Abracadabra!
All'improvviso il marito ha 90 anni!! Gli uomini forse vogliono essere furbi, ma le fate sono Donne!!!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
20 Ottobre 2008 alle ore 18:24:19

N.E.W.S. All'Auser di Portoscuso è iniziato il corso di inglese, abbiamo fatto una gara di esercizi tra uomini e donne e sebbene le donne fossero in superiorità numerica, il risultato è stato il seguente:
BATTMAN BATT WOMAN 2 - 0

Ernesto (278 commenti inseriti)
paola ha detto:
17 Ottobre 2008 alle ore 20:26:51

Carissime Auserine, vi propongo di votare, attraverso i commenti sul blog, per nominare Santo Protettore delle Volontarie, il signor Angelo Custode, di cui potrete vedere le sembianze cliccando su "ultime immagini".

Se desiderate vedere meglio fatte un doppio clic sulla foto sino ad ottenere una grandezza apprezzabile.

Vi chiedo di scusare il fatto che non si vedano i polpacci e i piedi.

Carissimi Auserini, se desiderate nominare una Santa Prottetrice dei volontari, inviatemi una fotografia che la ritragga e un secondo "referendum" sarà approntato in un batter d'occhio.

paola (722 commenti inseriti)
lupus in fabula ha detto:
17 Ottobre 2008 alle ore 17:22:56

Ben detto Ernesto è proprio come dici qui si ride e ci si diverte.

lupus in fabula (32 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
16 Ottobre 2008 alle ore 18:27:29

Carissimo lupacchiotto alcuni iscritti me han dicho: cual es la moral de senor lupo? yo respondia: hola hombres, la cabeza es la cosa mas importante que tenemos, no esforzatela!! aquì se rie, ci divertiamo e niente di più, pero me has recuerdato otra chiste, aver...
Un pazzo mentre passa un medico dice: "Senta"; il medico si gira e quello:"Dussenta, tressenta, quattrossenta..."
L'auser di Portoscuso ti ringrazia per i graditi auguri. carissimi saluti y hasta luego

Ernesto (278 commenti inseriti)
lupus in fabula ha detto:
16 Ottobre 2008 alle ore 15:15:24

Rivolta, con somma benevolenza, agli amici di Porto Scuso accompagnata da moltissimi auguri.
Nel cortile di un manicomio un gruppo di pazzi staziona in cerchio davanti ad un pozzo molto profondo e in coro pronuncia:- quattrocento... quattrocento... quattrocento... quattrocento...-
Un giovane medico assunto da poco nella struttura sanitaria li osserva incuriosito da una finestra dei piani alti. Non capendo che succede si rivolge ad un infermiere anziano:- ma cosa contano?- quello con la seraficità dovuta ai tanti anni di servizio gli risponde che non lo sa. Il medico resiste ancora un po' e poi decide di scendere per chiederlo direttamente ai pazienti.
Dopo qualche minuto l'infermiere sente il gruppo di pazzi che con voce più alta di prima pronuncia:- quattrocentouno... quattrocentouno... quattrocentouno...

lupus in fabula (32 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
15 Ottobre 2008 alle ore 18:59:13

Ernesto grazie per la notizia; siete un bel numero ;spero che Calasetta vi imiti e continui il suo cammino di crescita che dalle ultime notizie non si è interrotto.
A presto

rinalba (417 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
15 Ottobre 2008 alle ore 15:54:33

Carissima Rinalba in virtù dell'aggiornamento chiestomi a suo tempo e da me promesso, ti aggiorno che oggi Portoscuso ha raggiunto il n° di 400 tessere.

Ernesto (278 commenti inseriti)
anna P ha detto:
13 Ottobre 2008 alle ore 22:43:23

Paola ,volevo farti i complimenti per la bella serata di venerdì,è stata una bellissima sfilata ciao a presto

anna P (27 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
12 Ottobre 2008 alle ore 15:46:06

Paola, pensaci u. Ti chiedo troppo? Ma io in questi giorni ho i "secondi" contati. Siamo ormi a 141 commenti, e forse risultano troppo pesanti!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
paola ha detto:
12 Ottobre 2008 alle ore 05:42:26

macchè Giuse', "kussa digrasciada" fa la sua solita ironia, perchè più che "sfilata" l'iniziativa di Venerdì era "smagliata", ma c'era un sacco di gente contenta...
A proposito di Vittoria, sul "link amico" che si chiama Auser Cepas e che i nostri amici possono trovare in fondo alla pagina dei "contatti", non si vede subito, perchè in primo piano c'è ancora il video della Festa del Ramadam, ma scorrendo si nota che "madamoiselle" ha inserito quello della Festa dei 100 anni di Nonna Amelia (che è troppo tenera quando manda i baci).
Buona Domenica a tutti.

paola (722 commenti inseriti)
paola ha detto:
12 Ottobre 2008 alle ore 05:36:18

La "scrittura dei commenti" su questo blog ha ripreso ad avvenire "in differita"... Bisognerà rinnovarlo?

paola (722 commenti inseriti)
paola ha detto:
12 Ottobre 2008 alle ore 05:34:01

Vittoriuzza sul pacchetto manca una bella coccarda...
Grazie a te e a tutti gli amici dell'Auser che erano presenti (ma anche a quelli che non hanno potuto) dell' amicizia e dell'affetto che mi rivolgete. La vostra presenza mi ha fatto davvero piacere.

paola (722 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
11 Ottobre 2008 alle ore 08:50:56

Mi dispiace molto di non aver potuto partecipare alla sfilata promossa dalla Circoscrizione N° 3.
Cara Paola, mi unisco ai complimenti di Vittoria. Dalle sue parole mi sembra di capire che si sia trattato di una manifestazione di grande rilievo.

Giuseppe (704 commenti inseriti)
vittoria ha detto:
11 Ottobre 2008 alle ore 07:45:00

x Paola
Complimenti per la sfilata di ieri.
Vit

vittoria (106 commenti inseriti)
Per il mio Capitano ha detto:
10 Ottobre 2008 alle ore 20:03:01

Complimenti Capitano, e sempre vento in poppa.Un carisssssimo abbraccio e a presto

Per il mio Capitano (1 commenti inseriti)
capitano di lungo corso ha detto:
10 Ottobre 2008 alle ore 15:58:17

per Calasetta: la tua risposta dimostra che invece è stato molto più semplice di quanto pensassi e che non c'è stato neppure bisogno della pietra filosofale. Tuo malgrado ti ho stanato!

capitano di lungo corso (31 commenti inseriti)
calasetta ha detto:
10 Ottobre 2008 alle ore 06:20:59

Come poter cavare un ragno da un buco? beh, se non trovi neppure il buco che possiamo fare? comincia la tua ricerca con la pietra filosofale poi...

calasetta (1 commenti inseriti)
Capitano di lungo corso ha detto:
09 Ottobre 2008 alle ore 23:19:12

Qualcuno ha così tanta esperienza da spiegarmi come fare per cavare un ragno da un buco? Perchè non riesco a fare neppure quello eppure tutti dicono che è una cosa semplice.

Capitano di lungo corso (31 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
09 Ottobre 2008 alle ore 15:55:42

La mia ragazza gioca a pallone e siccome squadra che vince non si cambia ora puzza molto. Mi ha promesso che farà un bagno al mese, “che ne abbia bisogno o no”. Io le ho detto: -“cara cura di più la toilette” -“ma io faccio il bagno tutti i giorni …” -“allora cambia l’acqua”

-“attento! Puoi rovinarmi il vaso” -“cosa contiene d’importante?” -“niente, sono le ceneri della mia ragazza” -“condoglianze” -“che dici, è viva, solo che fuma otto pacchetti di sigarette al giorno!!”

Ogni tanto la madre della mia ragazza ha la buona idea di venirci a trovare. Però anche la mia di non aprirle non è male.

La mamma della mia ragazza si chiama Maria Dolores vista da destra e Dolores Maria vista da sinistra.

La mia ragazza è così brutta che al pronto soccorso, per una ferita al dito, il medico come l’ha vista in faccia ha detto: “chissà la macchina!!”

La mia ragazza è così, però non mi dà l’AIDS, non mi dà l’infarto, non mi dà preoccupazioni …..non mi dà niente.

Il padre della mia ragazza, compare Turiddu, è deceduto e non gli hanno trovato piombo addosso. Minchiaaa, hanno usato la lupara catalitica!!?

Ernesto (278 commenti inseriti)
Gianni ha detto:
01 Ottobre 2008 alle ore 16:00:24

Ovviamente non sarò breve.
Ho letto i diversi interventi che in qualche modo hanno tentato di dare spiegazione al difficile momento che attraversa la "NOSTRA" organizzazione nel territorio del Suicis-Iglesiente e che, in qualche modo, hanno visto la mia persona tirata in ballo.
Ritengo, per obbligo di chiarezza, di dover puntualizzare alcuni fatti, peraltro risalenti a circa un anno e mezzo fa, e di fare alcune considerazioni "A VOCE ALTA" su quello che penso in relazione a tutta la vicenda.
In data 04/04/2007 inviai questa e-mail al Presidente del Comitato Provinciale Andrea Piras e al Presidente Regionale Giuseppe Sassu:
OGGETTO: Dimissioni dal Comitato AUSER Provinciale Sulcis-Iglesiente.
Avendo ritenuto, a seguito di quanto emerso in occasione della penultima riunione del Direttivo Regionale, indispensabile verificare direttamente dagli Organismi interessati l'esistenza di eventuali veti posti dalla CGIL o dallo SPI sulla mia elezione a incarichi di rappresentanza esterna nel Comitato in oggetto, ho chiesto un incontro al Segretario Territoriale Marco Grecu che molto cortesemente,anche nell'intento di garantire il regolare funzionamento dell'organismo appena costituito, ha accettato l'invito. Ci siamo incontrati ieri e dopo un franco aperto confronto mi è stato riferito che la Camera del Lavoro di Carbonia, pur riconoscendo il principio della autonomia dell'AUSER con la conseguente possibilità di consentire il tesseramento a chiunque ne faccia richiesta, ritiene non opportuno, almeno in questa fase che ha visto momenti di tensione recenti tra le diverse organizzazioni Sindacali, che tra i dirigenti con rappresentanza esterna vi siano persone, come appunto il sottoscriytto, notoriamente impegnate in sindacati diversi dalla CGIL. Marco ha ribadito che in questo non c'è nulla che in qualche modo riguardi la mia persona e, anzi, nell'interesse dell'AUSER auspica che le situazioni che attualmente hanno impedito un mio incarico vengano rimosse. Prendo atto di quanto riferitomi, soprattutto prendo atto che il "veto" non era una supposizione di Andrea; ribadisco il concetto che il volontariato a mio parere dev'essere "inodore e incolore" come l'acqua di fonte ma, comunque, continuerò a servire la nostra, ripeto la nostra, Associazione come faccio da oltre 14 anni. Cordialmente. Gianni Mulas
Passo ora alle considerazioni a voce alta. Premesso che ritenevo e ritengo (altrimenti 15 anni fa non avrei certamente chesto di aderire all'AUSER) che nelle associazioni di volontariato, nelle quali "GRATIS ET AMORE DEI" si spende una parte del proprio tempo - a volte sottraendolo alle proprie famiglie - a favore soprattutto delle fasce deboli della collettività in cui si vive e si opera, non possano esistere veti legati alle appartenenze, siano esse di fede politica, sindacale, religiosa o di razza, non capisco per quale motivo i veti non vengano posti a priori, all'atto dell'iscrizione.
Quando mi iscrissi all'AUSER era noto a chiunque, e non solo a Sant'Antioco, che Gianni Mulas aveva, così come ha, la seguente carta di identità:
1) credente e praticante;
2) "compagno" convinto impegnato per due legislature nel Consiglio comunale di Sant'Antioco anche con compiti di assessorato;
3) iscritto alla CISL da 35 anni con incarichi a diversi livelli di responsabilità;
4) attualmente presidente del Collegio sindacale dell'ANCIP (ASSOCIAZIONE NAZIONALE DELLE COMPAGNIE iMPRESE PORTUALI) con sede in Roma (rossa che più rossa non si può; normalmente svolge le proprie riunioni presso la sede nazionale della FILT/CGIL in Via Morgagni); presidente del Collegio sindacale dell'Unione delle Cooperative della Provincia di Cagliari (bianca che più bianca non si può); presidente del Collegio sindacale della FIT/CISL territoriale.

Altra considerazione. Se ho ritenuto di dover contribuire alla crescita dell'AUSER nel mio paese (e credo, senza false modestie, di averlo fatto) nonostente la mia appartenenza ad una organizzazione sindacale diversa dalla CGIL, gli scrupoli sarebbero dovuti essere solo miei e non di una Organizzazione che avrebbe potuto vantarsi di funzionare talmente bene da invogliare "ADDIRITTURA" dei dirigenti CISL ad aderirvi.
Ultima considerazione. Non credo che tutto quanto precede possa aver influito più di tanto sui problemi che si sono venuti a creare tra l'amico Sergio Madeddu e i vertici territoriali dell'AUSER; da quello che ho potuto capire la "ruggine" è alquanto datata.

Mi scuso per essere stato così "lungo" ma ritengo che quanto sopra andasse detto.

