Tutte le News

RONDE: L'AUSER DICE NO

News del 14.05.2009

RONDE: L'AUSER  DICE NO ALLA GIUSTIZIA FAI DA TE

"Si rischia la disgregazione civile" 

Dichiarazione di Michele Mangano, presidente nazionale Auser

 Roma, 14 maggio 2009

Le ronde non sono la soluzione per garantire maggiore sicurezza sul territorio e ribadiamo la nostra forte contrarietà a questa scelta di giustizia "fai da te".

Solo le forze pubbliche, in uno stato democratico, possono svolgere l'importante compito di garantire il rispetto delle leggi, dei diritti e dei doveri dei cittadini.

Non ci si sostituisce alle forze di polizia.  Con le ronde rischiamo  la disgregazione civile e lo scontro tra bande, si rischia di indebolire ulteriormente la democrazia.

La tranquillità collettiva e la civile convivenza sono beni e valori alla cui cura la cittadinanza attiva e l'autorganizzazione dei cittadini possono contribuire in modo diverso.

Lo spazio che va coperto è quello del volontariato civico nella cura dei beni comuni: monitoraggio dell'arredo urbano, dell'igiene pubblica, in particolare attraverso la segnalazione di disservizi o interventi di ausilio nella pulizia degli spazi pubblici, nel razionale smaltimento dei rifiuti urbani, presidi di vigilanza leggera nei parchi e giardini pubblici, ausilio ai responsabili delle istituzioni scolastiche all'entrata e all'uscita delle scuole e all'accoglienza dei bambini prima dell'inizio delle lezioni.

In questi campi Auser già opera con numerose buone pratiche sul territorio,  ed è disponibile a qualificare ed incrementare il proprio impegno.