Tutte le News

Rigenerare la politica - L'Auser nazionale scrive ai candidati

News del 27.03.2008

 

COMUNICATO STAMPA

L'Auser scrive ai candidati premier e li sollecita a "Rigenerare la politica"

Roma, 27 marzo 2008

L'Auser, associazione impegnata con gli anziani e per gli anziani ha definito le proprie aspettative in relazione all'attuale fase politica ed alla scadenza elettorale. Ha preso carta e penna ed ha scritto ai candidati premier di questa competizione elettorale, sottoponendo alla loro attenzione il documento "Rigenerare la politica" che contiene aspettative e riflessioni di Auser per una nuova politica del "Fare".

"Abbiamo necessità di una "buona politica", una politica "rigenerata" che abbia recuperato la sua alta e insostituibile funzione di servizio – sottolinea Michele Mangano presidente nazionale dell'Auser- Una politica in grado di affrontare i grandi temi di una società nella quale più che le opportunità, si sono accentuate le esclusioni, la precarizzazione, le diseguaglianze. Una tale scelta presuppone una drastica riduzione delle logiche di potere e dell'occupazione della cosa pubblica fine a se stessa, per ridurre il divario, sempre più ampio, tra politica e società, tra politici e cittadini."

"Rigenerare la politica non riguarda però solo i partiti e gli addetti ai lavori; la sua prima condizione è l'affermazione di una concezione della cittadinanza come esercizio e rivendicazione di diritti, ma anche come esercizio individuale della responsabilità."

Il documento dell'Auser evidenzia anche che l'esasperato individualismo, la ricerca dell'arricchimento facile alimentano comportamenti dei quali la politica non può non occuparsi partendo con il dare l'esempio: meno privilegi, più umiltà e disponibilità al dialogo ed al "fare" costruttivo nell'interesse generale dei cittadini e del Paese.

La necessità di rigenerare la politica – prosegue il documento- impone a tutti la difesa della sua autonomia che costituisce l'essenza della laicità. Lo stesso Welfare richiede uno sforzo d'innovazione che deve riguardare l'apertura dei servizi pubblici alla partecipazione dei cittadini, la valorizzazione delle loro responsabilità e delle loro competenze, l'integrazione tra la funzione pubblica e le esperienze del privato sociale organizzato.

Rigenerare la politica vuol dire, insomma, ricomporre una relazione efficace tra esercizio dei poteri pubblici e domande fondamentali delle persone, è la condizione per la ricostruzione di un rapporto elementare di credibilità tra politici e cittadini.

"Siamo consapevoli che l'obiettivo di rigenerare la politica non può essere utilizzato in funzione degli interessi dei diversi schieramenti – conclude Mangano- ma va affrontato uno sforzo comune per l'avvenire del nostro Paese e lo sviluppo della sua democrazia."