Gianni (1 commenti inseriti)
paola ha detto:
01 Ottobre 2008 alle ore 05:00:57

per Skyvista: nei commenti della Gallery c'è "troppa monnezza e mille sorci che fan festa".
Urge vostro intervento eradicante e derattizante definitivo. Grazie mille!

paola (722 commenti inseriti)
lucio orru ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 17:16:02

Carissimo Presidente, il lavoro quotidiano che costantemente ci impegna, a volte ci distrae dalle cose che invece non dobbiamo dimenticare. Lasciamo soffiare forte questo ventaccio! Non fa altro che irrobustire la quercia. AUGURI GIUSEPPE! A Zent'anni come dite dalle vostre parti. Dalle mie parti diciamo: a cent'annus a partì de oi.
Ciao. Il tuo vice presidente.

lucio orru (5 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 15:58:27

Grazie anche a voi, carissimi Rinalba ed Ottavio. Grazie per gli auguri e per le belle parole che mi aiutano ad andare avanti con entusiasmo.
Dietro ogni problema c'è sempre una opportunità.
E, d'altra parte, il buon legno non cresce facilmente: più forte è il vento e più robusto è l'albero. Così è la nostra AUSER: una grande e robusta quercia sarda!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 15:26:01

C'è un posticino anche per gli auguri miei e di mio marito?

Che la vita ti sorrida ancora per quanto e con chi tu desideri;
Tu sai come affrontare "le salite"e non ti sarà difficile percorrerle senza fatica e grinta.
Un abbraccio Rinalba e Ottavio.

rinalba (417 commenti inseriti)
Francesco P. ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 14:33:51

Roberto,
non hai risposto alla domanda in modo chiaro, oppure vuoi dare ad altri la responsabilità di quanto successo. Tuttavia la tua posizione, (da quello che comprendo) rappresentante della Camera del Lavoro CGIL, è quella di non dare incarichi di responsabilità a persone che non siano iscritte alla CGIL.
Vedi Roberto, noi Auser non siamo una categoria della CGIL, siamo un’Associazione, qualcosa di diverso del sindacato. Abbiamo uno statuto che regola la nostra vita interna, i rapporti tra i soci e i loro diritti. Quindi non possiamo essere d’accordo con la tua teoria.
Se serve ti riporto quanto scritto nello statuto a tale proposito.

“……..L’iscrizione all’Auser è aperta a tutte le persone fisiche che condividano gli scopi del presente Statuto e che intendano contribuire con la propria attività, a realizzarne le finalità. L’iscrizione è incompatibile con l’appartenenza ad associazioni segrete. ……..

“………… I soci dell’Auser maggiori di età hanno diritto a:
- eleggere gli organi direttivi e di garanzia dell’Auser e delle associazioni affiliate ai sensi dell’art.23 1° comma del presente Statuto ed essere eletti nelle stesse;
- approvare lo Statuto ed i regolamenti secondo le modalità di cui ai successivi artt.11 e 12;
- promuovere ed organizzare attività corrispondenti alle finalità ed ai principi del presente Statuto. ……….
Francesco P.

Francesco P. (2 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 12:19:10

Grazie a tutti, mi commovete!
Giuseppe

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Angelo ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 12:14:23


Fra tanti fratelli,amici, cognati,nipoti,nonni, concorrenti, cantastorie, emolumenti, debiti, cambiali e conti correnti mi ero dimenticato del tuo compleanno:
Susami, lo sai che ti voglio bene. A Zent'anni da oggi.ANGELO

Angelo (25 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 12:05:28

Grazie, carissimi Anna, Antonello ed Ary!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 12:05:13

Grazie, carissimi Anna, Antonello ed Ary!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Angelo ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 11:06:32

Tanti Auguri, brindo alla tua salute

Angelo (25 commenti inseriti)
roberto ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 11:03:32

Ciao Francesco,
avevo scritto che non sarei tornato sull'argomento ma forse una sola eccezione è possibile.
Scusami ma trovo curioso che tu ponga a me la domanda alla quale hai già avuto risposta, precisamente il 18 settembre a cagliari, da compagne/i molto più autorevoli del sottoscritto, per la quale è stata anche citata la Conferenza di organizzazione.
Veglio però porre io una domanda, alla quale ti chiedo, per non alimentare ulteriormente una vicenda che comunque non è simpatica, di non darmi risposta ma di rifletterci personalmente od anche in un momento dedicato per il quale, se interessa, sono ovviamente disponibile a partecipare: in un'associazione promossa o costituita dalla cisl o da altre confdederazioni, è consentito / previsto / permesso / etc. che un dirigente della cgil (o anche un iscritto) assuma incarichi dirigenziali?
Sai bene la risposta e la riflessione deve accompagnarsi dall'art.1 dello statuto dell'Auser.
Ci sono regole e, noi ne siamo molto convinti, ci sono le opportunità ed inopportunità politiche che vanno sempre ponderate con la massima attenzione.

roberto (8 commenti inseriti)
Martino ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 11:03:09

Cento di questi giorni
Martino

Martino (2 commenti inseriti)
Antonio Chessa ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 11:02:08

Auguri Giuseppe, e ancora grazie per il tuo impegno nella nostra Auser
Antonio

Antonio Chessa (1 commenti inseriti)
harem di Sassari del presidente Auser Regione Sard ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 10:52:38

Tanti Auguri da:
Tonia, Franca S., Graziella, Caterina, Vittoria, Lina, Nicolina, Eustorgia, Genoveffa, Chicca, Carola, Giada, Oumu, Doris, Mathi, Martina, Vincenza, Maria, Angela, Cristina, Antonella, Ottavia, Manuela, Lella, Annamaria, Ester, Bruna, Filiberta,Marcella, Mariuccia, Pina, Giuliana, Agnese, Donatella, Isabella, Felicita, Lalla, Bianca, Loredana, Ada, Isolina, Roberta, Ketty, Antonia, Cecilia, Giulia, Alessandra, Chiara, Cristal, Daniela, Stefania, Giovanna, Vanna, Gianfranca, Erminia, .....e tutte le altre donne che sono occupate a sollazzare il presidente Giuseppe.

harem di Sassari del presidente Auser Regione Sard (1 commenti inseriti)
Maria Teresa Pinna nuova presidente Auser Sassari ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 10:39:17

Caro Giuseppe Sassu, ti invio i miei più calorosi auguri per i tuoi 25 anni
bacioni la tua ex vicepresidente

Maria Teresa Pinna nuova presidente Auser Sassari (1 commenti inseriti)
Silvia ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 10:27:19

...ma te pare che me potevo scorda' de tiratte erecchie??? Abbello...ma tanti auguri!!!!Ecco, un augurio "diverso" dopo tutti quelli tipici!! :-))Buon compleanno, ragazzaccio dell'isola!!!

Silvia (10 commenti inseriti)
Silvia ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 10:26:16

...ma te pare che me potevo scorda' de tiratte erecchie??? Abbello...ma tanti auguri!!!!Ecco, un augurio "diverso" dopo tutti quelli tipici!! :-))Buon compleanno, ragazzaccio dell'isola!!!

Silvia (10 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 09:49:13

Grazie, carissimi Anna, Antonello ed Ary!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 09:47:10

Grazie, carissima Paola, per questi "inusuali", ma, graditissimi auguri!!! ... E' vero da bambino, i miei nonni, in una giornata come questa di oggi, facendomi gli auguri e tirandomi le orecchie, mi dicevano :- Lea su onu e lassa su malu! (Per i non sardi: Prendi il buono (della vita) e lascia le cose cattive!)
A dir la verità anche a me succedeva una tiratina d'orecchi ogni tanto anche in altre occasioni. Ma i nostri nonni svolgeavano una straordinaria funzione "pedagogica". Chi sa se quelle tiratine di orecchie mi sono servite a qualcosa ???!!!...

Giuseppe (704 commenti inseriti)
anna P ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 09:42:07

per Giuseppe tanti cari auguri ,ti auguriamo di essere sempre pronto e disponibile con tutti come adesso,fino a 100 anni,poi vedi tu se vuoi andare ancora avanti così AUGURONI

Anna Antonello e Ary

anna P (27 commenti inseriti)
paola ha detto:
30 Settembre 2008 alle ore 09:03:15

Buongiorno Presidente Sassu! ti giungano i miei più affettuosi auguri di BUON COMPLEANNO!
A MEDAS ANNOS KUN SALUDU!
(a te, quando eri bambino i tuoi nonni te le tiravano le orecchie dicentoti : -LASSA SU MALU E LEA SU ONU- ? a me, mia nonna ogni volta che ne aveva occasione, non solo al compleanno...)

paola (722 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
29 Settembre 2008 alle ore 22:16:20

Spero che si ritorni a dialogare nel rispetto delle dee di ogni volontario e in serenità;non condivido" agenzia matrimoniale" e sono orgogliosa di essere SPI e AUSER.

rinalba (417 commenti inseriti)
Gavina D. ha detto:
29 Settembre 2008 alle ore 21:50:07

Sono una socia Auser e sono fiera di esserlo!
Sono iscritta al Sindacato SPI CGIL e sono fiera di esserlo!
Ma sto anche molto bene insieme a tantissime persone che, sindacalmente, forse, non la pensano come me. Ma lavoriamo gomito a gomito nel centro di Ascolto alla Telefonia Sociale, lavoriamo gomito a gomito nel fare insieme tante cose interessanti.
C'è qualcosa che ci divide all'interno della nostra Associazione? Io non credo!
Ed allora,perchè qualcuno lavora per dividere e non per unire?
Per me vale il fatto che ci uniscono le cose che facciamo insieme!

Gavina D. (1 commenti inseriti)
pubblicità Agenzia Matrimoniale ha detto:
29 Settembre 2008 alle ore 15:04:46

Cercavi la tua anima gemella, per una vita dominata dal padrone SPI?

Sei approdato nel luogo adatto.

L’agenzia “Cupido SPI” , altamente qualificata nel settore sopraffazioni, dispone di personale accreditato allo svolgimento di corsi prematrimoniali, preorientanti, preprogrammatori, pre- pre-, pre-,… afferenti i seguenti scopi: dominare, uso di adeguate strumentazioni coercitive in forma integrata, setting su indottrinamenti laboratoriali.

“Cupido SPI” ti offre anche il servizio di preparazione “lista nozze” relativo a compositi settori – regalo; puoi scegliere e inserire nella tua lista nozze utilissime strumentazioni atte a favorire la serena accettazione del sopruso: programmatrice (lava, centrifuga e persino stende improperi perfetti), aspirapolvere (rimuove in un attimo, senza creare allergie, lo strato di polvere che si deposita su esperienze e ricordi della vita associativa AUSER), lucidatrice (per dare splendore e brillantezza alle povere idee SPI) e molto altro ancora, secondo le esigenze e i gusti dei nostri utenti.
È possibile prenotare tramite “Cupido SPI” magnifici itinerari (Cagliari, Oristano, Nuoro, Sassari o altre sedi AUSER) per il vostro viaggio di nozze.

Si offrono inoltre viaggi di nozze personalizzati (crociere in alto mare- quando non si sa che pesci prendere-).

“Cupido SPI” offre inoltre ai suoi clienti un utilissimo “Spazio inserzioni” completamente gratuito BLOG AUSER.SARDEGNA

pubblicità Agenzia Matrimoniale (1 commenti inseriti)
paola ha detto:
29 Settembre 2008 alle ore 05:55:57

La morale che preferisco nel racconto del Capitano è la seconda:
chi la fa, l'aspetti!
Aggiungerei anche un altro proverbio:
chi di spada ferisce, di spada perisce!
La cosa certa è che bisogna fare molta attenzione, perchè non sempre le persone che frequentiamo sono degne della nostra fiducia...
A krasa, zente mala!

paola (722 commenti inseriti)
Scrutatrice attenta ha detto:
28 Settembre 2008 alle ore 21:58:04

Cara “CURIOSONA”, bisogna stare attente a tutte le espressioni, penso/credo che il formicone sia colui che gli piace dirigere, adagiarsi sul lavoro altrui, perche da quello che scrive il Capitano, non ha ne tana ne semi, quindi mangia a sbaffo. La formichina invece, è colei che lavora continuamente, previdente pensa al futuro.
Pero è stata troppo violenta.

Scrutatrice attenta

Scrutatrice attenta (1 commenti inseriti)
la curiosona ha detto:
28 Settembre 2008 alle ore 19:06:54

Capitano di lungo corso vorrei sapere come si chiama la formichina e il formicone

Grazie e ..........brava formichina, ma cerca di essere meno violenta.

la curiosona (2 commenti inseriti)
Capitano di lungo corso ha detto:
28 Settembre 2008 alle ore 15:54:19

Tanto tempo fa una formichina grazie al suo istinto correva avanti e indietro trasportando semi. Un formicone la vide e iniziò a corteggiarla. La formichina ingenua e sprovveduta accettò il corteggiamento del formicone e così si fidanzarono. La formichina proseguì la sua attività istintiva di raccolta e il formicone restandosene bello bello seduto e tranquillo decise di mettersi a dirigere le operazioni indicando alla formichina cosa era meglio raccogliere e cosa era meglio lasciare stare. Arrivò l’inverno e i due decisero di convolare a nozze ma il formicone nonostante la sua forza non aveva la dote necessaria, quindi ne tana ne semi. Nonostante questo la formichina che lo amava sinceramente accettò di sposarlo e di dividere con lui la sua piccola tana e i suoi piccoli semi. Una triste sera il formicone trattenendola con le sue potenti tenaglie sodomizò la formichina contraria e urlante. La poverina non aveva la forza necessaria per difendersi adeguatamente e meditando la vendetta fece finta di gradire l’arroganza e la violenza del formicone. L’indomani il formicone pretese un rapporto orale che la formichina finse di accettare con molto entusiasmo ma nel momento culminante con un colpo secco di tenaglie evirò il formicone e così giustizia fu fatta.

Morale: dagli amici mi guardi Iddio oppure chi la fa l’aspetti. A voi la scelta della preferita.

Capitano di lungo corso (31 commenti inseriti)
Franca S. ha detto:
27 Settembre 2008 alle ore 23:23:20

Tre volte alla settimana vado a fare compagnia ad una anziana signora. Lei ormai attende con ansia l'ora della mia visita. Abbiamo imparato a volerci bene. Io credo di dare a lei qualcosa, ma allo stesso tempo anch'io ricevo da lei tantissimo. Tutto questo lo faccio con l'Auser e per l'Auser! Ma non ho alcuna tessera del sindacato, nè di partiti. In quest'ultimo Congresso mi hanno voluto inserire nel Direttivo. Debbo andar via?

