Tutte le News

SARDEGNA. IN PIENA ATTIVITA' IL SERVIZIO DI TELEFONIA SOCIALE

News del 30.09.2008

Da vari mesi è decollata in Sardegna la Telefonia Sociale, promossa dalla Regione Sardegna, Assessorato Igiene e Sanità e Servizi Sociali e gestita dall'Auser Sardegna.

In questi pochi mesi gli 8 Centri di Ascolto (Sassari, Olbia, Siniscola, Oristano, Assemini, San Giovanni Suergiu e Portoscuso), hanno ricevuto al numero verde 800 995 988 oltre 5.000 telefonate, che hanno poi smistato alle varie sedi Auser dislocate nel territorio dell' Isola. Il 45 % delle richieste ha riguardato la necessità di un trasporto per visite mediche. Sono stati percorsi in breve tempo per questa finalità oltre 100.000 chilometri. Ma è la solitudine a farla da padrone, con il 34 % delle telefonate con richiesta di compagnia domiciliare, anche nelle case di cura, e di compagnia telefonica. Il restante 20 % delle richieste ha riguardato la consegna a domicilio di farmaci, il disbrigo di pratiche burocratiche, la segnalazione di diritti negati. A chiamare sono prevalentemente le donne (il 74 %), e meno gli uomini, (il 26%). "Il profilo dell'utente medio della telefonia sociale in Sardegna - sottolinea Giuseppe Sassu presidente regionale Auser- può essere chiaramente definito: si tratta di un anziano (95 %), che vive solo (34 %), di genere femminile (74 %), di età trasversale (sino a70 anni al 42%, sino ad 80 anni al 33%, oltre gli 80 anni al 25 %). Insomma dalle telefonate dei nostri anziani in Sardegna emerge uno spaccato di società con un grande disagio sociale, con grandi bisogni spesso inappagati".

Da "AuserInforma "