Tutte le News

Norma inumana e irragionevole.

News del 06.02.2009

  

INUMANA E IRRAGIONEVOLE LA NORMA CHE RIMUOVE IL DIVIETO

PER I MEDICI DI DENUNCIARE I CLANDESTINI

 Dichiarazione della presidenza nazionale Auser

 Roma, 6 febbraio 2009

La norma approvata dal Senato  che rimuove il divieto per i medici di denunciare i clandestini che ricorrono alle loro cure è inumana ed irragionevole.

Inumana perché calpesta il diritto alla cura che è proprio di ogni persona, al di là della sua condizione giuridica, un diritto che appartiene alla sfera dei diritti fondamentali di ogni uomo.

Inumana perché contraddice i principi fondamentali della deontologia medica trasformando i medici da soggetti della cura a strumenti di attività di polizia.

E' una disposizione irragionevole perché mette a rischio la salute di tutti, favorendo nei fatti la possibilità di un degrado collettivo della sanità pubblica.

Confidiamo nella ragionevolezza dei Deputati, al di là della loro appartenenza politica, nella reazione indignata della società civile, nei principi costituzionali, affinché questa barbarie sia scongiurata.