Franca S. (1 commenti inseriti)
Maria ha detto:
27 Settembre 2008 alle ore 18:46:41

Leggendo i commenti del blog, scopro di essere una "auserina" dimezzata. Posso fare tante ore di volontariato, come faccio tutti i giorni, in questa bella organizzazione, a favore di chi ha necessità, ma a dirigere debbono essere altri con una esplicita abilitazione: la tessera della CGIL! Purtroppo io ho quella della UIL. A dire la verità, frequentando l'Auser, stavo maturando l'idea di cambiare sindacato. Ora, dopo aver letto il commento di Roberto, non più. Mi dispiace! Non vorrei essere costretta a lasciare anche l'Auser, se mi si dice che è una organizzazione che chiama i volontari a "sudare" e gli iscritti alla CGIL a "dirigere"!

Maria (62 commenti inseriti)
Maria ha detto:
27 Settembre 2008 alle ore 17:29:02

Leggendo i commenti del blog, scopro di essere una "auserina" dimezzata. Posso fare tante ore di volontariato, come faccio tutti i giorni, in questa bella organizzazione, a favore di chi ha necessità, ma a dirigere debbono essere altri con una esplicita abilitazione: la tessera della CGIL! Purtroppo io ho quella della UIL. A dire la verità, frequentando l'Auser, stavo maturando l'idea di cambiare sindacato. Ora, dopo aver letto il commento di Roberto, non più. Mi dispiace! Non vorrei essere costretta a lasciare anche l'Auser, se mi si dice che è una organizzazione che chiama i volontari a "sudare" e gli iscritti alla CGIL a "dirigere"!

Maria (62 commenti inseriti)
Maria ha detto:
27 Settembre 2008 alle ore 16:51:51

Leggendo i commenti del blog, scopro di essere una "auserina" dimezzata. Posso fare tante ore di volontariato, come faccio tutti i giorni, in questa bella organizzazione, a favore di chi ha necessità, ma a dirigere debbono essere altri con una esplicita abilitazione: la tessera della CGIL! Purtroppo io ho quella della UIL. A dire la verità, frequentando l'Auser, stavo maturando l'idea di cambiare sindacato. Ora, dopo aver letto il commento di Roberto, non più. Mi dispiace! Non vorrei essere costretta a lasciare anche l'Auser, se mi si dice che è una organizzazione che chiama i volontari a "sudare" e gli iscritti alla CGIL a "dirigere"!

Maria (62 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
27 Settembre 2008 alle ore 16:29:50

PROVIAMO A SORRIDERE
Dicono che tutti i giorni dobbiamo mangiare una mela per il ferro e una

banana per il potassio.
>
> Anche un'arancia per la vitamina C e una tazza di thè verde senza zucchero
per prevenire il diabete.
>
> Tutti i giorni dobbiamo bere due litri d'acqua (sì, e poi pisciarli, che
richiede il doppio del tempo che hai perso per berli).
>
> Tutti i giorni bisogna bere un Actimel o mangiare uno yogurt per avere i
'L.Cassei Defensis', che nessuno sa bene che cosa cavolo sono però sembra che
se non ti ingoi per lo meno un milione e mezzo di questi bacilli (?) tutti i
giorni inizi a vedere sfocato.
>
> Ogni giorno un'aspirina, per prevenire l'infarto, e un bicchiere di Vino
rosso, sempre contro l'infarto.
> E un altro di bianco, per il sistema nervoso.
> E uno di birra, che già non mi ricordo per che cosa era.
> Se li bevi tutti insieme, ti può dare un'emorragia cerebrale, però non ti
preoccupare,perché non te ne renderai neanche conto.
>
> Tutti i giorni bisogna mangiare fibra. Molta, moltissima fibra, finché
riesci a cagare un maglione.
>
> Si devono fare tra i 4 e 6 pasti quotidiani, leggeri, senza dimenticare
di masticare 100 volte ogni boccone.
> Facendo i calcoli, solo per mangiare se ne vanno 5 ore.
>
> Ah, e dopo ogni pasto bisogna lavarsi i denti, ossia dopo l'Actimel e La
fibra lavati i denti, dopo la mela i denti, dopo la banana i denti... e così
via finché ti rimangono dei denti in bocca, senza dimenticarti di usare il filo
interdentale, massaggiare le gengive, il risciacquo con Listerine...
>
> Bisogna dormire otto ore e lavorare altre otto, più le 5 necessarie per
mangiare, 21.
> Te ne rimangono 3, sempre che non ci sia traffico.
>
> Secondo le statistiche, vediamo la tele per tre ore al giorno.
> Già, non si può, perché tutti i giorni bisogna camminare almeno mezz'ora
(attenzione: dopo 15 minuti torna indietro, se no la mezz'ora diventa una).
>
> Bisogna mantenere le amicizie perché sono come le piante, bisogna
innaffiarle tutti i giorni. E anche quando vai in vacanza, suppongo. Inoltre,
bisogna tenersi informati, e leggere per lo meno due giornali e un paio di
articoli di rivista, per una lettura critica.
>
> Ah!, si deve fare l'amore tutti i giorni, però senza cadere nella routine:
bisogna essere innovatori, creativi, e rinnovare la seduzione.
>
> Bisogna anche avere il tempo di spazzare per terra, lavare i piatti, i
panni, e non parliamo se hai un cane o ... dei FIGLI??? Insomma, per farla
breve, i conti danno 29 ore al giorno.
>
> L'unica possibilità che mi viene in mente è fare varie cose
contemporaneamente: per esempio: ti fai la doccia con acqua fredda e con la
bocca aperta così ti bevi i due litri d'acqua.
> Mentre esci dal bagno con lo spazzolino in bocca fai l'amore (tantrico)al
compagno/a che nel frattempo guarda la tele e ti racconta, mentre tu lavi per
terra.
> Ti è rimasta una mano libera?? Chiama i tuoi amici! E i tuoi genitori.
> Bevi il vino (dopo aver chiamato i tuoi ne avrai bisogno).
> Il BioPuritas con la mela te lo può dare il tuo compagno/a, mentre si
Mangia la banana con l'Actimel, e domani fate cambio.
> Però se ti rimangono due minuti liberi, invia questo messaggio ai tuoi
Amici (che bisogna innaffiare come una pianta).
> Adesso ti lascio, perché tra lo yogurt, la mela, la birra, il primo Litro
d'acqua e il terzo pasto con fibra della giornata, già non so più cosa sto
facendo ... però devo andare urgentemente al bagno.
> E ne approfitto per lavarmi i denti....
>

SE TI HO GIÁ MANDATO QUESTO MESSAGGIO, PERDONAMI PERÓ É L'ALZHEIMER, CHE non sono riuscito a PREVENIRE.

Ricevuta da un caro amico. CIAO a Tutti Rinalba

rinalba (417 commenti inseriti)
Francesco P. ha detto:
27 Settembre 2008 alle ore 15:09:00

Caro Roberto,
ho letto con attenzione quanto scrivi nel Blog, al punto 4 fai delle affermazioni che fino a questo momento ignoravo. Rivendichi che tu per la Camera del Lavoro CGIL, e non Andrea Piras, ti sei opposto, riuscendoci, alla nomina a vicepresidente ed amministratore provinciale di un nostro rappresentante di Sant’Antioco perche iscritto alla CISL.
A questo proposito ti voglio fare una domanda. Ti prego di rispondermi.
Giovedì abbiamo celebrato il nostro congresso di Sant’Antioco, abbiamo eletto il Direttivo che risulta composto oltre che da compagni della CGIL, ne risultano per loro affermazione, alcuni senza tessera e poi ci sono due della CISL. Gli ultimi, li conosco profondamente, risultano essere persone per bene, di qualità.
I prossimi giorni si deve riunire il Direttivo per assegnare gli incarichi esecutivi.
Cosa ci consigli come rappresentante della Camera di lavoro CGIL, possiamo dare qualche incarico di responsabilità pure a questi amici della CISL?
Francesco P.

Francesco P. (2 commenti inseriti)
paola ha detto:
26 Settembre 2008 alle ore 17:21:30

Ciao Rinalba e... ciao a tutti. Non posso intromettermi in questioni che non conosco (se non per quanto riportato nei commenti) e quindi, non avendo storielle divertenti da raccontare, mi limito a leggere e stare in silenzio (come del resto faccio ogni volta che si parla di cose riportate da altri, alle quali non ho assistito personalmente). Posso solo dire che quanto sta accadendo è davvero spiacevole. E mi fermo qui.

Stamattina ho sentito quella persona alla quale hai dato un incarico ben preciso... penso che ti decurterò la testolina. Ma avremo modo di riparlarne in altra sede con più calma, per adesso grazie infinite e un abbraccio grande a tutti.

paola (722 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
26 Settembre 2008 alle ore 15:48:41

PAOLA dove sei?
Ti sei accorta che stiamo usando " RIDI CHE TI PASSA" al posto di " E' ARRIVATA LA BUFERA?"

Coraggio amici , la dialettica vivace a volte serve per crescere ma facciamo in modo di non voler crescere troppo.!!!

Fraterni saluti a TUTTI.

rinalba (417 commenti inseriti)
Sergio M. ha detto:
26 Settembre 2008 alle ore 14:37:15

CARTA CANTA
Ecco qui un altro documento che ci da ragione, è AUTOREVOLE, si tratta di un quesito posto alla Presidenza Regionale che certifica come l’Auser di San Giovanni Suergiu sia in regola con i versamenti delle quote tessere. Inoltre afferma e chiarisce di chi sono le competenze, sull’elenco delle Associazioni affiliate e dei rispettivi dati curati dalla struttura regionale, come prevede l’articolo 20 dello Statuto nazionale.
Quindi la struttura provinciale è incompetente ad assumere tale delibera, non può arrogarsi il diritto ammettere o cancellare nessuna ULA dall’elenco delle Associazioni affiliate.
Ecco copia della risposta al Quesito:


Al Presidente Auser Carbonia/Iglesias
p.c. All’Auser Nazionale


OGGETTO: Tesseramento 2007

In relazione al quesito posto con la nota del 04.08.2008 e pervenuta al sottoscritto in data 21.08.2008, avente per oggetto “Saldo Competenze Tesseramento 2007”, si conferma il dato del Tesseramento per il 2007 del Comprensorio Carbonia/Iglesias, che è di 3.473 iscritti.
Questo dato risulta:
1. Dal movimento delle tessere consegnate dall’Auser Regionale alle ULA ed all’Auser Provinciale Carbonia/Iglesias e di quelle restituite all’Auser Regionale, regolarmente registrate e documentate presso questa Struttura;
2. Dai versamenti effettuati dall’Auser Regionale all’Auser Provinciale Carbonia/Iglesias sulla base del Regolamento sul Tesseramento.
In dettaglio:
• € 300,00 in data 5 febbraio 2007 all’atto della costituzione dell’Organismo Provinciale;
• € 2.500,00 in data 20 dicembre 2007;
• € 673,00 in data 1° luglio 2008 a saldo delle quote spettanti di € 1,00 per numero delle tessere.
Tutto questo corrisponde ai dati complessivi del Bilancio Consuntivo Regionale approvato all’unanimità dall’Assemblea Regionale dei Delegati riuniti a in località SU BAIONE in data 2 aprile 2008.
L’elenco delle Associazioni affiliate con i rispettivi dati è curato da questa struttura regionale, come prevede l’articolo 20 dello Statuto nazionale.
Tale elenco è stato consegnato ai componenti del Comitato Direttivo Regionale ed a tutti i presidenti delle Associazioni affiliate e trasmesso anche al Presidente Provinciale Carbonia/Iglesias in data 24.07.2008.
Pertanto, i dati di riferimento per il congresso territoriale del Comprensorio di Carbonia/Iglesias sono i seguenti:
 Carbonia iscritti n° 350
 Calasetta “ “ 30
 Carloforte “ “ 250
 Iglesias “ “ 279
 Portoscuso “ “ 490
 Sant’Antioco “ “ 415
 San G. Suergiu “ “ 1.020
 Tratalias “ “ 227
 Villamassargia “ “ 400
 Villaperuccio “ “ 12
TOTALE 3.473


Il Congresso provinciale dovrà essere preceduto dalle assemblee di base di tutte le associazioni affiliate.
Il tesseramento 2007 è stato effettuato con le modalità tradizionali, come negli anni precedenti, non risultando costituito alla data del 1°.01.2007 alcun comprensorio provinciale.
Questa struttura è disponibile, in presenza del nuovo comprensorio di Carbonia, a discutere modalità diverse sul tesseramento, da definire in sede di Comitato Direttivo Regionale.

Fraterni saluti
agliari 28.09.2008
FIRMATO Il Presidente Regionale
(Giuseppe Sassu)
Sergio M.

Sergio M. (39 commenti inseriti)
roberto ha detto:
26 Settembre 2008 alle ore 11:33:16

Caro Sergio,
a questo punto credo sia il caso di rendere note le altre verità:
1- la decisione di stare fuori dall'Auser Provinciale (e nell'organizzazione ci si sta o no) è sostanzialmente tua e della crociata fondamentalista basata sull'accanimento personale in cui hai trascinato qualche addetto ai lavori. Già il fatto che parli di “potere” è sintomatico. In un’associazione ed ancor più di volontariato, ci si mette a disposizione per lavorare e, checché tu dica, sul Presidente provinciale c’è un grandissimo riconoscimento da parte dei soggetti costituenti l’Auser (art. 1 dello Statuto), da grandissima parte delle sezioni del territorio (che non perdi occasione di ridicolizzare per il numero degli iscritti a partire da quella di Calasetta), da tantissime altre associazioni di volontariato locali e regionali e dai livelli istituzionali con cui si ha a che fare.
Ma torniamo alla “crociata”: Il tutto è leggibile, comprese le stravaganti determinazioni e le deliranti insinuazioni e calunnie, nel verbale del quale sei artefice del vostro direttivo (è a disposizione). Non è forse vero che alla richiesta di deliberare la revoca del contenuto del verbale ti sei rifiutato? Ed è in quel verbale che con magnificenza certificate di

roberto (8 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
26 Settembre 2008 alle ore 09:51:08

Un'associazione che ha coscienza della sua operosità, della sua unità culturale,dei suoi valori, dei suoi progetti deve aver diritto ad esprimersi, in un territorio unitario e "indipendente", anche a livello di direzione. Non solo, ma ha anche il dovere di far si che si rispettino le regole, che si difendano i valori democratici dell'associazionismo, l'immagine della sinistra già tanto travagliata, l'immagine della grande CGIL, dello SPI e della grande famiglia AUSER.
Abbiamo fatto lotte e versato sangue per ottenere il diritto al voto e tante altre lotte perchè questo diritto fosse esteso.
Abbiamo lottato per il diritto del popolo a eleggere democraticamente suoi rappresentanti in parlamento.
Oggi con un colpo di spugna, vedi l'esclusione di San Giovanni Suergiu dalla platea congressuale, cancelliamo questo diritto a uomini e donne senza peraltro nessun comprensibile motivo se non quello di stralciare numeri all'insegna dell'arroganza e dello strapotere. Questo perchè non si ha il coraggio di mettersi in gioco e il sistema adottato per eliminare espressioni diverse mi ricorda vecchi metodi aberranti.
Vogliamo distruggere la nostra grande famiglia? vogliamo veramente questo? io credo assolutamente di no.

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
26 Settembre 2008 alle ore 09:22:41

Un passerotto si lancia dal nido e, con i pochi rudimenti ricevuti dai genitori, comincia ad esplorare il mondo.
Incontra un cane e gli chiede:"tu chi sei ?".

Ed il cane :"sono il cane lupo".
"Non può essere ! Uno, o è cane o è lupo"

Ed il cane con tanta pazienza gli spiega "Mia mamma era una lupa, mio papà
un cane, hanno fatto sesso e sono nato io, il cane lupo".

Il passerotto si reca perplesso presso un ruscello per bere e qui vede un
pesce "e tu chi sei?"

Ed il pesce "sono la trota salmonata".
"Non è possibile, uno, o è trota o salmone".

E la trota: "mia mamma era trota, papà salmone, hanno fatto sesso e sono> nata io".
L'uccellino perplesso si gira e vede un insetto "E tu chi sei?"

E l'insetto: "sono la zanzara tigre......."
E il passerotto: " Ma vaffanculo........."

Hola. siempre pero de broma y hasta pronto

Ernesto (278 commenti inseriti)
Sergio M ha detto:
25 Settembre 2008 alle ore 21:33:02

LA VERITA STA NEI NUMERI CHE FANNO PAURA!

Rinalba, ho visto quanto hai scritto, ti ringrazio per le parole che esprimi, non si tratta di difficoltà di alcune ULA e il Provinciale, ma di diverse sezioni che con il grosso lavoro che svolgono quotidianamente, con i grandi risultati che raggiungono oscurano il ruolo del Presidente Provinciale ANDREA PIRAS, e questo diventa per qualcuno insopportabile.
Poi non ce niente da capire, sembra abbastanza chiaro, il Direttivo dell’Auser Provinciale nella persona del Presidente più un altro componente, con la presenza del rappresentate della Camera del Lavoro e dello SPI, riuniti prendono la decisione di estromettere dall’Auser la nostra ULA e di non ammetterla ai congressi in corso.
Tieni presente che è un direttivo più che dimezzato in cui 4 Consiglieri su 7 di nomina Auser si sono dimessi ormai da tempo. Il resto va avanti per la negligenza e l’omissione degli organi preposti di vigilanza.
A dimostrazione di questo, come saprai in data 26.02.08 oltre il 50% dei Delegati che hanno partecipato al Congresso Costitutivo del Comitato Provinciale Auser di Carbonia Iglesias, vista la grave crisi insanabile che siera venuta a creare nell’organo medesimo, hanno chiesto con la loro firma, lo scioglimento dell’organo Direttivo Provinciale di Carbonia Iglesias ed il Commissariamento, affidata a una personalità equilibrata che potesse guidare con serenità lo svolgimento dell’imminente prossimo congresso.
Pensa un po, l’esclusione sembrerebbe motivata da un mancato versamento di quote associative da parte dell’Auser di San Giovanni Suergiu. Motivo chiaramente falso e i documenti in nostro possesso dimostrano il contrario.
La verità cara Rinalba e da ricercare nei numeri, San Giovanni Suergiu insieme a Portoscuso e a Sant’Antioco, in base a i dati del 2007, per il prossimo congresso Provinciale esprimono 9 delegati in più rispetto al resto dei delegati. Quindi è in gioco la Direzione Provinciale.
Quindi si inventano cose false per ribaltare lo scontato risultato.
A causa di persone irresponsabili, per difendere l’impossibile si danneggia l’AUSER, la CGIL e lo SPI.
Faremo tutti passi necessari per difendere le nostre ragioni e i nostri diritti da questi usurpatori.
Sergio M.

Sergio M (1 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
25 Settembre 2008 alle ore 20:12:13

Ernesto e Sergio, non conosco i fatti di cui parlate; sapevo di difficoltà di dialogo fra alcune Ula e il provinciale ma quanto leggo mi fa male, tanto male...
Ieri si è svolto il nostro congresso durante il quale dal regionale Auser( era presente anche Giuseppe), allo Spi provinciale( compresa la sottoscritta), alla Camera del lavoro si è parlato di UNITA', di dialogo, di necessità di condivisione....di crescita Comune e oggi ...che tristezza.
Spero per il bene dell'Auser, per la stima che ho di tutti gli Auserini che tutto si risolva nel migliore dei modi e il Sulcis/Iglesiente ritorni ad essere forte e unito.
Si è fatto tanto per avere l'Auser Provinciale ,che cosa è successo di tanto grave da non poter fare tutti un passo indietro e riprendere il dialogo?
I soci e soprattutto le persone che vedono in noi l'emblema del miglior volontariato non meritano questo clima.
Chi ha maggior raziocinio s'impegni per annullare questa tenzone che non è degna di AUSER.
Non è importante stabilire chi ha torto o ragione serve cercare il bene comune.
Fraternamente a tutti Rinalba

rinalba (417 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
25 Settembre 2008 alle ore 12:06:14

In riferimento alla esclusione dell’ Auser di San Giovanni.
Il giorno 18 settembre, a pochi giorni dal congresso e non un anno fa quando sono state presentate le dimissioni di quattro consiglieri su sette dal direttivo provinciale, siamo stati convocati per discutere sulla possibilità di trovare un accordo sulle note vicende. Alla luce del tentativo di escludere l’Auser di San Giovanni dalla platea congressuale, posso affermare che si trattava di un tentativo per far passare una proposta che non teneva assolutamente in considerazione i numeri. Il lavoro invece che abbiamo svolto ci consente di presentarci al congresso provinciale per chiedere la fiducia per poter portare avanti e a soluzione le aspettative dei soci. Come potete escludere chi con efficienza e qualità lavora da diversi anni con la telefonia sociale per gli anziani? Come potete solo pensare di escludere chi conta oltre mille iscritti e ascoltare invece chi fonda il suo potere con la collaborazione di Auser da dieci iscritti? La qualità dell’Auser, il suo valore, passano anzitutto attraverso i soci e le loro decisioni. Sono i soci che con serietà e impegno mandano avanti l’organizzazione, dedicando il loro tempo libero e contribuendo economicamente e solamente loro possono decidere da chi farsi rappresentare. Il crescente numero degli iscritti, e se non c’è quantità non esiste neppure qualità, è il segno e la tangibile testimonianza della operosità di alcune sezioni su altre. Valutare il lavoro di una sezione significa determinarne il valore, stimare, apprezzare, giudicare sia la quantità che la qualità dei servizi prestati. L’ex presidente “provinciale” si è rivelato inefficiente, intriso di litigiosità, di scarsa qualità, incapace di controllare il peso delle sue sempre più pesanti affermazioni e incapace di controllarsi dal minacciare verbalmente e fisicamente gli oppositori. Dopo le dimissioni di quattro consiglieri su sette dal comitato provinciale, invece di cercare di capire le cause ha solamente lanciato anatemi e scomuniche. Tutti questi fatti hanno creato e creano ripercussioni negative a livello di territorio, contribuendo a crescere lo stato di confusione e di frattura. Per questi motivi e nella convinzione che niente serve a sbloccare la situazione di inefficienza e l’immagine che ha assunto l’ex segretario provinciale, riteniamo improponibile una sua riconferma. Riteniamo inoltre che, anche a causa degli ultimi atti peraltro non validi, non possa gestire il congresso provinciale, per cui chiediamo da subito il commissariamento del comitato provinciale del Sulcis-Iglesiente.

Ernesto (278 commenti inseriti)
Capitano ha detto:
25 Settembre 2008 alle ore 10:19:25


"Aggiungi il doc al tuo sinonimo MA ANCHE AI TUOI SORSI. Ne trarrai vantaggi sicuri e potremo differenziarci."
Carissimo Capitano credo, forse per te la prima volta, hai come si dice nel nostro gergo "scarrocciato", a me è capitato molte volte, però ti assicuro mai con volontà. Mi scuso sinceramente per l'incomprensione, devi credermi, non sapevo ci fosse un altro "Capitano", inoltre mi sono affacciato da poco a questo sito e solamente per combinare qualche spensierata risata e niente di più.
Sempre con affetto e stima

Capitano (1 commenti inseriti)
Sergio M. ha detto:
24 Settembre 2008 alle ore 23:46:21

PUR DI MANTENERE IL POTERE NON IMPORTA SI PUO INVENTARE E FARE ANCHE CARTE FALSE.
E QUANTO STA SUCEDENDO NEL SULCIS ALLA VIGILIA DEL CONGRESSO PROVINCIALE.
In data 25 settembre 2008 è pervenuta una raccomandata a firma di Andrea Piras indirizzata “al Presidente dell’Associazione Terza Età di San Giovanni Suergiu” che riporta la Delibera a stralcio, dal verbale del 9 settembre 2008 assunta dal Direttivo Provinciale di Carbonia Iglesias.
Che tra l’altro comunica al punto 5, l’esclusione della ULA di San Giovanni Suergiu dalla platea congressuale Provinciale di CI.
Decisione che sarebbe stata assunta, sulla base degli art. 7 del regolamento congressuale e degli art. 7, 8 e 24 dello statuto Nazionale.
Tale deliberato appare grave, assurdo e fuori da ogni logica.
Cancellando con un solo provvedimento, assunto in solitudine, senza nessuno avviso, la ULA più importante della Sardegna e con essa i diritti di 1020 iscritti all’Auser.
Decisione tesa soltanto a stravolgere i rapporti dei numeri scaturiti dal tesseramento 2007.
E a determinare l’asseto del futuro organismo territoriale ormai compromesso dai numeri.
Pertanto il Presidente, rappresentate legale della ULA di San Giovanni Suergiu, ha chiesto l’intervento urgente della Commissione di Garanzia per l’annullamento di questo atto discriminatorio.
1. A questa fantomatica riunione di Direttivo, come recita la comunicazione, erano presenti solo due Consiglieri del Direttivo di nomina Auser, Sig. Piras e Gino Atzeni più il rappresentante della Camera del Lavoro e dello SPI. Numero insufficiente e illegittimo per assumere una delibera così importante. Si ricorda che il Direttivo complessivo era composto da 9 Componenti, quattro ormai dimessi da tempo e uno assente in questa riunione.
2. La decisione presa si basa su falsi presupposti, in quanto si accusa la ULA di San Giovanni Suergiu di non essere in regola con i versamenti delle quote sociali, invece dalla documentazione e dalle ricevute in possesso, risulta aver versato sempre nei tempi prescritti quanto dovuto, come sempre all’Organismo Regionale.
La richiesta di decisione, inviata all’organismo di garanzia è quella di ripristinare il diritto dei soci dell’Auser di San Giovanni Suergiu maggiori di età e ad eleggere gli organi Direttivi dell’Auser e delle associazioni affiliate ai sensi dell’art.23 1° comma dello Statuto ed essere eletti nelle stesse.
Sergio M.

Sergio M. (39 commenti inseriti)
Capitano di lungo corso ha detto:
24 Settembre 2008 alle ore 17:54:50

Carissimo Capitano di lungo corso doc come vedi era molto semplice! Tu sei un doc io un dop ovvero a denominazione di origine protetta come le specie rare. Aggiungi il doc al tuo sinonimo ma anche ai tuoi sorsi. Ne trarrai vantaggi sicuri e potremo differenziarci. Il nautico non l'ho frequentato ma invece di marine molte ma non quella militare perchè mi è bastata la vita per imparare a non perdere mai la rotta.

Capitano di lungo corso (31 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
24 Settembre 2008 alle ore 17:08:56

Vive chi regna dividendo e teme popoli avversi affratellati assieme. (divide et impera)
È immorale, dal mio punto di vista, votare la destra che regna dividendo, però può essere conveniente per qualcuno. Non è giudizioso sostenere il vecchio e non avere la capacità di applicare il rinnovamento. Non di rado avviene che restiamo sordi e indifferenti a rimuovere situazioni anomale e cristallizzate. Tuttavia vi dico che molto spesso i fatti riescono a sciogliere incrostazioni e ottenere risultati importanti per la collettività. Il giorno 18 settembre ho ascoltato il suono dei violini, erano stonati ma all’unisono, con sincerità vi dico che ai violini preferisco le batterie, almeno hanno un lato positivo. Inoltre sono stato convocato non per decidere ma per sostenere ciò che da tempo era già deciso e l’esclusione dell’Auser di San Giovanni dal congresso territoriale lo dimostra. L’Auser di San Giovanni sino ad oggi è stato il valore aggiunto del territorio, da oggi grazie a chi vuol regnare dividendo sarà il valore sottratto e questo che si vuole? Io credo assolutamente di no.

Ernesto (278 commenti inseriti)
Capitano di lungo corso doc ha detto:
24 Settembre 2008 alle ore 16:27:53

Carissimo Capitano di lungo corso, ho conseguito la maturità all'istituto nautico di Carloforte, ho diversi anni di navigazione alle spallee e ufficiale di complemento nella marina Militare e tu? sai cos'è, spesso durante la mia navigazione incontro veri "usurpatori" che però hanno il buon gusto di farsi chiamare capitano di lungo sorso se enologo o di lungo morso se vampiro.
con simpatia

Capitano di lungo corso doc (1 commenti inseriti)
Capitano di lungo corso ha detto:
24 Settembre 2008 alle ore 14:45:07

Si invita il "navigatore usurpatore" a trovarsi sinonimi adeguati ai suoi personali e fruttuosi anni di "navigazione" e ad evitare di "commentare" provocatoriamente utilizzando un altro sinonimo non già scelto da altri. Si ringrazia sentitamente. Si informano inoltre i signori soci che quanto scritto nel commento che precede questo è opera di persone "terze" e non mia. Cordialità!

Capitano di lungo corso (31 commenti inseriti)
Capitano di lungo corso ha detto:
24 Settembre 2008 alle ore 11:37:32

Spettabile "Chi l'ha visto" aiutateci a ritrovare Toni.
Chiuso il "Bar del porto", l'attività della località marina
praticava prezzi troppo salati. In riferimento invece alla scomparsa di Toni, verificatasi già da mesi, si raccomanda maggiore attenzione durante il prossimo esercizio. Onde evitare che il fatto possa ripetersi sarebbe opportuno rinnovare il barman. Vorremmo inoltre capire le cause della scomparsa. Sarà stata forse la macchina del caffè per troppa pressione che esplodendo ha mandato in tilt il nostro supernavigatore ultimo modello? o forse i clienti della spaghetteria erano pochi e non paganti? o forse sta navigando nel mare della tranquilità con il "Liuto" (imbarcazione tipo gozzo da 6 m.) del nonno? Si avvisano tutti i naviganti del mar dei pericoli di provvedere a lanciargli una ciambella.

Capitano di lungo corso (31 commenti inseriti)
paola ha detto:
23 Settembre 2008 alle ore 05:22:35

Ernesto, non ho capito il monito del tuo racconto: suggerisce di non volare troppo in alto oppure, di fare attenzione ai venti di nord-est oppure ancora, di fare attenzione alla scaltrezza delle volpi? Forse tutt'e tre le cose... Per me la più temibile sono i venti di nord-est (Bossi docet!).

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
22 Settembre 2008 alle ore 17:55:11

Un'aquila teneva fra i suoi artigli una testuggine, ma non potè mangiarla perchè si contraeva. Si presentò al rapace la dea della caccia e le disse: che serve cacciarla se non puoi mangiarla? aspetta tempi migliori! fra due anni ti rivelerò come farla uscire dal guscio però dividiamo a metà. Bene, rispose l'aquila poco accorta. Trascorsi due anni si presenta al rapace la volpe, in sostituzione della dea promossa ad altri incarichi importanti nell'Olimpo e le propone di portare la testuggine molto in alto, facendo attenzione però al vento contrario di nord-est. Il rapace volò molto in alto e la testuggine, cadendo, si ruppe in cento pezzi. La volpe che restò nelle vicinanze si mangiò tutta la testuggine burlandosi dell'aquila che non fece in tempo a raggiungere la preda.

Ernesto (278 commenti inseriti)
La volpe (per modo di dire) ha detto:
22 Settembre 2008 alle ore 00:50:01

Il serpente e la volpe
C’era una volta un lunghissimo serpente che mangiava chiunque entrasse nel suo bosco. Un giorno, una volpe gli disse che nel suo territorio c’era un altro serpente. “Seguimi e te lo mostro”, gli disse. Si avviarono e fecero tutto il giro del bosco. Poi la volpe indicò una coda di rettile tra i cespugli: “Eccolo.” Il serpente, adirato, scattò e il suo morso velenoso colpì.
La volpe disse: “Stolto. Sei così lungo che non sai dove tieni la coda.”
E rimase lì, a guardarlo morire.
(Morale: La dimensione conta. L’ingegno di più.)

La volpe (per modo di dire) (1 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
21 Settembre 2008 alle ore 11:16:37

LA VOLPE E LA CICOGNA

mi ricorda qualcosa di simile vicino a noi; invece di cercare di dare un segnale di buona volontà si cerca il sistema migliore per rendere la "pariglia" più pesante....
Ha senso continuare così o non sarebbe più logico fare TUTTI un passo indietro e fare come gli ospiti del paradiso?
La stagione dei congressi è ancora in atto, pensiamoci.

rinalba (417 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
21 Settembre 2008 alle ore 10:15:37

Bella la morale del racconto che ci propone Rinalba. Insieme possiamo fare grandi cose, da soli ben poco!
Ed a proposito di cibo e di condivisione, vi propongo una favola di Esopo.
LA VOLPE E LA CICOGNA
La volpe e la cicogna erano buone amiche. Un tempo si vedevano spesso, e un giorno la volpe invitò a pranzo la cicogna; per farle uno scherzo, le servì della minestra in una scodella poco profonda: la volpe leccava facilmente, ma la cicogna riusciva soltanto a bagnare la punta del lungo becco e dopo pranzo era più affamata di prima. "Mi dispiace" disse la volpe "La minestra non è di tuo gradimento?" "Oh, non ti preoccupare: spero anzi che vorrai restituirmi la visita e che verrai presto a pranzo da me" rispose la cicogna. Così fu stabilito il giorno in cui la volpe sarebbe andata a trovare la cicogna.
Sedettero a tavola, ma i cibi erano preparati in vasi dal collo lungo e stretto nei quali la volpe non riusciva ad infilare il muso: tutto ciò che poté fare fu leccare l'esterno del vaso, mentre la cicogna tuffava il becco nel brodo e ne tirava fuori saporitissime rane. "Non ti piace, cara, ciò che ho preparato?"


Giuseppe (704 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
21 Settembre 2008 alle ore 08:28:07

Un sant'uomo ebbe un giorno da conversare con Dio e gli chiese:
>Signore, mi piacerebbe sapere come sono il Paradiso e l'Inferno.
Dio condusse il sant'uomo verso due porte.
Aprì una delle due e gli permise di guardare all'interno.
Al centro della stanza, c'era una grandissima tavola rotonda.
Al centro della tavola, si trovava un grandissimo recipiente
contenente cibo dal profumo delizioso.
Il sant' uomo sentì l'acquolina in bocca. Le persone sedute attorno
al tavolo erano magre, dall'aspetto livido e malato. Avevano tutti
l'aria affamata.
Avevano dei cucchiai dai manici lunghissimi, attaccati alle loro
braccia. Tutti potevano raggiungere il piatto di cibo e raccoglierne un
po', ma poiché il manico del cucchiaio era più lungo del loro braccio,
non potevano accostare il cibo alla bocca.
Il sant'uo mo tremò alla vista della loro miseria e delle loro
sofferenze. Dio disse:
>Hai appena visto l'Inferno. Dio e l'uomo si diressero verso la
seconda
>porta. Dio l'aprì la scena che l'uomo vide era identica alla
>precedente. C'era la grande tavola rotonda, il recipiente colmo
di cibo delizioso che gli fece ancora venire l'acquolina. Le persone
intorno alla tavola avevano anch'esse i cucchiai dai lunghi manici.
Questa volta, però, le persone erano ben nutrite e felici e
conversavano tra di loro sorridendo. Il sant'uomo disse a Dio:
> Non capisco!
>E' semplice, rispose Dio, dipende solo da un'abilità
Essi hanno appreso a nutrirsi gli uni gli altri mentre gli altri non
pensano che a loro stessi.

UNa Riflessione per tutti noi impegnati nel sociale ma spesso sordi e ciechi.Buona domenica

rinalba (417 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
19 Settembre 2008 alle ore 20:16:40

Un cacciatore e un leone giungono in un paese dove c'era una statua che rappresentava Ercole che uccideva un leone. Ciò che vedi, disse il cacciatore al leone, prova come noi uomini siamo più forti di voi leoni.
Se fra noi, rispose il leone, ci fosse uno scultore, vedresti rappresentati più uomini uccisi dai leoni che leoni uccisi dagli uomini.
Ognuno dipinge le cose secondo quello che conviene al suo orgoglio, alla sua razza e alla vanagloria di prodezze spesso inesistenti. Per questo non bisogna mai dar credito alle soluzioni e consigli degli altri, perchè può essere che ci consigliano, ci dipingono, ci rappresentano ciò che conviene loro e non ciò che conviene a tutti noi.

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
18 Settembre 2008 alle ore 17:46:16

era Gesù o berlusca?
Chi può dare 50 e da 50 ha dato il massimo, invece, chi può dare cento e da 50 ha dato il 50%. Dunque, diamo a Gesù quel che è di Gesù e a Berlusconi...un calcio nei...nel sedere!!

Ernesto (278 commenti inseriti)
Capitano di lungo corso ha detto:
18 Settembre 2008 alle ore 09:24:50

Questo commento è il testo di una canzoncina che si intitola "Fango", cantata da Lorenzo Jovanotti. Magari la conoscete... l'ho trascritto per fermarmi un attimo insieme a voi, senza nessun moralismo ma con tanta amarezza perchè di fronte alle "cose del mondo", a Bush, a Putin, a Sarkozy, al nostro "Berlu-scaltro", mi sento ogni giorno più impotente e ho bisogno di conferme, di sapere che, tutti insieme, stiamo cercando di costruire un "possibile e accogliente mondo diverso" che ogni tanto "scompare tra i flutti" delle nostre piccole lotte quotidiane, dei nostri piccoli bisogni di "Potere", delle nostre piccole prevaricazioni che ci fanno perdere "la rotta di navigazione"...

io lo so che non sono solo
anche quando sono solo
sotto un cielo di stelle e di satelliti
tra i colpevoli le vittime e i superstiti

un cane abbaia alla luna
un uomo guarda la sua mano
sembra quella di suo padre
quando da bambino
lo prendeva come niente e lo sollevava su
era bello il panorama visto dall’alto
si gettava sulle cose prima del pensiero
la sua mano era piccina ma afferrava il mondo intero

ora la città è un film straniero senza sottotitoli
le scale da salire sono scivoli,
il ghiaccio sulle cose
la "tele" dice che le strade son pericolose

ma l’unico pericolo che sento veramente
è quello di non riuscire più a sentire niente
il profumo dei fiori l’odore della città
il suono dei motorini il sapore della pizza
le lacrime di una mamma le idee di uno studente
gli incroci possibili in una piazza
di stare con le antenne alzate verso il cielo

la città un film straniero senza sottotitoli
una pentola che cuoce pezzi di dialoghi
come stai quanto costa che ore sono
che succede che si dice chi ci crede
e allora ci si vede

ci si sente soli dalla parte del bersaglio
e diventi un appestato quando fai uno sbaglio
un cartello di sei metri dice tutto è intorno a te
ma ti guardi intorno e invece non c’è niente

un mondo vecchio che sta insieme solo grazie a quelli che
hanno ancora il coraggio di innamorarsi
e una musica che pompa sangue nelle vene
e che fa venire voglia di svegliarsi e di alzarsi
smettere di lamentarsi
che l’unico pericolo che senti veramente
è quello di non riuscire più a sentire niente
il battito di un cuore dentro al petto
la passione che fa crescere un progetto
l’appetito la sete l’evoluzione in atto
l’energia che si scatena in un contatto
io lo so che non sono solo
anche quando sono solo

e rido e piango e mi fondo con il cielo e con il fango

Capitano di lungo corso (31 commenti inseriti)
Sergio M. ha detto:
18 Settembre 2008 alle ore 06:43:05

Ei !! Fotografo sedi Auser non fare tanto il moralista, più che fotografo di istantanee, sembri per come scrivi, un regista (occulto) cineoperatore. Ma chi sei? Ma perche non usi il tuo vero nome?

Sergio M. (39 commenti inseriti)
Fotografo degli umori Auser ha detto:
18 Settembre 2008 alle ore 00:54:17

Un giorno un passerotto cadde dal nido. Era inverno pioveva faceva freddo. Una mucca che pascolava sul campo vide il passerotto che moriva di freddo e di fame. Non potendo procurargli del cibo pensò di provvedere a riscaldarlo e non avendo altre possibilità per farlo gli defecò addosso. Anche una volpe si trovava su quel campo e vedendo il passerotto sommerso dallo sterco della mucca prese a liberarlo. Dopo averlo ben ripulito non resistette al suo istinto e se lo mangiò.
Morale: non sempre chi ti ricopre "volontariamente" di sterco lo fa perchè ti odia così come non sempre chi "volontariamente" te ne libera lo fa perchè ti ama. Sarebbe utile vedervi rasserenare gli animi perchè le fotografie stanno venendo troppo scure.

Fotografo degli umori Auser (1 commenti inseriti)
Fotografo sedi auser ha detto:
17 Settembre 2008 alle ore 22:41:35


“Ogni persona dà quello che può nè deve sentirsi inutile se non può dare più del vicino più forte;e il vicino non può gioire se non fa tutto il possibile per aiutare il più debole invece di toglierti ogni possibilità di crescita.....”
Condivido per intero questa affermazione, precisando pero che qualche volta a essere “deboli” conviene. Non ci vuole molto impegno, mentre gli altri vicini forti lavorano, organizzano iniziative, intrattengono gli anziani, gli accompagnano, fanno tante tessere, che pure queste servono per finanziare le sedi “deboli”, fanno telefonia sociale, sacrificano la famiglia ed altro per soddisfare un bisogno in cui credono, il VOLONTARIATO.
Non bisogna vergognarsi di avere tanti tesserati e una sezione efficiente.
Il “DIRIGENTE” di quella debole non sempre, ma tante volte gli piacce l’ozio, giocare a carte, navigare col computer, scrivere nel Blog, avere tempo per praticare bene le pubbliche relazioni, non deve coordinare volontari, tanto meno vecchi rimbambiti, poi più numerosi si è più si devono fare resoconti, magari qualcuno ti può mettere in discussione. Infine i fondi arrivano lo stesso, ci sono i contributi delle quote tessere che versano i più forti per il “DIRIGENTE” di quella debole che non riesce a crescere. Conviene no?
Altro che individuare la responsabilità sempre negli altri. Non vittima. Lavorare, lavorare, lavorare se si credono in certi valori.

Fotografo sedi auser (1 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
17 Settembre 2008 alle ore 21:26:08

Che gioia vedere che, se stuzzicati ,sappiamo reagire e riprendiamo a discutere;
non mi interessa stabilire, chi nelle discussioni ha più ragione dell'altro,m'interessa discutere cosa è giusto fare per essere una grande , unita e UNICA associazione; il resto assomiglia al moscerino e al leone che per superbia non davano il giusto peso a quanto stava loro vicino.La prima cosa che mi hanno insegnato i miei è che sulla terra niente e nessuno c'è per caso e niente e nessuno può fare a meno dell'altro;se questo ha valore individualmente penso che ancor più ne abbia in una associazione che ha fatto del volontariato il suo stemma vincente.
Ogni persona dà quello che può nè deve sentirsi inutile se non può dare più del vicino più forte;e il vicino non può gioire se non fa tutto il possibile per aiutare il più debole invece di toglierti ogni possibilità di crescita.....

Giuseppe grazie per i motivi di riflessione...
Il nostro congresso è il 24 , ci sarai?

Ernesto non mi hai risposto : era Gesù o berlusca? leggendo la nuova finanziaria trovo molte attinenze con la tua storiella.
Ciao a tutti

rinalba (417 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
17 Settembre 2008 alle ore 18:38:32

Dice l'insetto al ragno: quando ho fame pungo e magno
Dice il ragno all'insetto: io tesso e poi... aspetto

Dice il lupo alla pecorella: mamma mia quanto sei bella!!
Dice la pecorella al lupo: a sorrete...e lo spinge nel dirupo

Sono daccordo con Rinalba, preferisco la pecora simbolo del sacrificio, della semplicità ma soprattutto della socialità

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
17 Settembre 2008 alle ore 18:06:37

LAMENTO MESSICANO:
NON NE ATZECO UNA!!

Ernesto (278 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
17 Settembre 2008 alle ore 16:34:39

IL LEONE E IL MOSCERINO

-Ehi tu! Come osi avvicinarti a me, miserabile insetto?- ruggì il leone, sentendosi sfiorare da un moscerino.
-Chi credi di essere?- rispose il moscerino. -Credi di farmi paura perchè sei grande e grosso? O perchè sei
chiamato il re della foresta?
E continuò: -Hai bisogno di una buona lezione, mio caro. Ora ti insegnerò io chi è il più forte di noi due!
Detto fatto, il moscerino prese lo slancio e si buttò in picchiata contro il collo del leone, il quale inutilmente cercò
di fermarlo annaspando con le zampe e ruggendo. Infuriata per un simile affronto, la belva con gli occhi infiammati
incominciò a menar colpì di zampe e di coda contro il proprio collo, dove s'era ficcato l'insetto. Sembrava impazzita e
ruggiva spaventosamente, contorcendosi e rotolandosi per terra con la bava alla bocca per la rabbia. Il moscerino intanto
aveva lasciato il collo del leone ed era passato a pungergli la schiena, poi una zampa, poi il muso. Quando, per colmo di offesa,
gli penetrò nelle narici facendogli il solletico, il re della foresta s'inferocì a tal punto che i suoi ruggiti fecero tremare la
boscaglia tutto intorno. Si rotolò per terra, si contorse, si insanguinò coi suoi stessi artigli, nel vano tentativo di afferrare
l'insetto. Alla fine, esausto, si lasciò cadere al suolo, dischiarandosi vinto. Il moscerino s'inorgoglì: lui, infinitamente più piccolo del leone,
era riuscito a vincere il re della foresta! Si sentiva ormai l'animale più forte del mondo e volò ad annunciare dappertutto la sua vittoria.
Ma aveva fatto poca strada, quando incappò in una ragnatela. Tutto intento a pavoneggiarsi, non la vide per tempo e cadde nella trappola del ragno.
-Toh, un misero moscerino!- esclamò il ragno che era corso a vedere chi si agitava tra i fili.
-Speravo di avere catturato un animale più importante. Ma piuttosto che niente...
E in un boccone se lo mangiò.

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
17 Settembre 2008 alle ore 16:26:07

Il leone e il topo
di Esopo

Mentre un leone dormiva in un bosco, topi di campagna facevano baldoria. Uno di loro, senza accorgersene, nel correre si buttò su quel corpo sdraiato. Povero disgraziato! Il leone con un rapido balzo lo afferrò, deciso a sbranarlo.
Il topo supplicò clemenza: in cambio della libertà, gli sarebbe stato riconoscente per tutta la vita. Il re della foresta scoppiò a ridere e lo lasciò andare.
Passarono pochi giorni ed egli ebbe salva la vita proprio per la riconoscenza del piccolo topo. Cadde, infatti, nella trappola dei cacciatori e fu legato al tronco di un albero. Il topo udì i suoi ruggiti di lamento, accorse in suo aiuto e, da esperto, si mise a rodere la corda. Dopo averlo restituito alla libertà, gli disse:
- Tempo fa hai riso di me perché credevi di non poter ricevere la ricompensa del bene che mi hai fatto. Ora sai che anche noi, piccoli e deboli topi, possiamo essere utili ai grandi.
Morale della favola: a voi la soluzione!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Sergio M. ha detto:
17 Settembre 2008 alle ore 15:54:15

Credo che Lupus in fabula sia nel giusto non si tratti di due pastori ma di due presidenti ULA uno improduttivo che non svolge nessuna attività, non fa aumentare (il gregge _ soci) numero di pecore, l’altro che lavora e col tempo si vedono i risultati. Interpretando a modo mio penso che voglia dire, alla fine non puoi avere sempre un massimo di dieci soci dopo 5 anni vissuti da Presidente ULA, senza crescita. Bisogna fare autocritica, mettersi in questo caso in discussione.

Sergio M. (39 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
17 Settembre 2008 alle ore 15:33:54

signor Lupus in fabula, mi chiedo chi possa essere tu e quale scopo possa avere a seminare zizzzzanie nell'Auser.
( sono auserina e preferisco la docilità della pecora alla aggressività del lupo; non per questo, comunque rinuncio ad usare La MIA TESTA)
Senz'altro non sei un vero Auserino perchè mi sembra che i tuoi interventi non vadano nella direzione di tenere unita l'associazione e rispettarne regolamento e statuto.
Se poi, fatti concreti hanno ispirato questo tuo pesante intervento,condividili con noi in serenità e troviamo una via per dare ad ogni "pastore" quanto gli è dovuto......
Ciao

rinalba (417 commenti inseriti)
Lupus in fabula ha detto:
17 Settembre 2008 alle ore 12:52:54

Credo che si tratti non di due pastori ma di due presidenti ULA ma credo che sentirsi chiamare pecora non possa piacere a nessun volontario Auser

Lupus in fabula (32 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
17 Settembre 2008 alle ore 11:12:50

Ernesto ,
era Gesù o Berlusconi ?
Ciao

rinalba (417 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
16 Settembre 2008 alle ore 11:27:23

Gesù incontrò due pastori; rivolto al primo disse: quante pecore possiedi? ed egli rispose: una signore. Rivolto al secondo, gli disse lo stesso. Ed egli rispose: dieci signore.
Dopo molto tempo Gesù si presentò ancora dai pastori e vide il primo pastore con le stesse pecore e il secondo con cento pecore. Tolse la pecora al primo e la diede al secondo. Passò ancora del tempo e Gesù, compiaciuto del secondo pastore che contava le sue cinquecento pecore più altre ancora generate dalla pecora del primo pastore disse: a chiunque ha sarà dato e sarà nell'abbondanza, ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha e chi ha orecchie da intendere in tenda gli altri fuori.

Ernesto (278 commenti inseriti)
paola ha detto:
16 Settembre 2008 alle ore 08:40:50

Dal barbiere:
- i capelli li vuole portare indietro?-
- no, no... può pure buttarli!

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
15 Settembre 2008 alle ore 20:12:22

AVVISO AI SOCI:
L’Associazione AUSER di Portoscuso invita tutti i soci a partecipare al corso di Ballo che inizierà il giorno 16 Settembre 2008. I corsi sono affidati al Mariano Lilliu (insegnante di consolidata esperienza, professionalità e passione) e si terranno ogni martedì e sabato osservando i seguente orari:
17.00 Bambini
18.00 Coppie 1° Turno
19.00 Gruppo
20.00 Coppie 2° Turno
Per informazioni chiamare al numero 0781-507231 oppure 0781-805829 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 18 alle ore 20

Ernesto (278 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
15 Settembre 2008 alle ore 20:05:36

Ciao Rinalba, bentornata al nostro sito, arricchita di nuove conoscenze.
Sì, sono partiti i congressi nelle varie sezioni, che spero portino i frutti sperati.

Giuseppe (704 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
15 Settembre 2008 alle ore 19:05:33

Tanto silenzio mi fa pensare che tutti siate presi dai congressi , dall'analisi dei documenti e dalla preparazione per gli interventi....spero che tanto impegno dia il frutto auspicato da più parti: L'AUSER e il suo impegno sociale COME UNICO INTERESSE!!!
IL primo modulo del corso sulla contrattazione socio-sanitaria è stato molto interessante anche se impegnativo...

ciao a tutti

rinalba (417 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
12 Settembre 2008 alle ore 18:38:34

Dice il capraio alla pecora lattina: io produco lana caprina.
Dice la pecora lattina al capraio: io produco lana d'acciaio!

Ernesto (278 commenti inseriti)
Il parroco ha detto:
09 Settembre 2008 alle ore 06:01:55

ANNUNCI LETTI SULLE BACHECHE DELLE PARROCCHIE !!!!!
SONO TUTTI VERI !!!!

Per tutti quanti tra voi hanno figli e non lo sanno, abbiamo un'area attrezzata per i bambini!

Giovedì alle 5 del pomeriggio ci sarà un raduno del Gruppo Mamme. Tutte coloro che vogliono entrare a far parte delle Mamme sono pregate di rivolgersi al parroco nel suo ufficio.

Il gruppo di recupero della fiducia in se stessi si riunisce Giovedì sera alle 7.
Per cortesia usate le porte sul retro.


Venerdì sera alle 7 i bambini dell'oratorio presenteranno l'"Amleto" di Shakespeare nel salone della chiesa.
La comunità è invitata a prendere parte a questa tragedia.


Care signore, non dimenticate la vendita di beneficenza! E' un buon modo per liberarvi di quelle cose inutili che vi ingombrano la casa. Portate i vostri mariti.

Tema della catechesi di oggi: "Gesù cammina sulle acque".
Catechesi di domani: "In cerca di Gesù".


Il coro degli ultrasessantenni verrà sciolto per tutta l'estate, con i ringraziamenti di tutta la parrocchia.


Ricordate nella preghiera tutti quanti sono stanchi e sfiduciati della nostra Parrocchia


Il torneo di basket delle parrocchie prosegue con la partita di mercoledì sera: venite a fare il tifo per noi mentre cercheremo di sconfiggere il Cristo Re!


Il costo per la partecipazione al convegno su "preghiera e digiuno" è comprensivo dei pasti.



Per favore mettete le vostre offerte nella busta, assieme ai defunti che volete far ricordare.


Il parroco accenderà la sua candela da quella dell'altare. Il diacono accenderà la sua candela da quella del parroco, e voltandosi accenderà uno a uno tutti i fedeli della prima fila.



Martedì sera, cena a base di fagioli nel salone parrocchiale. Seguirà concerto.


Amen

Il parroco (1 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
08 Settembre 2008 alle ore 18:41:38

Caro Ernesto,
personalmente non ho fotografie sull'attività della tonnara, mentre mi sembra di ricordare ne abbia Fiaschi ; potresti chiedere anche alle varie proloco ....
Buon lavoro Rinalba

rinalba (417 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
08 Settembre 2008 alle ore 18:00:13

L'Auser di Portoscuso già da tempo, motivata dalla necessità di avere un monumento che ricordi il nostro passato, ha discusso questo tema. Oggi si tratta di presentare un progetto all'Amministrazione quantificando anche i costi. I progetti sono due: uno uno che rappresenti la nostra difesa e uno la nostra economia. Per quanto concerne la nostra economia abbiamo intenzione di raffigurare un pescatore con un tonno.
Detto ciò mi rivolgo in particolare a Calasetta e Carloforte per verificare la disponibilità di qualche foto della tonnara che possa rappresentare questo progetto.
In particolare mi rivolgo a Rinalba, a Giancarlo Fasolato e a Fiaschi Alfonso

Ernesto (278 commenti inseriti)
paola ha detto:
08 Settembre 2008 alle ore 05:45:53

Una vipera gironzola tra l'erba alta insieme a tre figlioletti che la seguono fiduciosi.
Scatta all'improvviso come sanno fare solo i serpenti, acchiappa una lucertola e la porge ad uno dei piccolini... un'altro scatto ed ecco catturato un topino che garantisce il pasto per il secondo... passeggia passeggia e zac! dopo due tentativi andati a vuoto acchiappa una grossa rana per il terzo.
Dopo un pochino di tempo quest'ultimo la chiama e nella voce c'è preoccupazione:- Mamma, mamma...-
- Che c'è tessssoro? - risponde lei premurosa
- E' vero che noi ssssiamo vipere? - chiede il piccolino
- Ssssi, figlio mio, è vero!- risponde la mamma vipera
- Ed è vero che nei nosssstri denti c'è il veleno? -
- Ssssi, figlio mio, è vero! ma perchè me lo chiedi? -
- Perchè massssticando, mi ssssono morssssicato la lingua...

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
04 Settembre 2008 alle ore 18:49:53

Dice l'etilico: io sono lo spirito divino, sono nello Spirito Santo e chi crede in me vede di più (praticamente il doppio).
Dice il metilico: io sono nel S. Spirito e chi crede in me vedrà il Signore.

Cos'è il fattore di potenza? un contadino della basilicata!

- Mio marito ha cominciato a fumare, che faccio?
- droghe leggere o pesanti?
- non so se pesanti o no, ma se non arrivate presto quello mi si brucia tutto!!

- Mammina perchè la nonna non è più con noi?
- La nonna è caduta dal quinto piano ed è volata in cielo.
- Umh... piccolino il rimbalzo!!

Ernesto (278 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
04 Settembre 2008 alle ore 07:49:46

Paola ,
super la tua storiella......e...molto consolante; questa è l'arte di fare buona ironia anche sulla sofferenza;
Buona giornata a tutti.

rinalba (417 commenti inseriti)
paola ha detto:
04 Settembre 2008 alle ore 06:10:21

Una donna, in vacanza con la madre e con il figlio, in albergo prende un'unica stanza con tre letti.
La sera, il primo ad andare a dormire è il bambino, la donna ci va per seconda e sua madre, anziana e acciaccata per ultima e appena si distende sul letto, un forte dolore alle costole la fa gemere. Cerca di trattenere il lamento, riducendolo ad un gemito sommesso che emette ad ogni respiro. Ad un certo punto la donna, che non ne intuisce la provenienza, chiede: - ma cos'è questo rumore? - e il bambino di rimando:- niente, mamma, non preoccuparti... E la nonna che sta facendo sesso! -

A krasa, zente mala!

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
03 Settembre 2008 alle ore 17:35:31

A proposito de bigote me han dicho, querida Paula, que cuando te has presentado per el papel de una mujer en la pelicula de Zoro, cuando te ha visto el director ha dicho: " eres perfecta para el papel de Zorro".
"Y como asemos por lo bigotes?" le has contestado
El director contestò: "puedes dejarlos!!"

Ernesto (278 commenti inseriti)
paola ha detto:
02 Settembre 2008 alle ore 05:48:18

- Mi stanno crescendo i baffi!
- Tagliateli!
- E dopo, cosa mi lecco?

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
31 Agosto 2008 alle ore 09:47:30

L'Amministrazione Comunale di Portoscuso in collaborazione con il Consorzio Fieristico Sulcitano hanno organizzato la FIERA DEL SUD OVEST per il 3giorno 30 e 31 agosto 2008. Il 30 alle ore 18 dopo la deposizione della corona ai caduti di tutte le guerre è stata inaugurata la mostra cimeli storici delle associazioni d'arma. Ampio spazio è stato dato all'Auser di Portoscuso che ha presentato una mostra di cimeli storici relativa ai valorosi combattenti di Portoscuso. La mostra può essere ammirata sino alle ore 22 del giorno 31.
La giornata di domenica 31 è così articolata: ore 10 apertura fiera con 80 stands espositivi. Ore 10,30 esibizione in volo di aerei ultraleggeri. Ore 11 saluto delle autorità civili e militari. Ore 11,30 esibizione banda musicale E. Porrino di Portoscuso. Ore 16 esposizione a vista mezzi nautici Guardia Costiera. Ore 17 Simulazione di salvataggio in mare curato dalle FF. AA. Ore 18,30 esibizione Fanfara dei Bersaglieri. Ore 19,30 esibizione Gruppi Folk. Ore 22 intrattenimento musicale.
Seguirano foto della manifestazione.

Ernesto (278 commenti inseriti)
Il marito ha detto:
30 Agosto 2008 alle ore 18:23:17

Una coppia di anziani viene intervistata nel corso di una trasmissione televisiva perché, sposati da 50 anni, non avevano mai litigato. Il presentatore, con grande curiosità, domanda all'anziana:
- Ma, voi, veramente non avete mai litigato in 50 anni?
- No! - risponde l'anziana.
- Ma, com'è possibile??? - insiste il presentatore.
- Guardi, quando ci siamo sposati mio marito aveva un cavallo a cui teneva moltissimo; era la creatura a cui lui teneva di più in assoluto. Il giorno delle nostre nozze questo cavallo tirava il nostro calesse; a un certo punto il cavallo inciampò su di un sasso e mio marito gli urlò: "UNO!". Dopo qualche metro il cavallo inciampò di nuovo e mio marito gli urlò: "DUE!". Ma la terza volta che il cavallo inciampò, mio marito tirò fuori la pistola e ammazzò la povera creatura; io, impietrita, lo rimproverai: "Ma perché hai fatto una cosa del genere???". Lui mi urlò in faccia: "UNO!"

Il marito (1 commenti inseriti)
paola ha detto:
30 Agosto 2008 alle ore 09:32:06

Giuse' mi sollevi da ogni responsabilità perchè la tua autorizzazione è insindacabile! e allora la racconto:

Pierino a tavola che fa colazione urla rivolgendosi alla mamma che sta in un'altra stanza:- MAMMA MAMMA QUANDO HO FINITO POSSO LECCARE LA TAZZA?-
la mamma urlando a sua volta:- MA COSA DICI, PIERINO! FAI COME FACCIAMO TUTTI... FAI SCARICARE LO SCIACQUONE!-

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
29 Agosto 2008 alle ore 18:00:18

Crolla un ponte. Condannati il ferro e la sabbia. Assolto il cemento perchè estraneo ai fatti: non c'era!

- Ieri sono rientrato a casa e mia moglie ha voluto subito fare l'amore ripetutamente.
- Fortunato!
- No, distratto, ho sbagliato casa.

- Io e la mia ragazza abbiamo fatto l'amore per 5 ore di fila
- Io ho dovuto fare 5 ore di fila per farmi la tua ragazza

Dice il bue all'asinello: fai ombra al bambinello
Dice l'asinello al bue: sposta le corna tue!!

Avvellenato col disossidante. C'era della ruggine

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
29 Agosto 2008 alle ore 17:51:06

Un bambino povero rivolto a una signora di Carloforte: "Buona donna, non mangio da tre giorni". Ah, avessi io la tua volontà!!

Carloforte è completamente circondata dall'acqua ma non si è ancora arresa.

- Sai Bepin,tua muger Carolina ha delle mani d'oro, dovresti farle un monumento.
- Ma gliel'ho fatto. Solo che è guarita!

Ridiamo fiducia ad Andrea tta, ridiamo credito, ridiamo cariche! Si, ridiamo!

Dice il porco al cinghiale: quando mangi, un maiale!
Dice il cinghiale al porco: non ti tocco che mi sporco.

Ho terminato il puzzle in 4 giorni. Pensa che sulla scatola c'era scritto: "dai 2 ai 5 anni"

Ernesto (278 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
28 Agosto 2008 alle ore 22:05:40

Paola, ... vai!!!!.... Raccontala!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
28 Agosto 2008 alle ore 09:31:46

Un poliziotto, una guardia di finanza e un carabiniere, decidono di uscire da una vita fatta di stenti e privazioni e s’impossessano di un carico di droga. Scoperti, vengono condannati alla pena di morte. Il poliziotto è il primo a essere condannato e il boia, visti precedenti irreprensibili gli permette di scegliere fra il capestro, la camera a gas e la sedia elettrica. Il condannato ci tiene molto al suo collo, ha una immensa paura del gas che gli evoca brutti ricordi, per cui sceglie la morte più semplice e veloce, inoltre essendo un perito elettrotecnico non teme la corrente elettrica. Il meccanismo di generazione di altissimo voltaggio non funziona per cui, in virtù di una legge napoleonica, viene graziato. Mentre esce, contento sebbene ancora impaurito per lo scampato pericolo, si rivolge di nascosto al finanziere e gli sussurra all’orecchio: “la sedia elettrica è guasta”. Anche alla guardia di finanza, per gli stessi motivi, fanno la stessa domanda e per il comprensivo motivo sceglie la sedia elettrica. Anche lui, pieno di valori di solidarietà e amicizia, mentre esce sussurra all’orecchio del carabiniere: “la sedia elettrica è guasta” . Il carabiniere posto anche lui di fronte alla stessa scelta, dice: “L’impiccagione assolutamente no! E poi è una condanna antica, poco moderna! Il gas va contro le leggi ambientali. La sedia elettrica è guasta, boh, che dire … non lo so …

Ernesto (278 commenti inseriti)
paola ha detto:
28 Agosto 2008 alle ore 08:41:58

Ernesto, scusa se non sto apportando il mio contributo al "sorriso quotidiano"... E' che ho in testa una barzellettaccia che mi impedisce di ricordare le altre. Sto rimuginando sulla scelta di raccontarvela oppure no e non riesco a decidere...

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
26 Agosto 2008 alle ore 18:32:04

- La mia insonnia, Paola, è incurabile. Anche ieri, per prendere sonno ho dovuto contare più di 20.000 pomodori.
- Pomodori!? ma non si contano le pecore, di solito?
- Si, ma io non posso, "sonno" vegetariano...

- Al compleanno di mia moglie le ho regalato una coppia di canarini. Al mio compleanno mi ha contraccambiato con un full di gatti...

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
26 Agosto 2008 alle ore 18:23:33

- Ieri sono tornato a casa presto e ho trovato mia moglie a letto con un altro!
- Ma pure tu però, tornare a casa prima del previsto, almeno hai visto chi era?
- Non lo conosco! infatti ti ho detto: "era con un altro". Se era il solito, che fa, non lo conoscevo?

Ernesto (278 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
24 Agosto 2008 alle ore 14:10:55

Bella questa idea di ... BLOG - OASI... proposta da Rinalba!!! Un luogo/rifugio dove c'è serenità, accordo, condivisione e dove tutti possiamo trovare una lingua comune di comunicazione!!!!!...
Bella anche questa idea che si riferisce alla MUSICA, con l'accordo degli strumenti. Ed in una orchestra poi ognuno suona lo strumento secondo il proprio spartito, ma il risultato deve essere sempre la produzione di una musica armonica, piacevole, che tocchi il cuore di tutti!

Giuseppe (704 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
24 Agosto 2008 alle ore 12:58:19

Cari amici Auserini , sbaglio o stiamo battendo la fiacca?
Capisco che tutti noi stiamo accordando gli strumenti perchè ,chi prima ,chi dopo, dobbiamo suonare altre musiche nei nostri rispettivi impegni quotidiani....ma ...IL BLOG è L'OASI dove ricaricarci dopo le fatiche.....Via non trascuriamolo....
Un fraterno saluto a TUTTI, anche a coloro che entrano nel sito senza lasciare un messaggio....
Buona giornata Rinalba

rinalba (417 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
24 Agosto 2008 alle ore 12:51:25

Due mucche al Pascolo .
-- ci mancava anche il problema del morbo della mucca pazza.....!!!!
--Non preoccuparti , il problema non ci riguarda, noi siamo due tacchini!!!!



Due ex emigrati di umili origini, si incontrano nuovamente ,dopo tanto tempo, e quello che si è arricchito maggiormente, con aria straffotente, chiede all'amico rimasto semplice operaio:
-Salvatore ti ricordi quando avevi solo un paio di scarpe?
-Sicuro, risponde Salvatore ,e ricordo anche che tu quando le avevi viste mi avevi chiesto a cosa servissero!!!!

rinalba (417 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
24 Agosto 2008 alle ore 12:38:10

Alla Spiaggia della" Bobba" a Carloforte, un bulletto locale tenta di conquistare una turista;
si avvicina e le dice: " sei stupenda, affascinante, unica, sembri una sirena.....
La ragazza per niente colpita, lo guarda e gli risponde:
"Quel ragazzo laggiù mi ha appena detto le stesse cose"!
Il bulletto locale impettito replica:
" ma chi , quel polpettone laggiù? Dammi retta, Stagli alla larga ,è un bugiardo di professione!!!

rinalba (417 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
23 Agosto 2008 alle ore 12:05:16

Ernesto mi spieghi come fate ad essere così attivi?
COMPLIMENTI !

rinalba (417 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
22 Agosto 2008 alle ore 19:37:06

A settembre, presso la sede Auser di Portoscuso, riprendono i corsi di lingua straniera (inglese e spagnolo). Per ulteriori informazioni rivolgetevi presso la nostra sede in via G. Cesare. Il giorno 16 settembre è previsto l'inizio del corso di ballo (di coppia e di gruppo) presso il Consorzio Industriale. Il corso di informatica invece riprenderà a metà ottobre circa. Per quanto riguarda le altre iniziative culturali e di svago sono rinviate a dopo il congresso di sezione in attesa della formazione delle nuove commissioni di lavoro.
Un carissimo saluto da tutto il direttivo

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
22 Agosto 2008 alle ore 19:12:36

- Come è andata la rapina al casinò?
- Male, abbiamo puntato le pistole e le abbiamo perse.

Ernesto (278 commenti inseriti)
paola ha detto:
21 Agosto 2008 alle ore 07:47:10

Rodrigo entrò al bar, se sentò en su lugar favorito. Despus de los saludos de rigor, le comentò a sus amigos:

- Mi mujer me ama como jamàs ninguna mujer amò a un hombre -

- Ah, sí? Y como lo sabes? - preguntò el cantinero.

- Bueno, la semana pasada pedì dos dias por enfermedad en el trabajo. Mi esposa estaba tan nerviosa y contenta de tenerme en casa, que cada vez que venia el lechero, el portero o el cartero, salia corriendo a la calle agitando los brazos y gritando: - mi marido està en casa! mi marido està en casa! -

paola (722 commenti inseriti)
ernesto ha detto:
19 Agosto 2008 alle ore 19:35:09

- Ieri sera Jonny lo abbiamo visto che scendeva da un aereo e saliva sulla macchina della polizia, poi è salito su un elicottero dei carabinieri.
- maledetta spia, come avete fatto a prenderlo?
- abbiamo aspettato che si fermasse la giostra

Ale, devi cercarti un buon avvocato difensore...sai ci tengo a vincere la partita contro i cantanti!

ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
19 Agosto 2008 alle ore 19:23:08

- Finalmente buonuomo la incontro, volevo farle un'intervista sulla vostra economia, come campate?
- La nostra è un'economia basata sulle mucche bianche
- e invece per le mucche nere?
- anche
- quanto ricava dalla vendita della carne?
- quella delle mucche bianche la vendiamo bene, 8 euro al kg
- e quella delle mucche nere?
- anche
- dalle corna quanto ricava?
- quelle delle mucche bianche bene, 20 euro a corna
- e quelle delle mucche nere?
- anche
-Dalla pelle invece quanto ricavate?
- ah! il manto delle mucche bianche ci rende moltissimo
- e quello delle mucche nere?
- anche
- Mi scusi, visto che il prezzo è uguale perchè mi parla prima delle mucche bianche?
- perchè le mucche bianche sono le mie!
- e le mucche nere?
- anche

Ernesto (278 commenti inseriti)
paola ha detto:
19 Agosto 2008 alle ore 11:46:21

Ernesto, usted erras! Yo soy un aguila e las aguilas cuentan nubes en cielos altos y no oveyas adentro bosques… Y a verano las nubes estan rara vez! Es por eso que estò despierta! No tiengo nubes de contar, pobreza bandida!
Hasta luego de broma siempre!

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
18 Agosto 2008 alle ore 18:41:15

Esta es por Paola.
- Hola Rinalba, non riesco più a dormire la notte a causa dell'insonnia, almeno credo!
- Hai provato, Paola, a contare le pecore?
- Si, però l'altra notte me ne sono mancate due, sono dovuta uscire a cercarle e mi sono addormentata nel bosco, non ti dico la paura! se non fosse per loro mi anche sarei smarrita.
(Tratto dalla bella addormentata nel bosco)

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
18 Agosto 2008 alle ore 17:10:42

- E Franz?
- Gli ho fatto saltare la macchina
- E' morto?
- No, è riuscito a saltarla
- Allora fagli saltare la casa

- Manuel?
- E' stato preso dalla polizia
- E adesso?
- E adesso gli va bene: due milioni al mese...tredicesima...ferie pagate...

- Perchè Gin non è con te?
- E' scappato con Stella
- Ancora Stella! glielo devi dire che quella donna non va bene per lui: è una sgualdrina!
- Diglielo tu
- No, devi dirglielo tu
- Perchè io?
Perchè è tua sorella
- Si, ma è pur sempre tua moglie!!

- L'italiano è rimasto folgorato da Elettra... e pensare che diceva sempre: voglio staccare la spina

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
18 Agosto 2008 alle ore 17:00:37

- Hai saputo, Manuel l'acrobata è morto dopo che sua moglie lo ha lasciato.
- Che dire...sono cose che succedono.
- Si, ma non durante il numero al trapezio!!

- Anche Gin è caduto, però da un palazzo di 200 piani
- E' morto?
- Non ancora

Sono entrato in banca col passamontagna e mi hanno dato tre anni, Jek per non farsi riconoscere si è messo la maschera di Berlusconi e la polizia gli ha dato l'ergastolo.

Ernesto (278 commenti inseriti)
Lupus in fabula ha detto:
14 Agosto 2008 alle ore 00:22:38

Afferente la vicenda di Franz:

OTTIMA OCCASIONE!!!
VENDO PARACADUTE, MAI APERTO, USATO UNA SOLA VOLTA!!!
- non da me, sia chiaro! -

Lupus in fabula (32 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
13 Agosto 2008 alle ore 17:48:06

- Paracadutista Franz, la missione è di estrema importanza, tenemos que salvar el Duce, quindi ti lancerai da q. 3000 e a terra troverai ad attenderti una vettura rossa con tutto l'occorrente per la missione, claro!!
Franz si lancia ma il paracadute non si apre, come da istruzioni precedentemente ricevute tira la prima leva, ma non si apre, tira la seconda e ultima leva e niente, non si apre.
- Caspita, scarognato come sono oggi, scommetto che manco la macchina trovo ad aspettarmi!!

Buon ferragosto a tutti e... a la prossima

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
13 Agosto 2008 alle ore 17:36:57

- Hola Rinalba, te encuentro bien!
- ya, ya, desde cuando mi hombre es jubilado hemos compartido el trabaco y todas las faciendas de casa. La primera vuelta no ha prendido bien la cosa y no he vio nada, la segunda he empezado a veir, la tercera dia he vio toda la casa limpia y ordenada. Haces lo mismo , Paola y te encontrerai bien.
(Pues aun Paola quiere probar lo esperimento pero su hombre no prende por nada bien la cosa)
- Hola Paola, no te encuentro bien...
- Callate, callate, es que yo tambien la primera dia no he vio nada, la segunda nada de nada, la tercera dia he comenzato a veir al oio derecho y poco mas al oio isquierdo.
Eso sucediò por la noche de San Lorenzo...vidiò todas la estrellas!!
(la moral? oio mujeres no quierete lo imposible da un pobre hombre!! es claro stu fattu!!!)

Ernesto (278 commenti inseriti)
anna P ha detto:
13 Agosto 2008 alle ore 17:31:50

cara Paola la mia mamma diceva chi va a letto senza cena tutta notte si dimena,prova ad abituarti a mangiare prima di andare a letto cosi non hai il languorino delle 5.
belle le foto sono più belli i tre nonni delle ballerine.

BUON FERRAGOSTO A TUTTI

anna P (27 commenti inseriti)
paola ha detto:
13 Agosto 2008 alle ore 07:48:35

Ciao Anna P., visto che avevi rilevato che nel video della "festa dei nonni" di Sassari non era visibile "la senegalese bianca" ti mettiamo a disposizione (lei per la fornitura del materiale, io per l'inserimento nella gallery) una fotografia che la ritrae frontalmente (in realtà le fotografie sono due, ma per l'altra lascio a te i relativi commenti).
Per quanto invece riguarda l'insonnia ogni commento è diventato superfluo, però ho scoperto che dormo meglio se vado a letto a stomaco vuoto (resta da risolvere il languore che mi assale alle 5 del mattino. In merito hai qualche soluzione?)

paola (722 commenti inseriti)
rinalba ha detto:
13 Agosto 2008 alle ore 07:43:29

Ernesto stai diventando un comico speciale; complimenti!!!

rinalba (417 commenti inseriti)
anna P ha detto:
12 Agosto 2008 alle ore 17:46:36

ciao Paola anchio come te dormo poco,ma con questo caldo penso che nessuno dorma bene.



BUON FERRAGOSTO A TUTTI

anna P (27 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
12 Agosto 2008 alle ore 12:08:20

Appena giunti in paradiso, Silvio rivolto a Emilio gli chiede:
- perchè a quel signore gli forano la testa?
- come perchè, quello è il papa, gli mettono l'aureolaaa!
- ah, e a quell'altro perchè gli forano le spalle?
- come, non lo conosci? è un santo, gli mettono le ali.
- Tocca o Emì, haiò all'inferno, che io, il buco per la coda, ce l'ho già!

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
11 Agosto 2008 alle ore 17:47:10

Compare Turiddu trova la moglie di 120 kg a letto con Don Alfio.
Miiinchia Don Alfio, io devo, ma a voi... chi vi costringe!?

Ernesto (278 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
11 Agosto 2008 alle ore 14:19:11

Finalmente, in occasione del compleanno, a Gerolamo di Carloforte viene regalata una vacanza premio dai genitori.
- Papà, papà, è ancora lontana la Sicilia?
- Zito... e nuota!!

Ernesto (278 commenti inseriti)
paola ha detto:
10 Agosto 2008 alle ore 07:30:42

Tutti al mare
tutti al mare
a mostrar le chiappe chiare
co' li pesci
in mezzo all'onde
noi ci annamo a divertì

(ve la ricordate la splendida Gabriella Ferri? Unica!!!)

Mi raccomando, stanotte tutti col naso all'insù e... occhi aperti, pronti ad esprimere desideri (ma non dite mai quali avete espresso altrimenti non si avverano!)

Anna P., riguardo gli occhi aperti, com'è che eri sul sito a mezzanotte e mezza? Sta venendo l'insonnia anche a te? o è colpa del caldo? Hai provato a bere il the freddo di "Ando' fa caldo!"? eh eh eh!

paola (722 commenti inseriti)
anna P ha detto:
10 Agosto 2008 alle ore 00:17:21

Paola Ernesto siete forti mi diverto molto a leggere le vostre storielle. E Franzischina col controllore troppo forte continuate così

anna P (27 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
08 Agosto 2008 alle ore 19:17:17

Nella spiaggia della "Caletta" un bambino nero rivolto ad una signora di Caroloforte le dice: sono tre giorni che non mangio!! Bene ragazzino, risponde la donna, allora puoi fare il bagno.

Ernesto (278 commenti inseriti)
paola ha detto:
08 Agosto 2008 alle ore 19:13:49

Per trascorrere le loro vacanze, due turisti scelgono di andare in un agriturismo che pubblicizza prezzi bassi, cibo genuino e "vera vita" di campagna.

Arrivati sul posto il contadino li accompagna a visitarlo;
c'è un orto molto curato, un bellissimo frutteto, numerose galline che razzolano nell'aia, cavalli dentro un grande recinto, mucche che ruminano beatamente sdraiate all'ombra di un boschetto, cagnetti scondinzolanti che fanno festa e una casina piccola e carina composta da due stanzette.

Entrati dentro la casa, notano un maiale enorme, seduto al centro della stanza principale che li guarda fissi con i suoi occhietti miopi.

Stupiti e sconvolti dalla spaventosa quantità di sterco che imbratta il pavimento in terra battuta, chiedono al contadino:
- Come mai questo maiale sta dentro la casa?-
e il contadino:- bhe, è semplice, vive con me.-

E loro ancora più stupiti:- e come fa a sopportare la puzza? - e quello impassibile:- Ehi, già s'abitua piano piano...

paola (722 commenti inseriti)
paola ha detto:
07 Agosto 2008 alle ore 01:48:42

Ernesto tu eres un ombre muy galante. Muchas gracias!
Lo sai che il verbo entregar si trova anche nel dialetto sassarese, in un cerimoniale che viene appunto definito "intregu" che rientra tra quelli che si svolgono alla vigilia di Ferragosto, alla Discesa dei Candelieri?
Te ne parlerò più estesamente nei prossimi giorni sul blog "Di sagra in festa".

Komo mi ke rekuo! cioè "adesso me ne rientro (è sottinteso) a casa"...

paola (722 commenti inseriti)
Ernesto ha detto:
06 Agosto 2008 alle ore 17:33:51

Complimenti Paola per essere arrivata al centesimo commento di "Ridi che ti passa" portando un sorriso a tutti con uguale cortesia, hai tutta la nostra stima. Nuestro mas galardon que te entreguiamo son cien rosas por cien comentarios. Muchas grazias de todo corazon y aun enhorabuena!

Ernesto (278 commenti inseriti)
franzischina ha detto:
04 Agosto 2008 alle ore 15:26:09

SU UN TRAM A LATTE DOLCE
Alla fermata sale un rapinatore e urla: "fermi tutti questa è una rapina !!!"
E una vecchietta: " Oia !! Mancu Mali. Ogna assusthu !!!! Mi paria lu controllore ......."

franzischina (1 commenti inseriti)
gavino ha detto:
04 Agosto 2008 alle ore 15:23:04

Ci sono tre eremiti su un monte che passano le giornate in meditazione, preghiera e contemplazione. Siedono con le gambe incrociate ai vertici di un immaginario triangolo equilatero. Dopo circa sei mesi dall'inizio della meditazione uno dei tre volge lo sguardo al cielo e fa:
- Stasera è una bella serata!
E riabbassa lo sguardo. Passati altri sei mesi il secondo fa:
- Stasera è una bella serata... però c'è un po' di vento!
E si rimette in contemplazione. Trascorsi di nuovo altri sei mesi, il terzo sbotta:
- E no! A rega' se siamo venuti per fare casino, ce ne andiamo!!

gavino (3 commenti inseriti)
Giuseppe ha detto:
04 Agosto 2008 alle ore 10:56:36

Grazie, carissima Paola, per la grande considerazione, che, però, non merito. Mi auguro comunque che funzioni. In questo momento, mentre scrivo, sembrerebbe proprio di sì. Se funziona, occorrerà fare nello stesso modo per tutti blog che contengono un numero molto alto di commenti.

Giuseppe (704 commenti inseriti)
paola ha detto:
04 Agosto 2008 alle ore 07:57:26

Giuseppe, come vedi, ogni tuo suggerimento è "legge"!

Vediamo se questo blog funziona meglio del precedente.

paola (722 commenti inseriti)
Lascia il tuo Commento
Attenzione : tutti i campi contrassegnati con il simbolo (*) sono obbligatori.
Nome (*)
Email

Commento (*)

Anteprima del commento